Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Dialetto locrese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Storia della
lingua greca

(vedi anche: alfabeto greco)
Proto-greco
Miceneo (1600–1100 a.C. circa)
Greco antico (800–330 a.C. circa)
dialetti:
eolico, arcado-cipriota, attico-ionico,
dorico, nord-occidentale, locrese, panfilio;
dialetto siceliota, lingua omerica.

Koinè greca (330 a.C.–330 circa)*
Greco medievale (330–1453)
Greco moderno (dal 1453)
dialetti:
cappadocico, cretese, cipriota,
demotico, italiota (greco-calabro, griko), katharevousa,
pontico, dialetto zaconico, ievanico

  • Date tratte da D. B. Wallace, Greek Grammar Beyond the Basics: An Exegetical Syntax of the New Testament (Grand Rapids 1997), 12.

Il greco locrese o dialetto locrese (in greco: Λοκρική διάλεκτος) è uno degli antichi dialetti greci, parlato dai locresi nella Locride, Grecia Centrale. Viene classificato come un dialetto greco nord-occidentale. I locresi erano divisi in due tribù, i ozolesi e opunziani, di conseguenza il dialetto locrese può essere allo stesso modo diviso in due rami rispettivamente: l'ozolese e l'opunziano. I tratti di entrambi i dialetti furono descritti da Wilhelm Dittenberger, curatore del progetto Inscriptiones Graecae.[1]

Locrese ozolese[modifica | modifica wikitesto]

  • Dativo plurale della terza declinazione in -οις (-ois) invece di -σι (-si), un tratto nord-occidentale, per es. πάντοις pantoisπᾶσι pasi, μειόνοις meionois — μείοσι meiosi
  • L'agettivo διπλειός dipleios invece di διπλοῦς diplous
  • L'assimilazione di κ (k) nella preposizione ἐκ ek con la prima consonante della successiva parola, per es. ἐλ λιμένος e(l) limenosἐκ λιμένος ek limenos
  • La preposizione κατά (kata) + genitivo invece dell'accusativo, per es. καθ'ὧν kath'ōnκαθ'ἅ kath'a

Locrese opunziano[modifica | modifica wikitesto]

  • dativo plurale della terza declinazione in -εσσι (-essi) invece di -οις (-ois), un tratto eolico che si trovava anche nel dialetto focese, per es. Κεφαλλάνεσσι Kephallanessi, χρημάτεσσι chrêmatessi
  • L'infinito in -εν (-en) invece di -ειν (-ein), per es. ἀναγράφεν anagraphenἀναγράφειν anagraphein
  • I nomi patronimici concordano con il nome che essi definiscono, un tratto eolico, per es. Δαναΐς Νικοτελεία Danais Nikoteleia — Δαναΐς Νικοτέλους Danais Nikotelous
  • La preposizione κατά (kata) + genitivo invece dell'accusativo, per es. καθ'ὧν kath'ōnκαθ'ἅ kath'a

Glossario[modifica | modifica wikitesto]

  • δείλομαι deilomai volontà, volere (locrese e delfico) (attico boulomai) (dialetto di Kos dêlomai) (dorico bôlomai) (tessalo bellomai)
  • ϝέρρω Werrô vai via (attico errô) (Hsch. berrês fuggiasco, berreuô fuga)
  • Ϝεσπάριοι Λοϟροὶ Wesparioi Lokroi locrese epizefiro (occidentale) in Calabria (attico hesperios della sera, occiduo, dorico wesperios) (cfr. latino vesper) IG IX,1² 3:718
  • Λοϟροὶ τοὶ ℎυποκναμίδιοι Lokroi toi hypoknamidioi (attico Lokroi hoi hypoknemidioi) locresi ipocnemidi; sotto il monte Knemis IG IX,1² 3:718
  • ὀπλίαι opliai luoghi dove i locresi contavano il loro bestiame.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LA) Inscriptiones Graecae Septentrionalis, Pars I Inscriptiones Phocidis, Locridis, Aetoliae, Acarnaniae, Insularum maris Ionii, Berolini, 1897, IG. IX, I

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Fr. Bechtel. Die griechische Dialekte, II. Berlin, 1923.
antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia