Dalle 9 alle 5... orario continuato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la serie televisiva, vedi Dalle 9 alle 5, orario continuato.
Dalle 9 alle 5... orario continuato
Titolo originale Nine to Five
Paese di produzione USA
Anno 1980
Durata 110 min
Genere commedia
Regia Colin Higgins
Soggetto Patricia Resnick
Sceneggiatura Colin Higgins e Patricia Resnick
Fotografia Reynaldo Villalobos
Montaggio Pembroke J. Herring
Musiche Charles Fox
Scenografia Dean Edward Mitzner, Jack G. Taylor Jr. e Anne D. McCulley
Interpreti e personaggi

Dalle 9 alle 5... orario continuato (Nine to Five) è un film del 1980 diretto da Colin Higgins.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Quando suo marito la lascia per fuggire con la giovane assistente, Judy Bernly trova lavoro come segretaria presso una grande compagnia. La donna familiarizza subito con la volitiva caporeparto Violet Newstead e con l'ingenua Doralee Rhodes, segretaria del direttore. Le tre impiegate cercano senza successo di apportare delle modifiche al rigido sistema lavorativo imposto dal loro capo, Franklin Hart. Oppresse quindi dai suoi modi di fare dittatoriali e maschilisti, fantasticano di sbarazzarsene.

Una mattina Violet si convince di aver messo della stricnina nel caffè del signor Hart e quando l'uomo ha un malore, lei crede di esserne responsabile. Giunte in ospedale per accertarsi delle sue condizioni, capiscono che l'uomo è morto e così trafugano il cadavere, ma arrivate al momento di disfarsene si accorgono che il corpo non è quello del loro capo.

Il giorno dopo il signor Hart si presenta in ufficio sano e salvo ma, mentre le tre donne stanno parlando dell'accaduto, vengono udite dall'acida collega Roz, che riferisce tutto al capo. L'uomo allora decide di ricattare le tre segretarie, ma loro, prese dall'ansia, legano Hart e lo tengono prigioniero in casa sua in attesa di elaborare un piano.

Durante le sei settimane in cui Hart è tenuto in ostaggio, le tre donne fingono la sua presenza ed effettuano tutta una serie di modifiche volte a migliorare il clima e la produzione della compagnia. Quando la moglie del signor Hart torna dalle vacanze, lui si fa liberare con una scusa e si reca in ufficio, dove prende da parte le tre complici con l'intenzione di farle arrestare. Tuttavia si presenta improvvisamente l'amministratore delegato della compagnia, il signor Tinsworthy, che elogia le innovazioni apportate e premia Hart mandandolo a dirigere una filiale in Brasile.

Nell'epilogo Violet viene promossa direttrice, Judy sposa un rappresentante della Xerox, Doralee si licenzia per intraprendere la carriera di cantante country (come Dolly Parton era effettivamente nella realtà) e Hart viene rapido da una tribù indigena brasiliana.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono state effettuate interamente in California, a Los Angeles e zone limitrofe: la residenza di Franklin e Missy Hart si trova al 10431 di Bellagio Road a Bel Air, mentre l'hotel di Missy Hart era il Hyatt Regency Century Plaza; l'appartamento di Judy si trova al 4370 di Ocean View Boulevard a Montrose. Le scene interne sono state realizzate presso i teatri di posa 6, 14 e 22 dei 20th Century Fox Studios di Century City (Los Angeles).

Per preparare il ruolo di Judy Bernly, una divorziata di mezza età, Jane Fonda intervistò numerose donne entrate nel mondo del lavoro in ritardo a causa del divorzio o della vedovanza.

Lily Tomlin originariamente rifiutò il ruolo di Violet perché stava lavorando ad un'altra pellicola, The Incredible Shrinking Woman (1981).

Dolly Parton accettò il ruolo di Doralee Rhodes a condizione che fosse stata anche autrice e interprete della canzone del film, "9 to 5", poi nominata per un Academy Award e vincitrice di due Grammy. La Parton è stata interprete della canzone principale della colonna sonora di tutti gli altri film che ha interpretato, ad eccezione del film Fiori d'acciaio (1989), la cui produzione rifiutò il brano scritto dalla cantante, "Eagle When She Fly".

Il ruolo che andò a Sterling venne offerto originariamente a Gregory Peck e a Charlton Heston, ma entrambi rifiutarono.

Venne progettato un seguito, progetto che poi venne abbandonato dopo la scomparsa del regista Colin Higgins avvenuta il 5 agosto 1988.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 19 dicembre 1980, mentre in Italia il film è uscito il 26 marzo 1981.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il tema musicale del film, Nine to Five di Dolly Parton, è stato candidato sia al Premio Oscar che al Golden Globe. Dolly Parton ha ricevuto anche una doppia candidatura personale ai Golden Globe 1981 come migliore attrice in un film commedia o musicale e come migliore attrice debuttante.

Nel 2000 l'American Film Institute ha inserito il film al 74º posto della classifica delle cento migliori commedie americane di tutti i tempi. Nel 2004 ha inserito il brano sopra citato al 78° della classifica delle cento migliori canzoni.

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Il film generò una serie televisiva, Dalle 9 alle 5, orario continuato (tre stagioni, 85 episodi), trasmessa sulla ABC dal 1982 al 1983 e poi in syndication dal 1986 al 1988; il ruolo di Dolly Parton venne interpreato dalla sorella, l'attrice Rachel Dennison. Vi fu anche un film parodia per adulti chiamato Dalle 8 alle 4(1981).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema