Cornelius Horan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cornelius Horan

Cornelius "Neil" Horan (Knockeenahone, 22 aprile 1947) è un teologo irlandese. Diverse volte gli è stato attribuito il soprannome di The Grand Prix Priest (Il Prete dei Gran Premi) o The Dancing Priest (Il Prete Danzante), per essersi fatto notare in alcuni eventi sportivi per fare pubblicità.

Le sue scenate più famose sono senz'altro quelle avvenute durante il Gran Premio di Gran Bretagna 2003 e la maratona di Atene 2004, al fine di promuovere la sua credenza religiosa al mondo, mostrando di fogli con su scritto "Read the Bible" ("Leggete la Bibbia"). Nell'estate 2006, Horan fu visto ballare su degli affissi ondulanti di Londra.

Primi anni e sacerdozio[modifica | modifica sorgente]

Secondo di 13 figli, Horan è natio di Knockeenahone, Scartaglen, ma attualmente vive nel Sud di Londra. Horan studiò teologia prima all'Università di St Brendan, Killarney e poi all'Università di St Peter a Wexford e fu ordinato sacerdote nel 1973. Nel 1974 mostrò un evidente interesse nella Compagnia Apostolica di Cristo, alla quale si riunì nel 1980.

Horan si interessò anche sulle profezie e pubblicò un libro intitolato A Glorious New World Very Soon to Come (Un Glorioso Nuovo Mondo Molto Presto Verrà), basato sulla fine del mondo; pubblicò anche un libretto intitolato A Glorious New World (Un Glorioso Nuovo Mondo). Altri lavori includono Christ Will Soon Take Power From All Governments (Cristo Presto Prenderà il Potere Da Tutti i Governi). Secondo Horan, nel Secondo Arrivo di Gesù Cristo, Gesù dominerà il mondo da Gerusalemme e ci saranno due classi di persone: i santi immortali che domineranno un governo di mondo per un millennio dalla città religiosa; ed i cittadini mortali che diventeranno gli ebrei adottati e vivranno per 900 anni.

Per Horan, in passato, fu ordinato dai suoi superiori della Chiesa cattolica di ricevere un trattamento psichiatrico, a Killarney ed in Harley Street. In seguito, fu derubato per l'ampio uso di sermoni, al fine di "avanzare le sue visioni sensazionali"; inoltre, Horan si è descritto come "un prete cattolico romano in sabbatico."

Gran Premio di Gran Bretagna 2003[modifica | modifica sorgente]

Il 20 luglio 2003, in occasione del 708º GP del Campionato Mondiale di Formula 1 a Silverstone, Horan fece un'invasione di pista, lungo il rettilineo Hangar Straight, portando un kilt e sventolando una bandiera religiosa e dei fogli che riportavano le seguenti frasi: "Read the Bible" ("Leggete la Bibbia") e "The Bible is always right" ("La Bibbia ha sempre ragione"); di conseguenza, scese in pista la Safety Car ed un commissario di gara riuscì a prendere Horan e ad allontanarlo. Uscito di pista, Horan venne arrestato e processato con l'accusa di trasgressione aggravata e, da qui, venne condannato a due anni e due mesi di reclusione, anche se venne rilasciato prima del previsto.

Epsom Derby 2004[modifica | modifica sorgente]

Il 5 giugno 2004, in occasione della Epsom Derby, Horan venne preso dalla polizia alcuni attimi prima che scese in pista andando verso i cavalli in corsa; venne rilasciato più tardi, anche se la polizia era consapevole che Horan era intenzionato a manifestarsi nei successivi eventi sportivi.

Atene 2004 - Maratona Maschile[modifica | modifica sorgente]

Il 29 agosto 2004, Horan raggiunse Atene e fece la sua apparizione durante la maratona maschile, al 35° chilometro, spingendo l'atleta brasiliano Vanderlei de Lima, che in quel momento era in testa alla corsa. Horan portava un cartello con scritto:

The Grand Prix priest. Israel fulfillment of prophecy says the Bible, the second coming is near. (Il Prete dei Gran Premi. L'adempimento d'Israele di profezia dice la Bibbia, il secondo arrivo è vicino.)

Horan venne allontanato dall'atleta e percosso da uno spettatore greco, Polyvios Kossivas, che subito dopo aiutò de Lima a riprendere la gara. Horan venne arrestato prontamente dalla polizia greca e de Lima concluse la gara terzo, lasciando il primo posto all'italiano Stefano Baldini ed il secondo posto allo statunitense Mebrahtom Keflezighi. Dopo l'incontro con Horan, de Lima accusò dei dolori al muscolo di una gamba.

De Lima dichiarò in seguito:

"C'era un pazzo sul percorso, era cattivo. Fu davvero brutto, per me."

"Io ero spaventato, perché non sapevo quello che poteva accadermi, se quest'uomo era armato con un coltello, una pistola o qualche altra cosa, e se mi avesse ucciso... Quello che è successo in quegli istanti mi è costato la medaglia d'oro."

Dopo quest'evento, la corte greca obbligò Horan a pagare una multa di € 3.000, evitando una pena di 5 anni di reclusione. Horan si scusò per l'accaduto.

Anche il fratello di Horan, Dan Horan, si scusò per le azioni del fratello e propose di doverlo incarcerare, dicendo: "La famiglia è totalmente scioccata ed atterrita da quello che lui sta facendo."

Il 20 gennaio 2005, Horan venne scomunicato dalla Chiesa cattolica; venne informato della notizia in una riunione con l'Arcivescovo di Southwark, a Londra. Horan protestò dicendo: "Io rifiuto completamente questa decisione. Io faccio appello alla corte più alta dei cieli ed alla corte di Gesù Cristo."

Abuso minorile[modifica | modifica sorgente]

2 settembre 2004, Horan apparve al Woolwich Crown Court per aver compiuto un assalto indecente durante i primi anni novanta. Subì un processo il 28 ottobre 2004, con l'accusa di aver assalito, tra il 1990 ed il 1992, una bambina di 7 anni. La corte, tuttavia, impiegò meno di un'ora per assolvere Horan dalle accuse.

Coppa del Mondo 2006[modifica | modifica sorgente]

Durante la Coppa del Mondo del 2006, in Germania, Horan venne arrestato dalla polizia prima che inscenasse un'ennesima protesta. In precedenza, aveva scritto al Cancelliere tedesco Angela Merkel ed al giornale di Kingdom di County Kerry, Irlanda, informandoli che stava progettando di ballare fuori dallo stadio di Berlino, di fronte alla Coppa del Mondo. Inoltre, dichiarò che "Adolf Hitler era un buon leader che stava seguendo la parola di Cristo"; al termine diede il saluto hitleriano ed accese una candela per Hitler alla Sede centrale di Gestapo. Passò due mesi in custodia, ma fu rilasciato il 15 settembre 2006, quando il giudice dimise il caso.

Limitazioni legali[modifica | modifica sorgente]

Il 13 aprile 2007, Horan ricevette un ordine dal Anti-Social Behaviour Order, il quale gli ordinò di non praticare più alcuni distretti amministrativi Londinesi, oltre alla Maratona londinese, fino all'8 giugno. Controllo di autorità VIAF: 26558228