CETA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il CETA (in inglese Comprehensive Economic and Trade Agreement, letteralmente "Accordo economico e commerciale globale") è un trattato di libero scambio tra Canada e Unione europea, in fase di ratifica da parte degli stati membri dell'UE nel 2017.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I negoziati che hanno portato al CETA sono durati cinque anni, dal 2009 al 2014;[1] gli Stati dell'UE e i membri del Parlamento europeo hanno ricevuto il 5 agosto 2014 il testo completo, che è stato quindi reso pubblico in un summit UE-Canada il 26 agosto successivo.[2] Il 29 febbraio 2016 la Commissione europea e il Canada hanno annunciato di aver terminato la revisione legale della versione originale, in inglese, dell'accordo,[2] che è stato quindi firmato a Bruxelles il 30 ottobre 2016 (in ritardo di tre giorni rispetto alla data inizialmente prevista, il 27 ottobre, a causa delle forti pressioni contro il trattato euro-canadese da parte della Vallonia nei giorni antecedenti la firma dell'accordo).[3]

Per l'Unione europea il trattato è stato approvato dal Parlamento europeo il 15 febbraio 2017, con 408 voti favorevoli, 254 contrari e 33 astenuti;[4] hanno votato a favore i tre principali gruppi (PPE, Socialisti e Democratici e ALDE) e i Conservatori,[1][5] mentre hanno votato contro l'Europa delle Nazioni e della Libertà, l'Europa della Libertà e della Democrazia Diretta, oltre a Verdi, Sinistra Europea e alcuni parlamentari dei S&D.[1][5]

Il CETA è entrato in vigore il 21 settembre 2017,[6][7][8][9][10] inizialmente - in via provvisoria - solo nelle sue parti fondamentali.[5][11] Come stabilito infatti il 5 luglio 2016 dalla Commissione europea, si tratta di un cosiddetto mixed agreement,[11] e deve essere comunque ratificato dai parlamenti nazionali dei 28 Stati membri e di alcuni regionali, per un totale di 38 assemblee, per poter entrare pienamente in vigore. Se anche un solo parlamento nazionale o regionale dell'UE bocciasse l'accordo, l'applicazione definitiva del CETA non sarà più possibile e - di conseguenza - il trattato non potrà più entrare in vigore.[5]

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Il principale effetto del CETA è l'eliminazione di gran parte delle tariffe doganali tra Unione europea e Canada[1] (il 98% delle barriere tariffarie tra le parti[2]).

Tra le altre disposizioni previste, secondo i favorevoli all'accordo, ci sono:

  • la possibilità per le imprese europee e canadesi di partecipare alle rispettive gare di appalto pubbliche;[1]
  • il riconoscimento reciproco di alcune professioni, come architetto, ingegnere e commercialista;[4]
  • l'adeguamento del Canada alle norme europee in materia di diritto d'autore;[4]
  • la tutela del marchio di alcuni prodotti agricoli e alimentari tipici (clausola fortemente richiesta dagli agricoltori europei e una delle parti più lunghe e difficili del negoziato).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Il Parlamento Europeo ha approvato il CETA, il Post, 15 febbraio 2017. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  2. ^ a b c (EN) CETA – Summary of the final negotiating results (PDF), Commissione europea, febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  3. ^ Ceta, arriva la firma sul trattato commerciale tra Ue e Canada, in Repubblica.it, 30 ottobre 2016. URL consultato il 12 settembre 2017.
  4. ^ a b c Ceta, il Parlamento Ue approva l'accordo commerciale tra Europa e Canada, la Repubblica, 15 febbraio 2017. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  5. ^ a b c d Marco Bresolin, Ceta, il Parlamento europeo approva l’accordo con il Canada, La Stampa, 15 febbraio 2017. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  6. ^ Ceta, da oggi in vigore il trattato di libero scambio Ue-Canada. Le misure principali, in Repubblica.it, 21 settembre 2017. URL consultato il 21 settembre 2017.
  7. ^ (IT) Ceta, parte applicazione provvisoria del trattato Ue-Canada. Greenpeace: "A rischio politiche agricole e alimentari" - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 21 settembre 2017. URL consultato il 21 settembre 2017.
  8. ^ (IT) Valentina Corvino, Ceta, l’accordo in vigore provvisoriamente ma le proteste non si fermano | il Salvagente, su ilsalvagente.it. URL consultato il 21 settembre 2017.
  9. ^ (IT) Rotta verso il Canada, entra in vigore il Ceta - FOOD Web, in FOOD Web, 21 settembre 2017. URL consultato il 21 settembre 2017.
  10. ^ (EN) European Commission - PRESS RELEASES - Press release - EU and Canada agree to set a date for the provisional application of the Comprehensive Economic and Trade Agreement. Statement by Mr Jean-Claude Juncker, President of the European Commission and Mr Justin Trudeau, Prime Minister of Canada, su europa.eu. URL consultato il 15 luglio 2017.
  11. ^ a b (EN) European Commission proposes signature and conclusion of EU-Canada trade deal, Commissione europea, 5 luglio 2016. URL consultato il 15 febbraio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE1112158820