Cona (Ferrara)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cona
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Ferrara-Stemma.png Ferrara
ComuneCoA Città di Ferrara.svg Ferrara
Territorio
Coordinate44°48′20.99″N 11°42′24.84″E / 44.80583°N 11.7069°E44.80583; 11.7069 (Cona)Coordinate: 44°48′20.99″N 11°42′24.84″E / 44.80583°N 11.7069°E44.80583; 11.7069 (Cona)
Altitudinem s.l.m.
Abitanti1 118 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale44124
Prefisso0532
Fuso orarioUTC+1
PatronoSan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
CircoscrizioneCircoscrizione 4
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cona
Cona

Cona è una frazione di Ferrara di 1.118 abitanti, facente parte della Circoscrizione 4.

Il toponimo, del quale si hanno notizie sin dal 1183, deriva dalla radice greca volta ad indicare nelle carte idrografiche una curva, un seno o un piazzale, ma potrebbe anche indicare il punto in cui il Po si divideva in due rami.

Il suo territorio si sviluppa fra Cocomaro di Cona, Codrea e Quartesana e dista dalla città circa 10 chilometri.

Lungo il corso del Po di Volano sorgeva una chiesetta nel 1401 dedicata a San Giovanni Battista, distrutta totalmente dal terremoto di Ferrara del 1570.

I monaci Olivetani di San Giorgio che la officiavano, presero in uso la foresteria di San Sinesio nel 1573, posta a un miglio di distanza dal fiume, e qui vi costruirono la nuova chiesa in stile Barocco.

Arcispedale Sant'Anna

La frazione è situata fra la Superstrada Ferrara-Porto Garibaldi e la via Pomposa ed è dotata di una fermata ferroviaria lungo la linea Ferrara-Codigoro.

Fra il 1901 e il 1931 la località era servita da un analogo impianto posto sulla tranvia Ferrara-Codigoro.

Nei pressi di Cona sorge il nuovo Polo Ospedaliero Sant'Anna, andato a sostituire l'ex nosocomio cittadino posto in Corso Giovecca.

Villa Magnoni

È presente anche la famosa Villa Magnoni, antica residenza nobiliare attualmente in stato di abbandono ma che, nonostante tutto, conserva ancora tracce di affreschi in alcune sale[1][2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida del ferrarese, di Ugo Malagù, 1982

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]