Danilo Sarugia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Danilo Luis Sarugia (Milano, 26 febbraio 1939) è un giornalista italiano.

Attualmente è opinionista per la trasmissione Diretta Stadio in onda sull'emittente 7 Gold.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato la carriera giornalistica come inviato del Corriere Lombardo e del settimanale Milaninter, successivamente è passato al periodico Nevesport. È stato collaboratore dei quotidiani Roma, Il Mattino, Il Giornale di Sicilia.

Dal 1981 al 1985 è stato il direttore responsabile della rivista Inter Football Club e capo ufficio stampa dell'Inter, mentre dal 1986 al 1995 è stato redattore del giornale La Notte.

Nel corso degli anni novanta ha cominciato a seguire le partite di campionato dell'Inter presso emittenti regionali della Lombardia, prima ad Antenna 3 e poi a Telenova.

Le sue capacità di telecronista sportivo lo hanno reso popolare nel corso del programma Diretta Stadio...ed è subito goal, (1999-2002) un talk-show in onda su Italia 7 Gold condotto (in quel periodo) da Giorgio Micheletti; oltre a commentare le partite di campionato, Sarugia è stato telecronista delle partite di Coppa UEFA 2001-2002 Valencia-Inter e Feyenoord-Inter, trasmesse dall'emittente.

Lasciata Diretta Stadio...ed è subito goal, è passato dal ruolo di telecronista al ruolo di opinionista tornando per un anno a Telenova (2003-2004) e poi a Italia 7 Gold (dal 2004) sempre a Diretta Stadio fino ad oggi. La sua frase più famosa è "Il calcio è una materia già difficile per me. Figuriamoci per voi!" Attualmente collabora con Il Gazzettino di Venezia e Metro.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Grande Inter, Sperling & Kupfer, Milano 2007.
  • Il secolo dell'Inter. Vocabolario illustrato della lingua «Beneamata», con Paolo Viganò, Limina, Arezzo s.d.
  • Grande Inter «Figlia di Dio». La leggendaria squadra di Moratti e Herrera, pref. di M. Moratti, Liminia, Arezzo, s.d.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]