Cusignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cusignano
frazione
Cusignano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Pisa-Stemma.svg Pisa
ComuneSan Miniato-Stemma.png San Miniato
Territorio
Coordinate43°39′07.56″N 10°51′47.95″E / 43.6521°N 10.86332°E43.6521; 10.86332 (Cusignano)Coordinate: 43°39′07.56″N 10°51′47.95″E / 43.6521°N 10.86332°E43.6521; 10.86332 (Cusignano)
Altitudine150 m s.l.m.
Abitanti73 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale56028
Prefisso0571
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticusignanese, cusignanesi[1]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cusignano
Cusignano

Cusignano è una frazione del comune italiano di San Miniato, nella provincia di Pisa, in Toscana.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Cusignano è situato sulle alture a sud-est del centro di San Miniato, sulla riva sinistra del fosso Cafaggio, affluente del torrente Ensi, nel Valdarno inferiore.[2][3] La frazione confina a nord con Marzana, a ovest con Moriolo, a sud con Collebrunacchi e ad est con la località rurale di Campriano, oltre la quale ha inizio il comune di Castelfiorentino della città metropolitana di Firenze.

Cusignano dista circa 6 km dal capoluogo comunale e poco più di 50 km da Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Cusignano nacque in epoca alto-medievale ed una prima menzione della località la si ha in un censimento della diocesi di Lucca del 1260.[2] Nel corso dei secoli, il villaggio si sviluppò come centro agricolo della campagna samminiatese: nel 1551 si contava una popolazione di 158 abitanti, poi aumentata di poco a 176 nel 1745[2] ed infine 310 unità censite nel 1833.[2][3] Nel secondo dopoguerra Cusignano conobbe un fenomeno di forte spopolamento: nel 1961, anno in cui il borgo viene eretto a frazione, si contavano solamente 65 abitanti.[2]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di Santa Lucia

Al centro del borgo è situata la chiesa di Santa Lucia vergine e martire, edificio di culto della frazione. La chiesa risale all'età medievale e la si trova nell'elenco delle chiese della diocesi di Lucca del 1260, dove è ricordata come filiale della pieve di San Giovanni Battista di Corazzano.[2] Elevata poi alla dignità di parrocchia,[3] decadde nuovamente in età contemporanea e oggi è inserita nel territorio parrocchiale di Marzana.[4] La chiesa presenta una facciata neoclassica, con un piccolo rosone sormontato da un timpano.

Il paese di Cusignano è servito da un proprio cimitero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 189.
  2. ^ a b c d e f Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 3, tomo II, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, p. 674.
  3. ^ a b c Emanuele Repetti, «Cusignano», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, vol. 1, Firenze, 1833, p. 838.
  4. ^ Chiesa di Santa Lucia vergine e martire, Le chiese delle diocesi italiane.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana