Danilo Caymmi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Danilo Caymmi
Danilo caymmi tvbrasil.png
Danilo Caymmi nel programma TV Musicograma (2013)
NazionalitàBrasile Brasile
GenereMúsica popular brasileira
Samba
Bossa nova
Periodo di attività musicale1964 – in attività
Strumentoflauto, chitarra, voce

Danilo Candido Tostes Caymmi, conosciuto come Danilo Caymmi (Rio de Janeiro, 7 marzo 1948), è un chitarrista, flautista, cantante e compositore brasiliano.

Il repertorio di Danilo Caymmi è rivolto principalmente a un pubblico femminile, avendo le sue composizioni una vena lirica di romanticismo, a differenza delle più sofferte interpretazioni della sorella Nana[1]. Le sue canzoni sono state riprese da grandi musicisti brasiliani tra i quali spiccano Elis Regina, Maria Bethânia, Gal Costa, Tom Jobim, Dominguinhos, Joyce, Luiz Eça, Evinha, Simone Guimarães, Milton Nascimento[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Terzo figlio del musicista Dorival Caymmi e della cantante Stella Maris Tostes, Danilo Caymmi è il fratello di Nana e di Dori. Iniziò il proprio itinerario musicale a undici anni, quando ricevette in regalo un flauto dolce che suonò a orecchio per tre anni. A quattordici anni imparò la chitarra con l'aiuto del fratello Dori e si dedicò allo studio del flauto traverso dapprima sotto la guida di Lenir Siqueira e poi di Odete Ernest Dias, frequentando allo stesso tempo i corsi di teoria musicale tenuti da Felicia Wang. Tentò anche senza successo l'impegno universitario presso la facoltà di Architettura[3].

Caymmi visita Tom costituì nel 1964 la sua registrazione di esordio professionistico da flautista. Tre anni dopo, debuttò in qualità di compositore incidendo De Brincadeira, e l'anno successivo con la canzone Andança si classificò al terzo posto al II Festival Internacional da Canção Popular; nel 1969 intervenne al Festival de Juiz de Fora con una sua composizione intitolata Casaco marrom. Negli anni settanta si legò musicalmente a Edu Lobo, poi partecipò come strumentista a incisioni con Chico Buarque, Gonzaguinha, Dori Caymmi, Nana Caymmi, Dorival Caymmi, Antônio Carlos Jobim e Milton Nascimento. Il primo disco da solista risale al 1977 e si intitola Cheiro verde[2].

Negli ottanta si rivolse alla composizione di motivi per telenovelas e miniserie TV, e alcune sue creazioni musicali furono incluse delle colonne sonore di Riacho doce, Teresa Batista, Corpo e alma e Mulheres de Areia. Nella seconda metà degli anni ottanta fece parte del clan familiare registrando, assieme al padre e ai fratelli Dori e Nana due LP, Caymmi’s grandes amigos e Família Caymmi: Dori, Nana, Danilo e Dorival Caymmi ao vivo, quest’ultimo tratto da un concerto live[2].

Nel decennio seguente, Danilo Caymmi si dedicò in particolare all’attività artistica di cantante. Come tale incise nel 1992 i CD Danilo Caymmi e Família Caymmi em Montreux, quest’ultimo tratto dalla registrazione del concerto dal vivo che vedeva riuniti i Caymmi al Festival del Jazz; seguirono altri quattro album con l’interpretazione di motivi suoi oppure composti da altri musicisti. Agli inizi del Duemila fu a Pavia con Roberto Menescal, Marcos Valle e Wanda Sá nell’ambito del “Fare Festival”, e nel 2002 effettuò un tour in compagnia di Menescal, Valle e Wanda Sá che toccò Stoccolma, Helsinki e Mosca. A seguire, le registrazioni per il CD Para Caymmi, de Nana, Dori e Danilo, in omaggio ai novant’anni del padre; e nel 2005 il lancio del lavoro discografico Falando de amor, tributo a Tom Jobim che vide riuniti i tre fratelli Caymmi assieme al figlio e al nipote del compositore brasiliano. Dello stesso anno è lo spettacolo Quem não gosta de samba? Nel 2012 è stato protagonista della manifestazione Os Caymmi visitam Jorge Amado, un omaggio allo scrittore baiano recitato e cantato contenente molte delle composizioni scritte in collaborazione fra Amado e Dorival Caymmi e che ha visto l’intervento della vedova dello scrittore Zélia Gattai[2].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1973 - Beto Guedes, Danilo Caymmi, Novelli, Toninho Horta (con Beto Guedes, Novelli, Toninho Horta)
  • 1977 - Cheiro verde
  • 1986 - Caymmi's grandes amigos - Nana, Dori e Danilo Caymmi (con Nana, Dori e Dorival Caymmi)
  • 1987 - Família Caymmi: Dori, Nana, Danilo e Dorival Caymmi - Ao vivo (con Nana, Dori e Dorival Caymmi)
  • 1992 - Danilo Caymmi
  • 1992 - Família Caymmi em Montreux (con Nana, Dori e Dorival Caymmi)
  • 1994 - Danilo Caymmi
  • 1995 - Sol moreno
  • 1997 - Mistura brasileira
  • 1998 - Eu, você, nós dois
  • 2001 - Trilhas
  • 2004 - Para Caymmi, de Nana, Dori e Danilo: 90 anos (con Nana, Dori e Dorival Caymmi)
  • 2004 - O patriota (con Manu Lafer)
  • 2005 - Falando de Amor - Famílias Caymmi e Jobim Cantam Antonio Carlos Jobim (con Nana e Dori Caymmi, Paulo e Daniel Jobim)
  • 2011 - Alvear
  • 2013 - Caymmi (con Nana e Dori Caymmi)[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alvaro Neder, Danilo Caymmi - Artist Biography, Allmusic. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  2. ^ a b c d (PT) Danilo Caymmi - Dados Artísticos, Dicionário Cravo Albin da Música Popular Brasileira. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  3. ^ (PT) Danilo Caymmi - Biografia, Dicionário Cravo Albin da Música Popular Brasileira. URL consultato il 10 gennaio 2015.
  4. ^ (PT) Danilo Caymmi - Discografia, Dicionário Cravo Albin da Música Popular Brasileira. URL consultato il 10 gennaio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN70589519 · ISNI: (EN0000 0000 5554 0400 · LCCN: (ENn92075860