Diocesi di Jayapura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Jayapura
Dioecesis Iayapuraensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Merauke
Vescovo Leo Laba Ladjar, O.F.M.
Sacerdoti 48 di cui 13 secolari e 35 regolari
1.787 battezzati per sacerdote
Religiosi 98 uomini, 58 donne
Diaconi 1 permanenti
Abitanti 932.000
Battezzati 85.795 (9,2% del totale)
Superficie 115.349 km² in Indonesia
Parrocchie 27
Erezione 12 maggio 1949
Rito romano
Indirizzo Keuskupan, Kotak Pos 1379, Jl. Kesehatan 12, Dok II, Jayapura 99112, Irian Jaya, Indonesia
Dati dall'Annuario pontificio 2014 (ch? · gc?)
Chiesa cattolica in Indonesia

La diocesi di Jayapura (in latino: Dioecesis Iayapuraensis) è una sede della Chiesa cattolica in Indonesia suffraganea dell'arcidiocesi di Merauke. Nel 2013 contava 85.795 battezzati su 932.000 abitanti. È retta dal vescovo Leo Laba Ladjar, O.F.M.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la città di Jayapura, dove si trova la cattedrale di Cristo Re.

Il territorio è suddiviso in 27 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica di Hollandia fu eretta il 12 maggio 1949 con la bolla Melius aptiusque di papa Pio XII, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico della Nuova Guinea olandese (oggi diocesi di Amboina).

Il 24 giugno 1950 restituì le isole di Ternate, Tidore, Halmahera e Badjan al vicariato apostolico di Amboina.

Il 14 giugno 1954 la prefettura apostolica fu elevata a vicariato apostolico con la bolla Sicuti sollers dello stesso papa Pio XII.

Il 19 dicembre 1959 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Manokwari (oggi diocesi di Manokwari-Sorong).

Il 28 giugno 1963 assunse il nome di vicariato apostolico di Kota Baru, che abbandonò il 12 giugno 1964 per passare al nome di vicariato apostolico di Sukarnapura.

Il 15 novembre 1966 il vicariato apostolico fu elevato a diocesi con la bolla Pro suscepto di papa Paolo VI.

Il 25 aprile 1969 cambiò nuovamente nome, assumendo quello di diocesi di Djajapura, finché il 22 agosto 1973 non ha assunto la denominazione attuale.

Il 19 dicembre 2003 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Timika.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Oscar Cremers, O.F.M. † (3 giugno 1949 - 1954 deceduto)
  • Rudolf Joseph Manfred Staverman, O.F.M. † (29 aprile 1956 - 6 maggio 1972 dimesso)
  • Herman Ferdinandus Maria Münninghoff, O.F.M. † (6 maggio 1972 - 29 agosto 1997 ritirato)
  • Leo Laba Ladjar, O.F.M., dal 29 agosto 1997

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 932.000 persone contava 85.795 battezzati, corrispondenti al 9,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 5.175 170.000 3,0 25 25 207 7 15
1969 27.752 400.000 6,9 50 1 49 555 62 25 32
1980 46.504 650.000 7,2 43 43 1.081 61 46 32
1990 75.478 960.000 7,9 41 7 34 1.840 1 75 52 42
1999 128.984 1.275.000 10,1 48 15 33 2.687 2 76 46 42
2000 129.180 1.275.000 10,1 48 15 33 2.691 2 76 46 42
2001 332.231 1.356.144 24,5 52 14 38 6.389 3 84 89 38
2002 335.731 1.490.127 22,5 59 15 44 5.690 2 81 134 44
2003 129.928 2.469.786 5,3 53 18 35 2.451 2 145 72 42
2004 44.880 837.300 5,4 29 11 18 1.547 2 99 56 25
2006 65.180 858.000 7,6 37 13 24 1.761 1 102 60 25
2013 85.795 932.000 9,2 48 13 35 1.787 1 98 58 27

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN129224797
Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi