Diocesi di Sisak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Sisak
Dioecesis Sisciensis
Chiesa latina
Sisak Holy cross church.JPG
Suffraganea dell' arcidiocesi di Zagabria
Vescovo Vlado Košić
Sacerdoti 63 di cui 43 secolari e 20 regolari
2.600 battezzati per sacerdote
Religiosi 20 uomini, 82 donne
Abitanti 198.156
Battezzati 163.844 (82,7% del totale)
Parrocchie 77
Erezione 5 dicembre 2009
Rito romano
Cattedrale Esaltazione della Santa Croce
Sito web www.biskupija-sisak.hr
Dati dall'Annuario pontificio 2015 * *
Chiesa cattolica in Croazia

La diocesi di Sisak (in latino: Dioecesis Sisciensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Zagabria. Nel 2014 contava 163.844 battezzati su 198.156 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Vlado Košić.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la città di Sisak, capoluogo della regione croata di Sisak e della Moslavina, dove si trova la cattedrale dell'Esaltazione della Santa Croce.

Il territorio è suddiviso in 77 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Sisak, nella provincia romana della Pannonia, fu eretta nella seconda metà del III secolo: il primo vescovo fu san Quirino. Le notizie sulla storia di questa diocesi sono scarse. Non si sa quando la diocesi fu soppressa, ma verso il X secolo Sisak era già assoggettata all'autorità dei vescovi di Zagabria.

Dal maggio 1999 al novembre 2009 Sisak fu annoverata fra le sedi vescovili titolari. Vescovo titolare fu Nikola Eterović, nunzio apostolico in Ucraina fino al 2004 ed in seguito segretario generale del Sinodo dei Vescovi.

La diocesi è stata ristabilita il 5 dicembre 2009 con la bolla Antiquam fidem di papa Benedetto XVI, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Zagabria.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • San Quirino † (inizio IV secolo)
  • Marco † (menzionato nel 343)
  • Costanzo I † (menzionato nel 381)
  • Giovanni † (menzionato nel 530)
  • Costanzo II † (menzionato nel 532)
  • Vindemio † (prima del 579 - dopo il 590)[1]
  • ...
  • Vlado Košić, dal 5 dicembre 2009

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2014 su una popolazione di 198.156 persone contava 163.844 battezzati, corrispondenti all'82,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
2010 173.714 215.591 80,6 62 51 11 2.801 11 81 80
2014 163.844 198.156 82,7 63 43 20 2.600 20 82 77

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Secondo altri autori, questo vescovo apparterrebbe alla sede di Cissa.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN305749427
diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi