Dei della peste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dei della peste
Titolo originale Götter der Pest
Paese di produzione Germania Ovest
Anno 1969
Durata 91 min
Dati tecnici B/N
Genere drammatico
Regia Rainer Werner Fassbinder
Soggetto Rainer Werner Fassbinder
Sceneggiatura Rainer Werner Fassbinder
Produttore Rainer Werner Fassbinder
Fotografia Dietrich Lohmann
Montaggio Rainer Werner Fassbinder (accreditato con lo pseudonimo di Franz Walsch), Thea Eymèsz
Musiche Peer Raben
Interpreti e personaggi

Dei della peste (Götter der Pest) è un film del 1969 diretto da Rainer Werner Fassbinder. Il film, per molti aspetti, può considerarsi un sequel del film d'esordio del regista L'amore è più freddo della morte.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Franz esce dal carcere e lascia la sua compagna Joanna per Margarethe, meno possessiva nei suoi confronti. Stringe amicizia con Günther detto "Gorilla" nonostante quasi gli abbia ucciso il fratello colpevole di una spiata. I due contattano Jo e progettano di fare una rapina al supermercato. Il colpo verrà denunciato da Joanna informata da Carla. Margarethe informerà a sua volta la polizia per salvare Franz. Durante il colpo Franz sarà ucciso dalla polizia e Günther ucciderà Carla. Alla fine Joanna e Margarethe si ritroveranno entrambe sulla tomba di Franz.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema