Cosmonauta (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cosmonauta
Cosmonauta-2009.png
Miriana Raschillà in una scena del film
Titolo originaleCosmonauta
Paese di produzioneItalia
Anno2009
Durata87 min
Generecommedia, drammatico
RegiaSusanna Nicchiarelli
SoggettoSusanna Nicchiarelli
SceneggiaturaSusanna Nicchiarelli, Teresa Ciabatti
ProduttoreDomenico Procacci, Laura Paolucci (produttore delegato)
Casa di produzioneFandango, in collaborazione con Rai Cinema
Distribuzione (Italia)Fandango
FotografiaGherardo Gossi
MontaggioStefano Cravero
MusicheGatto Ciliegia contro il Grande Freddo, Sikitikis, Robertina, Virginiana Miller, Max Casacci (supervisione)
ScenografiaAlessandro Vannucci
CostumiFrancesca Casciello
Interpreti e personaggi
Premi

Cosmonauta è un film del 2009 scritto, diretto e interpretato da Susanna Nicchiarelli, al suo esordio come regista[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1957 una bambina di nove anni, Luciana, comunista come il fratello epilettico Arturo, cresce convinta che la rivoluzione, cominciata dall'Unione Sovietica, possa trionfare dovunque e che lei un giorno cambierà il mondo. Il film è giocato sul parallelismo tra l'utopia di una nuova società tanto cara a chi frequentava le sezioni del PCI e il sogno dello spazio visto con l'occhio della giovane protagonista e del fratello.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato candidato ai premi Alabarda d'oro 2010 per la miglior sceneggiatura ed ha vinto il premio Controcampo italiano della 66ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica.

Ha vinto il Ciak d'oro 2010 per la miglior opera prima.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cosmonauta, Corriere della Sera. URL consultato il 2-11-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema