Dario Piombino-Mascali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Dario Piombino-Mascali (Messina, 16 settembre 1977) è un antropologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi con lode in antropologia all'Università di Pisa nel 2002, avendo anche l'opportunità di formarsi frequentando l'Università di Leicester, Dario Piombino-Mascali ha in seguito perfezionato i suoi studi conseguendo nel 2007 il dottorato di ricerca in paleoantropologia e patocenosi discutendo una tesi sugli indicatori di stress biologico di una popolazione etrusco-campana.[1]

Si interessa presto allo studio delle mummie e nel 2008 inizia a collaborare con l'Istituto per lo Studio delle Mummie dell'EURAC.[2] Contestualmente comincia a intraprendere l'attività di divulgatore scientifico lavorando per diverse testate ed emittenti televisive internazionali fra cui il National Geographic.[2][3] Divenuto ispettore dell'Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana nel 2011, nonché docente di storia della medicina all'Università degli Studi di Messina nel 2015, Dario Piombino-Mascali ha anche fondato e dirige il "Progetto Mummie Siciliane", un progetto di studio attivo dal 2007 che si occupa di tutte le mummie siciliane rinvenute in chiese e cripte. Esso è volto a effettuare indagini storiche, biomediche e relative alla conservazione dei cadaveri, e non utilizza indagini invasive e dissezioni, come invece è accaduto da parte di altri gruppi di ricerca.[4]

Dal 2010 è conservatore scientifico delle Catacombe dei Cappuccini a Palermo; tra le sue incombenze l'antropologo si occupa della preservazione della mummia della piccola Rosalia Lombardo, soprannominata la bella addormentata per il suo aspetto ben curato di bambina dormiente,[5] e compie approfonditi studi sull'imbalsamatore Alfredo Salafia riuscendo a svelare la composizione chimica della "formula segreta" da lui utilizzata.[6] Dario Piombino-Mascali tratta le vicende che legano Rosalia Lombardo al professor Salafia nel suo libro Il maestro del sonno eterno dato alle stampe nel 2009.

Cittadino onorario del comune di Santa Lucia del Mela dal 2017,[7] è discendente dello scultore Luigi Prestipino,[8] insigne mosaicista dell'Accademia di Belle Arti di Palermo e restauratore dei principali monumenti arabo-normanni di Sicilia.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Piombino-Mascali, Il maestro del sonno eterno, La Zisa, 2009, ISBN 8895709527.
  • Heather Gill-Frerking, Wilfried Rosendahl, Albert R. Zink e Dario Piombino-Mascali, Yearbook of Mummy Studies, vol. 1, Pfeil Verlag, 2011, ISBN 978-3-89937-137-6.
  • Dario Piombino-Mascali, Prefazione, in: Alessia Franco, Le Catacombe del Mistero, Navarra, 2013, ISBN 978-88-95756-93-6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dettagli tesi dottorato, su stmoderna.it. URL consultato il 4 giugno 2016.
  2. ^ a b Anna Quinz, People I know: Dario Piombino-Mascali e il fascino segreto delle mummie, su franzmagazine.com, 6 aprile 2012. URL consultato il 4 giugno 2015.
  3. ^ (EN) Dario Piombino-Mascali, su National Geographic. URL consultato il 4 giugno 2015.
  4. ^ Dettagli Dario Piombino-Mascali, su stmoderna.it. URL consultato il 4 giugno 2016.
  5. ^ La bella addormentata, su catacombepalermo.it. URL consultato il 4 giugno 2015.
  6. ^ Claudia Brunetto, Ecco la formula segreta del signore delle mummie, in la Repubblica, 26 febbraio 2010. URL consultato il 4 giugno 2015.
  7. ^ Valentina Gangemi, Cittadinanza onoraria a Dario Piombino-Mascali, l’uomo che studia le mummie. L’intervista, su 98zero.com, 26 luglio 2017. URL consultato il 20 marzo 2018.
  8. ^ Cittadinanza onoraria allantropologo siciliano, Dario Piombino-Mascali, Onda TV. URL consultato il 20 marzo 2018.