Cool Spot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cool Spot
videogioco
Cool Spot.jpg
Piattaforma Mega Drive, Sega Master System, Game Gear, Amiga, Super Nintendo, Game Boy, MS-DOS
Data di pubblicazione 1993 (Amiga, Master System, Game Gear, Super Nintendo), 1994 (Mega Drive, MS-DOS, Game Boy)
Genere Piattaforme
Sviluppo Virgin Games
Pubblicazione Virgin Interactive
Ideazione David Perry
Modalità di gioco Giocatore singolo
Periferiche di input Gamepad
Supporto Cartuccia, floppy disk

Cool Spot è un videogioco a piattaforme realizzato e pubblicato da Virgin Interactive. Il gioco, che vede protagonista una versione antropomorfizzata del logo della bibita 7 Up, è stato realizzato inizialmente per Mega Drive da David Perry; in seguito è stato portato su altre console come Sega Master System, Game Gear, Super Nintendo e Game Boy, oltre che su sistemi Amiga e MS-DOS. Le musiche sono state composte da Tommy Tallarico.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio Cool Spot ha la forma di un disco rosso con gli occhiali da sole, dotato di mani e gambe. Dovremo guidarlo nei vari livelli prima dello scadere del tempo, raccogliendo omonimi dischi rossi o altri simboli; questi faranno aumentare una percentuale che, raggiunta una certa somma, ci permetterà di terminare il livello liberando un nostro simile rinchiuso in una gabbia; raggiungendo una percentuale di raccolta maggiore ci permetterà di raggiungere un livello bonus. Raggiunto il livello bonus si guadagnerà un punto vita.

Nel livello bonus il protagonista è rinchiuso in un'enorme bottiglia di 7up e l'obiettivo è riuscire a recuperare una lettera, che per ogni livello bonus comporrà la parola "virgin" (in altre versioni la parola è "uncola"), se nello stesso livello bonus, prima dello scadere del tempo, si raccolgono tutti i dischi rossi, si guadagnerà un ulteriore punto vita. Nel caso vengano esauriti tutti i punti vita il gioco finisce. La prima ambientazione coincide con l'intro del gioco, nel quale Cool Spot fa surfing su una bottiglia di 7up.

Livelli di gioco[modifica | modifica wikitesto]

  • 1) Shell Shock, ha un'ambientazione spiaggistica
  • 2) Pier Pressure, si ambienta su un battello
  • 3) Off Da Wall, ambientato in una tana di ratti, ragni e trappole dentro un muro
  • 4) Wading Around, ambientato in un'enorme piscina gonfiabile piena d'acqua
  • 5) Toying Around, ambientato in un negozio di giocattoli
  • 6) Radical Rails, ambientato in un laboratorio chimico
  • 7) Wound Up, stesso scenario del livello 5
  • 8) Loco Motion, si deve attraversare una locomotiva giocattolo in movimento
  • 9) Back To The Wall, stesso scenario del livello 3
  • 10) Dock & Roll, stesso scenario del livello 2
  • 11) Surf Patrol, stesso scenario del livello 1, ultimo livello

Differenze regionali[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni europee del gioco, i riferimenti alla bibita sono stati rimossi: ad esempio, nella introduzione delle versioni NTSC, il protagonista fa surf utilizzando una bottiglia di "7 Up"; nelle versioni PAL su una generica bottiglia di soda. Anche alcuni power-up riflettono questi cambi.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Cool Spot è stato lodato in particolare per le animazioni molto fluide e, in generale, per l'ottima realizzazione tecnica.[1]

Titoli correlati[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 è stato pubblicato un sequel dal titolo Spot Goes To Hollywood, dotato di visuale isometrica. Nel 1990 è stato pubblicato un videogioco rompicapo intitolato semplicemente Spot, per diverse console e computer a 8-bit.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi