Dave MacRae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dave MacRae
NazionalitàNuova Zelanda Nuova Zelanda
GenereFusion
Rock progressivo
Jazz
Periodo di attività musicale1958 – in attività
Gruppo attualeDuo Joy Yates-Dave MacRae
Gruppi precedentiMatching Mole
Nucleus
Sito ufficiale

David Scott MacRae, meglio conosciuto come Dave MacRae (Auckland, 2 aprile 1940), è un tastierista, compositore e produttore discografico neozelandese. Raggiunse una discreta fama negli anni settanta suonando con i Matching Mole, una delle band più influenti della scena di Canterbury, e con i Nucleus di Ian Carr. Le sue composizioni sono soprattutto jazzistiche e basate sull'improvvisazione.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in una famiglia di musicisti amatoriali, da bambino imparò a suonare il violino, a 10 anni prese per breve tempo lezioni di pianoforte e a 12 anni fu entusiasmato dalla musica sinfonica. Nell'adolescenza suonò il trombone, dopo che gli era nata la passione per la musica Dixieland. Aveva continuato ad esercitarsi al piano e a 18 anni cominciò a suonarlo in un complesso che si esibiva nelle sale da ballo. Al gruppo fu offerto un buon ingaggio per una tournée e MacRae lasciò il proprio lavoro per iniziare la carriera di musicista. Tra i molti musicisti che lo hanno influenzato vi furono pianisti Dixieland e boogie come Pete Johnson e Albert Ammons e soprattutto il jazzista Art Tatum.[1]

In Australia e USA[modifica | modifica wikitesto]

A 19 anni si trasferì in Australia, dove fu poi raggiunto dalla cantante compaesana Joy Yates, che sarebbe diventata sua moglie. Dopo gli studi al Conservatorio di Stato del New South Wales a Sydney, trovò lavoro in Australia come arrangiatore e session man[1] per la casa discografica Festival Records. Nel 1968 si trasferì con la Yates negli Stati Uniti per fare nuove esperienze musicali.[1] Inizialmente suonò con gruppi di musica sperimentale a Los Angeles, per poi unirsi nel 1970 alla Buddy Rich band, partecipando a tournée negli USA e in Europa. Di rilievo quello stesso anno la sua esibizione nel gruppo di Duke Ellington al Monterey Jazz Festival.[2]

In Inghilterra[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 la coppia si spostò in Inghilterra, dove MacRae frequentò gli ambienti del jazz londinese suonando con Clark Terry, Chet Baker, Jon Hendricks e Gil Evans.[2] Nella capitale inglese ebbe modo di specializzarsi con la tastiera elettronica, pur conservando la sua preferenza per il piano.[1] In quello stesso periodo entrò nei Nucleus, un quotato gruppo di jazz rock formatosi nel 1969. Con le tastiere contribuì a dare una nuova dimensione alla band, grazie alla sua padronanza dell'elettronica e alla sua originalità. Nel novembre del 1971, i Nucleus dovettero sostituire il batterista John Marshall e fu chiamato per un'audizione Robert Wyatt, appena fuoriuscito dai Soft Machine. Wyatt fu fortemente impressionato dal talento di MacRae e lo invitò a suonare come ospite nell'album di esordio dei Matching Mole, il nuovo gruppo progressive/sperimentale che aveva formato. In questo disco MacRae affiancò alle tastiere David Sinclair, che lasciò subito la band e MacRae ne divenne un membro permanente.[2]

Prima di unirsi ai Matching Mole suonò qualche volta con i Just Us, una nuova jazz-band fornata dal sassofonista dei Soft Machine Elton Dean, che dovette abbandonare perché già impegnato con gli altri due gruppi. Nel luglio del 1972 registrò con i Nucleus l'album Belladonna, e in tale occasione conobbe il nuovo chitarrista Allan Holdsworth, con il quale avrebbe collaborato in seguito. Il mese dopo incise con i Matching Mole Little Red Record, il secondo e ultimo album del gruppo, nel quale compose alcuni brani. Il gruppo si sciolse a settembre dopo l'ultima tournée, ma Wyatt lo volle al proprio fianco la primavera successiva nel quartetto jazz WMWM, dalle iniziali dei musicisti Wyatt, MacRae, Windo e Mathewson.[2] Non ebbero tempo di pubblicare dischi, ma alcune registrazioni furono incise in raccolte postume di Windo.[3] Continuò le incisioni e le esibizioni dal vivo con i Nucleus fino al febbraio del 1974. Tra gli altri artisti con cui suonò in quel periodo vi fu il gruppo di jazz-rock Back Door.

Dopo essere uscito dai Nucleus fondò i Pacific Eardrum con la moglie, la cantante Joy Yates. Tale gruppo sarebbe rimasto attivo fino al 1979. Altre collaborazioni con i musicisti della scena di Canterbury comprendono l'incisione con Wyatt del singolo I'm a Believer, che entrò nelle classifiche di vendita britanniche, e alcuni concerti con la Sinclair/Coxhill Band di Richard Sinclair e Lol Coxhill. In seguito diradò l'attività e nei primi anni ottanta fu per brevi periodi con i False Alarm di Allan Holdsworth, incise alcuni singoli con Robert Wyatt e nel 1984 si unì alle tastiere di Karl Jenkins per alcuni concerti dei Soft Machine.[2] Nel periodo trascorso nel Regno Unito, MacRae è stato direttore musicale e produttore per la serie TV The Goodies. Sempre in quegli anni ha suonato anche con Cliff Richard e Scott Walker,[4] per il quale ha fatto anche da produttore discografico.[1]

Ritorno in Australia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 15 anni trascorsi a Londra, MacRae tornò in Australia con la moglie, formando un duo che si è esibito prevalentemente nel Paese negli anni successivi. Ha inoltre inciso alcuni album, formato il gruppo jazz Dave MacRae Trio ed è stato coinvolto nella direzione di alcuni progetti musicali in ambito locale. In tempi più recenti, al duo con la moglie si è unita la figlia, cantante e strumentista Jade MacRae[4] ed insieme hanno formato il gruppo Bloodlines. Negli ultimi anni di carriera ha diradato le incisioni ma ha continuato a comporre e ad insegnare musica.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

  • 1984 Forecasts (con Joy Yates) - Tartar TRL-033
  • 1988 Southern Roots Emanem 3603

Con i Pacific Eardrum[modifica | modifica wikitesto]

  • 1977 Pacific Eardrum - Charisma
  • 1978 Beyond Panic - Charisma
  • 1980 Pacific Eardrum - CBS SBP 237519

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Q&A – An Interview with Dave Macrae, su themeandvariations.com.au, 5 novembre 2013. URL consultato il 26 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2015).
  2. ^ a b c d e (EN) Dave MacRae - A short bio, su calyx.perso.neuf.fr. URL consultato il 25 agosto 2015.
  3. ^ (EN) WMWM (Wyatt,Mc Rae,Windo,Matthewson)-BBC-London, March & April 1973, su halsprogressiverockblog.blogspot.com. URL consultato il 25 agosto 2015.
  4. ^ a b (EN) About us, su joyyates-davemacrae.com. URL consultato il 25 agosto 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14585126 · ISNI (EN0000 0003 7193 1032 · LCCN (ENno2008094089 · GND (DE134601300 · WorldCat Identities (ENno2008-094089