Dario Tamburrano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dario Tamburrano
Dario Tamburrano, 2012 (cropped).jpg

Eurodeputato
In carica
Inizio mandato 1 luglio 2014
Legislature VIII
Gruppo
parlamentare
Europa della Libertà e della Democrazia Diretta
Circoscrizione Italia Centrale
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Movimento 5 Stelle
Titolo di studio Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Professione Odontoiatra

Dario Tamburrano (Roma, 27 agosto 1969) è un ambientalista e politico italiano, europarlamentare del Movimento Cinque Stelle.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma il 27 agosto 1969, si diploma al Liceo Scientifico di Roma "Amedeo Avogadro" conseguendo la maturità con 60/sessantesimi e si laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 1996 con 110 e lode e tesi sul "Management Odontoiatrico del Bambino HIV+".

La tesi è stata ripresa in un articolo scientifico pubblicato sulla Rivista italiana di odontoiatria infantile[1].

Dal 1996 esercita la libera professione odontoiatrica in Roma come consulente specialistico in endodonzia, odontoiatria laser, protesi su impianti e odontoiatria estetica, privilegiando il rapporto umano con i pazienti.

Attivista ambientale nel 2005 è uno dei primi membri dei meetup che fanno riferimento a Beppe Grillo e il movimento 5 stelle.

Il 30 giugno 2012 si sposa, diventando successivamente padre della piccola Livia.

Nel maggio 2014 è stato eletto al Parlamento europeo con il Movimento Cinque Stelle, attualmente nel gruppo Europa della Libertà e Democrazia Diretta (EFDD).

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Si è unito a fine 2005 al movimento che poi sarebbe diventato il Movimento Cinque Stelle. Dal 2006 è membro del Meetup Sostenibilità e Decrescita, Meetup di Roma e Meetup Nazionale Gruppo 280, dove ha avuto il ruolo di assistente organizzatore, promotore e responsabile dei gruppi ambientalisti e di traduzione.

Nel 2007 è stato co-organizzatore del I V-day, evento promosso da Beppe Grillo.

Dal 2007 in poi ha collaborato con il Movimento Cinque Stelle di Roma in materia di ambiente, sicurezza alimentare ed economia circolare.

È stato nel 2008 il primo firmatario dei tre referendum sulla "Libera informazione in libero stato" insieme a Beppe Grillo (2 ° V-day) e Presidente della Associazione Amici di Beppe Grillo di Roma portandola a concorrere alle elezioni amministrative del 2008 supportandola nella campagna elettorale.

Nel 2013 ha collaborato come assistente volontario presso il gruppo parlamentare del Movimento Cinque Stelle alla Camera dei deputati.

Nel maggio 2014 è stato eletto come uno dei 17 Eurodeputati (MEP)[2], del Movimento Cinque Stelle nel gruppo Europa della Libertà e della Democrazia Diretta (EFDD).

È attualmente membro e coordinatore per il gruppo EFDD della Commissione Parlamentare[3] Industria, ricerca, energia e telecomunicazioni (ITRE) e della Delegazione per la Russia (D-RU), membro supplente della Commissione Trasporti e  turismo (TRAN)[4]

Dal 15 gennaio 2015 è vicepresidente dell'intergruppo del Parlamento Europeo "Common Goods and Public Services[5]

Dal settembre al 2014 al luglio 2017 è inserito nel panel partecipante alle attività dello Science and Technology Option Assessment (STOA)[6], l’unità di ricerca del Parlamento Europeo. Allo STOA ispira uno studio[7] su stampa 3D per scopi medici e per il potenziamento umano, in gran parte tradotto anche in italiano[8].

Dal 2015 fa parte di EUFORES[9], il Forum europeo delle energie rinnovabili. L’osservatorio indipendente Vote Watch[10] lo inserisce fra i cinque europarlamentari più influenti in materia di politiche energetiche[11].

Una costante della sua attività in seno al Parlamento Europeo è l’impegno a favore delle energie rinnovabili e dei diritti dei piccoli produttori-autoconsumatori di rinnovabili: un tema quest’ultimo in precedenza non trattato né dal diritto italiano né da quello europeo.

Di conseguenza l’accordo politico sulla Direttiva rinnovabili, che regola lo sviluppo del settore fra il 2020 e il 2030, sancisce[12] di autoprodurre, autoconsumare, stoccare energia rinnovabile[13] e di vendere quella in eccesso rispetto ai propri bisogni ad un prezzo almeno pari a quello di mercato e senza oneri aggiuntivi. Sancisce anche il diritto dei soci di una comunità per l’energia di scambiarsi energia fra di loro.

E’ stato relatore per il Parlamento Europeo[14] del nuovo regolamento[15] per le classi di consumo energetico delle apparecchiature come frigoriferi, televisori e lavastoviglie, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea numero 198 del 28 luglio 2017[16] a pag.3, e sul sito EUR-Lex in tutte le lingue[17] dell’UE.

Con la sua graduale entrata in vigore, il nuovo regolamento introduce una scala univoca di efficienza energetica e la possibilità di accedere direttamente dall'etichetta ad un database online dedicato a tutti i prodotti coperti da etichettatura[18].

Attività culturale e impegno civico e ambientalista[modifica | modifica wikitesto]

Ha tradotto in italiano le seguenti pubblicazioni e video delle quali molte sono consultabili spesso in forma integrale su un sito web dedicato[19]

  • Lester Brown: "Plan B 3.0: Mobilizing to Save Civilization", Piano B 3.0-Mobilitarsi per salvare la civiltà, Edizioni Ambiente 2008;
  • Lester Brown: "Plan B 4.0: Mobilizing to Save Civilization", Piano B 4.0-Mobilitarsi per salvare la civiltà, Edizioni Ambiente 2009;
  • Paul Hawken: "Blessed Unrest: How the Largest Movement in the World Came into Being and Why No One Saw It Coming", Moltitudine Inarrestabile. Come è nato il più grande movimento al mondo e perché nessuno se ne è accorto, Edizioni Ambiente 2009;
  • Richard Heinberg, Michael Bomford: "The Food & Farming Transition: Toward a Post Carbon Food System", La transizione agroalimentare, verso un modello indipendente dai combustibili fossili, Post Carbon Institute 2009;
  • Rebecca Hosking: "A farm for the future", Una fattoria per il futuro, BBC documentary 2010;
  • Daniel Lerch: "Post Carbon Cities: Planning for Energy and Climate Uncertainty", Post Carbon Cities. Come affrontare l'incertezza energetica e climatica. Una guida al Picco del petrolio e al riscaldamento globale per gli amministratori locali, Post Carbon Institute 2011;
  • Chris Martenson video-course on Economy, Energy & Ecosystems.:Crash Course 2011;
  • David Fleming and Shaun Chamberlin: "TEQs (Tradable Energy Quotas): A Policy Framework for Peak Oil and Climate Change", TEQs: politiche di decrescita emissiva ed energetica per l'epoca del Picco del petrolio e dei Cambiamenti climatici, House of Commons 2011;
  • Lester Brown: "Full Planet, Empty Plates: The New Geopolitics of Food Scarcity", Nove miliardi di posti a tavola. La nuova geopolitica della scarsità alimentare, Edizioni Ambiente 2012;
  • Jorgen Randers: "2052: A Global Forecast for the Next Forty Years" 2052. Scenari globali per i prossimi 40 anni, Edizioni Ambiente 2013;
  • Asher Miller and Rob Hopkins: "Climate after Growth: Why Environmentalists Must Embrace Post-Growth Economics and Community Resilience", Scenari dopo la crescita, Post Carbon Institute 2014;
  • Benoit Thévard: "Europe facing peak oil", L'Europa di fronte al picco del petrolio.

Nel gennaio 2009 è stato uno dei co-fondatori di Transition Italia (nodo italiano del Transition Network).

Dal 2009 al 2015 ha fatto parte di ASPO Italia (sezione nazionale della Association for the Study of Peak Oil and Gas), Arcipelago (SCEC) e della sezione italiana di ISDE (International Society Doctors for Enviroment).

Tra il 2009 e il 2012 ha collaborato con la rivista italiana on-line Il cambiamento.

Nel 2012, ha partecipato a un documentario di Roberto Cavallo Meno 100 chili, Ricette per la dieta della nostra pattumiera tratto dall'omonimo testo (Edizioni Ambiente 2012).

Oltre all'attività parlamentare, attualmente continua l’opera d’informazione e divulgazione di temi riguardanti l’impiego in vari settori della stampa 3D e l'economia circolare, fra l’altro attraverso la produzione di video-documentari pubblicati su Youtube mostrano le soluzioni economicamente ed ecologicamente valide per usare e riusare la stessa materia prima, senza produrre rifiuti.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In seguito alla traduzione di un saggio di Lester Brown comincia nel 2007 a coltivare funghi e orto urbano in terrazza nella sua casa di Roma.
  • Successivamente avvia una coltivazione sperimentale di Zafferano da Agricoltura biologica applicando i principi della permacultura in un piccolo campo situato nella proprietà della famiglia della moglie a San Giovanni a Piro nel Parco nazionale del Cilento.
  • Dopo aver organizzato corsi e seminari di Stampa_3D, dal 2018 si appassiona ai giocattoli stampabili in 3D e crea giocattoli prototipo, disegnandoli in digitale e riproducendoli in 3D[20].
  • Per divulgare questa iniziativa, nasce il sito Artigiani Digitali[21], in cui sono messi a disposizione gratuitamente tutti i file per la stampa 3D dei giocattoli.
  • Sempre su internet pubblica approfondimenti dedicati a trattato CETA[22] e trattato TTIP[23], compresa la traduzione in italiano dei leak relativi al contenuto del trattato diffusi da Greenpeace[24], con link alle fonti di informazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]