Discussione:Liceo classico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vogliate scusare l'intromissione, ma la fotografia dell'entrata del campo di sterminio di Auschwitz mi sembra che non abbia nulla a che vedere con il Liceo Classico. Non c'è scritto "Studiare rende liberi", bensì "Arbeit macht frei", e la struttura di sfondo certamente non è una scuola, ma un complesso del lager. Anonimo

Annoverare tra le personalità che hanno freguentato il liceo classico "Antonella Clerici" "Flavio Insinna" e "Dolcenera" mi sembra inadatto. Propendo per la cancellazione di questi nominativi a favore di "Ettore Majorana" "Vittorio Emanuele Orlando" "Enrico Fermi" Mr.Blop

Le mie correzioni : la frase che il liceo classico è uno dei più prestigiosi è innegabilmente un punto di vista, ed il fatto che dal Classico siano usciti personaggi di rilievo del mondo scientifico non vedo cosa c'entri. E sono uscito dal Classico.

Ho sistemato un pò la pagina. Se volete riportarla com'era prima senza motivazioni plausibili fate pure - la prima ed ultima volta che contribuisco alla pessima versione italiana di Wikipedia. Torno a quella inglese, come tutto il mondo civilizzato.

è un indubbio segno della propria civiltà, sparare a zero e non firmarsi, menomale che noi non siamo abbastanza civili :) --rossa 15:45, 28 gen 2007 (CET)

La frase che il liceo classico è considerato prestigioso, per quanto punto di vista, è abbastanza comune e condivisa. --Snowdog (dimmi) 01:26, 10 gen 2006 (CET)

Comunque grazie per lo splendido esempio di civiltà, torna pure sulla wiki inglese. --Snowdog (dimmi) 01:51, 10 gen 2006 (CET)

Scusaci se collaboriamo alla pessima wikipedia italiana e stiamo tentando di farla crescere. Spero che la gente non ti prenda come esempio di studente del liceo classico. Tornando a noi... perdona l'ignoranza, ma come dev'essere wikificato? Ovvero che cos'è da sistemare? (non c'è nessuna vena polemica, non wikifico di solito e la guida non mi ha aiutato...) --Sky 19:12, 10 gen 2006 (CET)io sto al primo anno di liceo classico precisamente al 4 giorno ed è molto difdficile non è adattoa tuttie non tutti hanno ne lafacoltà nè la competenza per giudicarlo sopratutto se non lo hanno frequentato !!

Penso anche io che segnalare quanto in Italia il liceo classico sia stato tradizionalmente quello della classe dirigente e quindi la scuola superiore di maggior prestigio, sia correto in quanto semplicemente un fatto. Era la scuola di chi sarebbe andato all'università, contrariamente a chi frequentava professionali, magistrali o tecnici (lo scientifico o altri tipi di liceo sono scuole più giovani del classico, per altro). Io non voglio mettere mano alla pagina, però penso che sarebbe corretto segnalare il prestigio che questa scuola aveva, e per lo meno in parte, mantiene ancora. --Zamm 13:35, 8 apr 2006 (CEST)

Ho risistemato la pagina, c'erano delle imperfezioni storiche colossali. Spero che vi vada bene, se non altro perchè ho frequentato il classico e mi sto laureando in storia della scuola, perciò dovrei saperne abbastanza. (chiara)

Paragrafo "Lista dei licei classici italiani"[modifica wikitesto]

Ogni città italiana si sentirebbe -in ipotesi - obbligata ad inserire il proprio: la lista diverrebbe così lunghissima e, arricchita dai link esterni, anche potenziale "spam". Gradirei un consenso per la rimozione di tale "lista". Grazie :-) --Leoman3000 15:36, 28 gen 2007 (CET)

Anche se ho aggiunto un nome alla lista, penso anche io la stessa cosa. Meglio rimuoverla. --Centrifuga 15:54, 28 gen 2007 (CET)
Condivido completamente. Solo nella provincia in cui abito (Padova) ce ne sono almeno 5. --CheccoPadova 17:03, 28 gen 2007 (CET)
anche a me pareva molto strana la presenza di questa lista --rossa 17:07, 28 gen 2007 (CET)
Secondo me la lista va tolta. Al massimo lasciare solo quelli presenti su WP
Va anche tolto l'elenco delle persone (importanti) che hanno studiato al classico (anche perché manca il MIO nome).
Carlo Morino (ditelo pure a zi' Carlo)

Anno 2759 a.U.c. (CMT) 12:37, 7 feb 2007 (CET)

Visto che non ci sono obbiezioni la tolgo
Carlo Morino

studi classici[modifica wikitesto]

gli studi classici una volta erano abb diffusi in tutt'europa, adesso solo in italia e pochi altri paesi rimangono nella forma originale. scriverne da qualche parte sarebbe interessante--Jack 13:47, 2 mar 2008 (CET)

Si va bene, il Liceo Classico è una scuola prestigiosa, ma chi si ferma al diploma, di che titolo può fregiarsi?

Il classico è fatto solo per chi intende di frequentare l'università. Se uno poi non la fa, vuol dire che aveva sbagliato scuola.

Non è detto. Se uno si iscrive all'Università, può essere impedito a continuare, per casi fortuiti, es. una malattia. Studiare non è mai uno sbaglio. Comunque il diploma di maturità classica, come quello di maturità scientifica, è equiparato a tutti gli altri diplomi, quanto alla possibilità di accedere a concorsi pubblici, per esempio. La formazione ricevuta nei licei classico e scientifico, permettono sicuramente di superare con maggiore facilità i concorsi.

NUOVA SEZIONE : PERCHè GIUDICATE GLI STUDENTI DEL CLASSICO SUPER INTELLIGENTONI E STUPIDI??

Liceo Classico Internazionale[modifica wikitesto]

Sarebbe opportuno scrivervi una voce o ampiare il paragrafo? Penso che siano "la scuola completa"...EDIT: e comunque i licei internazionali NON SONO TOCCATI dalla riforma --°|-Novitopoli-|° (msg) 14:30, 21 ott 2009 (CEST)

Storia[modifica wikitesto]

Ho aggiunto il capitolo "Storia" e l'ho messo alla fine della pagina.
Ho riordinato cronologicamente i quadri orari previsti dalle varie riforme, inserendo quelli originali del 1859 e del 1923.
Non ho cancellato le info inserite dagli altri utenti, così ora alcune informazioni (poche cmq) si ripetono.
--Aldo1968 (msg) 19:06, 4 lug 2010 (CEST)

Lista delle materie o quadro orario[modifica wikitesto]

Sollevo anche in questa voce il dubbio di enciclopedicità sulla lista delle materie nella voce così come espresso nella pagina di discussione della voce "Perito chimico" -- CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 01:05, 5 set 2010 (CEST)

Il più antico liceo di Venezia è il "Marco Foscarini" non il "Marco Polo"[modifica wikitesto]

Ho rilevato che in questa pagina come liceo classico più antico di Venezia viene citato il "Marco Polo" fondato nel 1812, cosa inesatta senza possibilità alcuna di dubbio, visto che il liceo "Marco Foscarini" fu fondato nel 1807 e inaugurato il 14 dicembre 1807, e il 14 dicembre 2007 ha festeggiato il bicentenario.

Ho corretto la cosa aggiungendo il Foscarini nella lista al suo posto nell'ordine cronologico. Però vedo che nella lista viene elencato solo un liceo per città, il più antico.

A questo punto il Marco Polo andrebbe rimosso, con buona pace di Luigi Nono e di Massimo Cacciari. Giusto?

18:37, 10 set 2010 (CEST) PB (msg)

Ore scolastiche[modifica wikitesto]

Io frequento la I classico, e faccio 30 ore di lezione settimanali. Difatti faccio dalle 8 alle 13 da lunedì a sabato. Qui c'è scritto che le ore settimanali al triennio sono 31, ma i conti non tornano. Lingua straniera, cioè inglese, occupa infatti 2 ore alla settimana, non 3, come è scritto erronaemante.

Perchè tu sei entrato a scuola con la vecchia riforma, mentre io sono entrato con questa nuova...:D--Dacer96 (msg) 21:22, 11 nov 2010 (CET)

Riforma Bottai[modifica wikitesto]

Il corso divenne quinquennale nel 1940 con la riforma Bottai [in nota: Legge 889/1940] che, instituendo la scuola media unica triennale, soppresse il primo triennio del ginnasio. A parte qualche necessatrio ritocco agli orari, il nuovo corso rimaneva sostanzialmente identico al precedente.

Il nome ufficiale fu cambiato in "liceo classico"; la denominazione degli anni di corso però rimase quella tradizionale, tuttora in vigore: dopo la 3' media c'è la 4' e 5' ginnasio e poi 1' 2' e 3' liceo classico.

Permanevano il "primato" dell'accesso all'università e la lingua straniera limitata al primo biennio. Quest'ultimo fattore iniziò ad essere percepito come una lacuna, sempre più grave col passare degli anni, e sarà superata solo negli anni novanta con il meccanismo delle sperimentazioni.

A causa degli eventi bellici, l'orario fu più volte rimaneggiato e quello definitivo si avrà solo nel 1952 [in nota: Decreto Ministeriale 01/12/1952 (testo integrale, da Eduscuola.it)].

La quota degli studenti del liceo classico iniziò a diminuire in favore del liceo scientifico, l'accesso al quale era stato facilitato con l'istituzione della scuola media. Dopo il 1969, con la liberalizzazione dell'accesso all'università, questa quota si ridusse ulteriormente; al momento della riforma Gelmini (2010), tra gli iscritti all'ultimo anno di corso, il liceo classico contava 51.000 studenti a fronte dei 103.000 del liceo scientifico [in nota: La Repubblica, 13/06/2010, pag. 20].

[il presente paragrafo andrà a sostituire Riforma del 1947]
--Aldo1968 (msg) 13:09, 27 gen 2011 (CET)

Bestemmia[modifica wikitesto]

Buongiorno, mi sono iscritto stamane unicamente per segnalare una bestemmia che qualche buontempone ha infilato nel trafiletto introduttivo. Detto trafiletto recita nel mezzo "...e a causa inoltre di un generale conservatorismo della società ********* ****** italiana in ambito scolastico, il liceo classico ha a lungo accolto gli studenti delle classi più istruite o abbienti." Giacchè non so come intervenire, chiedo a qualche utente di buon cuore di andare a rimuovere quell'obbrobbrio. Grazie, Alex Questo commento senza la firma utente è stato inserito da Alex83 (discussioni · contributi) 10:00 10 mag 2011.

Grazie della segnalazione, ho provveduto a rimuoverla dalla voce (bastava comunque che modificassi la pagina, come hai fatto con questa pagina di discussione)--Dr ζimbu (msg) 10:03, 10 mag 2011 (CEST)

Scusami non sapevo ancora come funzionasse, mi premeva segnalare alla svelta quella sconceria. Mille grazie, --Alex83 (msg) 10:11, 10 mag 2011 (CEST)

LICEO VOLTA COMO[modifica wikitesto]

Il Liceo A. Volta di Como, uno dei più prestigiosi in Italia, è stato fondato nel 1561. Chiedo che venga inserito nell'elenco. Ha avuto come preside A. Volta (quello della pila e che era sui 10.000 lire, se non avete presente), Pirandello (per un anno soltanto ma ha frequentato) e altre personalità che, però, hanno una fama più che altro locale (anche se conosciuti in ambito internazionale, come il professor Luraschi Giorgio). Questo è il link della sua storia http://www.liceovoltacomo.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=47&Itemid=34

Grazie

Leonardo Sciascia[modifica wikitesto]

Vorrei segnalare un errore di attribuzione: Leonardo Sciascia non frequentò il Liceo Ginnasio Statale Empedocle di Agrigento ma l'Istituto Magistrale IX Maggio di Caltanissetta.

I più antichi: li mettiamo ordine cronologico?[modifica wikitesto]

Visto che la sezione si intitloa appunto I più antichi, proporrei di riordinare la lista in ordine cronologico (ove la data di istituzione sia presente).--Appo92 (msg) 22:09, 24 giu 2012 (CEST)

Per me va benissimo, puoi iniziare tu se vuoi. --EXE.eseguibile 22:57, 24 giu 2012 (CEST)

Sono confuso[modifica wikitesto]

Proprio sopra l'indice c'è scritto "l più antico liceo classico d'Italia è il Liceo Ginnasio Statale Scipione Maffei di Verona, fondato nel 1807.". Ma subito dopo l'indice possiamo leggere "Il liceo classico sorse nel 1859". Le date non coincido, chi mi può spiegare? Barcson

Sezione I più antichi[modifica wikitesto]

Mi sembra che la sezione sia diventata troppo lunga... Che ne dite di togliere qualcosa, magari eliminando i licei fondati oltre un certo secolo? --Lambda-Tau (msg) 11.56, 8 set 2012

Per me va benissimo. --EXE.eseguibile 12:15, 8 set 2012 (CEST)
Magari tolgo i licei fondati dal 1800 compreso in poi? --Lambda-Tau (msg) 13.49, 8 set 2012
Non saprei, molti di essi sono diventati licei classici molto dopo... --EXE.eseguibile 13:54, 8 set 2012 (CEST)
Beh, mi sembra che già togliere quelli fondati dal 1800 in poi sia sufficiente, no? --Lambda-Tau (msg) 11.18, 11 set 2012

Il più antico liceo[modifica wikitesto]

Mi sembra che le date non siano concordi: sia qui che sulla pagina del liceo Maffei di Verona si legge che è esso ad essere il più antico d'Italia in quanto: "fondato per decreto napoleonico il 14 marzo 1807, il Liceo iniziò la sua attività nel 1808, ma in realtà era operante già dal 1805 col nome di Regio Liceo".

Ora, leggo a proposito del Liceo Ginnasio Paolo Sarpi: "nella città di Bergamo il liceo classico si innesta direttamente sulla scuola della "Misericordia" che per prima si occupò dell’istruzione nella città: la prima vera scuola pubblica di grammatica, scienze umane e retorica e che risale al 1506; essa divenne poi "Accademia della Misericordia" nel 1566. Il liceo viene istituito in età napoleonica intitolandolo a Paolo Sarpi il 15 novembre 1803, divenendo così il Liceo Ginnasio Paolo Sarpi".

Come comportarsi poi in riferimento a realtà come il Liceo classico Niccolò Forteguerri o il Liceo classico Giovanni Prati (e tutti gli altri attualmente nella lista), centri di formazione umanistica che esistevano prima che nascesse il "Liceo classico" che oggi intendiamo?

Non sarebbe meglio, in attesa di fonti autorevoli, magari cartacee, rimuovere ogni riferimento alla primazia temporale di questo o quell'istituto? Rinominerei poi il paragrafo "I più antichi" in "I centri di formazione umanistica più antichi" o qualcosa di simile. --Appo92 (msg) 12:52, 14 ott 2012 (CEST)

Riflessione (in)attuale[modifica wikitesto]

Vorrei condividere con voi una riflessione riguardo al concepire il liceo classico come "prestigioso" o comunque "altamente formativo". Com'è possibile, al giorno d'oggi, che in un'enciclopedia vengano stilati articoli sull'obsoleta base d'opinione di individui che, per quanto colti, sono completamente estranei alla realtà scolastica italiana? Sarebbe ingentemente più corretto utilizzare fonti che comprendano l'opinione dei diretti interessati, siano docenti o studenti, che includere esclusivamente il punto di vista del "professorone pre-sessantottino": la considerazione comune NON è fondata sulle sentenze di dottori e avvocati. Col senno di poi, ovviamente, è evidente che detta concezione ebbe ampio riscontro nelle decadi passate; tuttavia, da ex allievo del classico, fisicamente non ho incontrato persone viventi che sostengano le sopracitate definizioni. Ammesso e non concesso che queste sono mie opinioni ed esperienze personali, il tono assunto nella voce è evidentemente arbitrario. Necessiterebbe un'indagine approfondita sull'argomento, con fonti statistiche e di ampio raggio che attestino la validità delle informazioni presentate (in sede di lettura la fonte n° 1 è oltre che restrittiva e limitata, esageratamente monoscopista). Dopotutto siamo in democrazia, fate come vi pare. --Crypta (msg) 22:07, 30 giu 2013 (CEST)

incongruenza[modifica wikitesto]

L'iscrizione a tutte le facoltà era libera già prima del '69. --U Neva Cn Tll (msg) 09:50, 20 feb 2015 (CET)

attualizzazione, metodo di studio, forma mentis-apertura mentale[modifica wikitesto]

la voce dovrebbe,-e invece non accenna minimamente- a discorsi triti e ritriti sul ruolo della cultura classica. il latino e greco che danno una vasta apertura mentale, la stessa che serve in matematica e nelle facoltà scientifiche, per cui dopo un bienio di basi matematiche duro gli studenti del classico "volano" anche a ingegneria...l'importanza di una vasta cultura generale sul sapere tecnico di settore, dato dagli istituti professionali, alla lunga più spendibile nel mondo del lavoro...le lingue antiche utili solo come chiave di accesso alla sapienza antica, che il singolo ha il compito a vita di costruirsi con letture dopo la scuola-->il classico ti dà gli strumenti, la cultura te la fai dopo da solo-->la sapienza che passa attraverso la conoscenza delle lingue antiche e moderne...le lingue antiche come base per apprendere le ligneu moderne, a partire dal tetdesco con la sua gramamtica simil-latina e le declinazioni, il russo, non solo le lngue neolatine..studiare l'antico senza perdersi nell'antico in inutili e patetiche nostalgie, ma in un LAVORO DI ATTUALIZZAZIONE che coglie il molto che è rimasto identico, e quanto la storia ha variato nei secoli, per contrapposizione anntico-moderno...il senso del vertere che coglie l'antico non solo nella parola, ma nel sentimento umano trasmesso dai letterati..il senso dell'etimologia dell'andare alla radice, all'origine storica e antica delle cose per coglierne lo sviluppo e l'oggetto dialettico-hegeliano nell'interezza del suo dispiegamento storicistico...il metodo in senso kantiano/cartesiano come impostazione e regola di lavoro per lo studio di qualsiasi materia universitaria e non