Colloqui ebraico-cristiani di Camaldoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Colloqui ebraico-cristiani di Camaldoli, promossi dal 1980 dalla Congregazione dei Camaldolesi, sono una serie di convegni che ogni anno vedono riuniti al monastero di Camaldoli le molte associazioni di dialogo ebraico-cristiano in Italia con la partecipazione di esperti italiani e stranieri, ebrei e cristiani di varia denominazione.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Così don Innocenzo Gargano, monaco e teologo camaldolese, coordinatore dei Colloqui dal 1980 al 2007, ricorda l'origine dei Colloqui nell'introduzione agli Atti del primo convegno:

« Era iniziato tutto in sordina tra infinite difficoltà di ogni genere, compresa la neve... L'idea era nata [nell'estate del 1980] nel contesto di una sessione nazionale del SAE (Segretariato Attività Ecumeniche) da un mio colloquio con don Mario Colombo, segretario del SIDIC (Service International de Documentation Judéo-Chrétienne) e con suor Jacqualine des Rochettes di Notre Dame de Sion. Io mi ero fatto portavoce, in quella circostanza, di una proposta fatta [l'inverno precedente] a Camaldoli dal Dott. Vittorio Lampronti, amico dei monaci, a nome del gruppo di Amicizia ebraico-cristiana di Firenze e del suo presidente prof. Aldo Neppi-Modena. Il Rabbino Riccardo Di Segni... dava il suo appoggio e il suo incoraggiamento all'iniziativa. Altrettanto positivamente si esprimevano altri numerosi Rabbini interpellati, compreso il Rabbino-Capo di Roma prof. Elio Toaff.[1] »

Dal dicembre 1980 i Colloqui ebraico-cristiani di Camaldoli si sono succeduti di anno in anno, affermandosi come il più importante appuntamento di dialogo ebraico-cristiano in Italia, con la partecipazione in ogni occasione di oltre 200 persone, ebrei e cristiani, da tutta Italia.[2] Grazie ai Colloqui ebraico-cristiani di Camaldoli, il monastero di Camaldoli è divenuto un importante punto di incontro e coordinamento per le numerose associazioni di dialogo ebraico-cristiano operanti in Italia: quali le Amicizie ebraico cristiane di Firenze, Roma, Ancona, Napoli, Torino e della Romagna, il Service International de Documentation Judéo-Chrétienne, il Segretariato Attività Ecumeniche (SAE), le riviste "Amicizia Ebraico-Cristiana e "SeFeR", il gruppo Teshuvà di Milano, ecc. Per celebrare i 25 anni dei Colloqui, una sessione straordinaria fu tenuta a Gerusalemme dal 31 ottobre al 5 novembre 2004.

Tra i numerosi relatori che hanno contribuito ai Colloqui ebraico-cristiani di Camaldoli ci sono:

I Colloqui[modifica | modifica wikitesto]

Ogni Colloquio è dedicato ad un tema specifico, che è appronfondito attraverso relazioni e gruppi di studio. Gli Atti sono pubblicati dalle Edizioni della Comunità di Camaldoli.[3]

  • 1 - La vita nell'esegesi biblica (Camaldoli, 4-8 dicembre 1980)
  • 2 - A immagine di Dio lo creò (Camaldoli, 4-8 dicembre 1981)
  • 3 - La mistica ebraica: una sconosciuta? (Camaldoli, 5-8 dicembre 1982)
  • 4 - Gesù ebreo: provocazione e mistero (Camaldoli, 8-11dicembre 1983)
  • 5 - Il dono della Torah (Camaldoli, 6-9 dicembre 1984)
  • 6 - Il dialogo ebraico-cristiano oggi (Camaldoli, 31 ottobre - 3 novembre 1985)
  • 7 - L'attesa messianica oggi (Camaldoli, 4-8 dicembre 1986)
  • 8 - "Venite, ritorniamo al Signore" (Os 6,1) (Camaldoli, 4-8 dicembre 1987)
  • 9 - Israele e le genti, le genti e Israele (Camaldoli, 8-12 dicembre 1988)
  • 10 - Il nostro essere, ebrei e cristiani, sulla terra di tutti (Camaldoli, 7-10 dicembre 1989)
  • 11 - Ebrei e cristiani: Chi siamo noi? (Camaldoli, 5-9 dicembre 1990)
  • 12 - La terra di Israele ci interpella (Camaldoli, 4-8 dicembre 1991)
  • 13 - Ebrei e cristiani riflettono oggi nel quinto centenario della espulsione degli ebrei dalla Spagna (Camaldoli, 4-8 dicembre 1992)
  • 14 - Tzedakà: la ricerca della giustizia (Camaldoli, 2-6 gennaio 1994)
  • 15 - Semi nascosti di dialogo tra ebrei e cristiani in 2000 anni: tracce per il futuro (I) (Camaldoli, 7-11 dicembre 1994)
  • 16 - Semi nascosti di dialogo tra ebrei e cristiani in 2000 anni: tracce per il futuro (II) (Camaldoli, 6-10 dicembre 1995)
  • 17 - Jerushalaim (Camaldoli, 27 novembre - 1º dicembre 1996)
  • 18 - L'eredità di Abramo (Camaldoli, 4-8 dicembre 1997)
  • 19 - Quale pentimento per quale perdono? (Camaldoli, 4-8 dicembre 1998)
  • 20 - Dov'è tuo fratello? Dalla paura alla scoperta dell'altro (Camaldoli, 25-28 novembre 1999)
  • 21 - Immagini, simboli, pregiudizi nei rapporti fra ebrei e cristiani (Camaldoli, 6-10 dicembre 2000)
  • 22 - La vita e la Torah (Camaldoli, 5-9 dicembre 2001)
  • 23 - Siate santi perché Io sono santo (Lev 19,2) (Camaldoli, 4-8 dicembre 2002)
  • 24 - Verità, libertà, violenza (Camaldoli, 4-8 dicembre 2003)
  • 25 - "E tutti saliranno al monte del Signore" (Is 2,2) (Camaldoli, 5-8 dicembre 2004)
  • 26 - "La parola del nostro Dio rimane in eterno" (Is 40,8) (Camaldoli, 7-11 dicembre 2005)
  • 27 - Libro, giornali, parola (Camaldoli, 6-10 dicembre 2006)
  • 28 - Il Messia aspetta te! (Camaldoli, 5-9 dicembre 2007)
  • 29 - Abitare la terra (Camaldoli, 4-8 dicembre 2008)
  • 30 - Le "vie" del dialogo: esperienze di dialogo ebraico-cristiano oggi in Italia (Camaldoli, 3-7 dicembre 2009)
  • 31 - Le Sacre Scritture nel dialogo ebraico-cristiano (Camaldoli, 8-12 dicembre 2010)
  • 32 - Sacre Scritture e "popolo di Dio" nell'orizzonte dell'alleanza (Camaldoli, 7-11 dicembre 2011)
  • 33 - "Sacre Scritture e “popolo di Dio” nell'orizzonte della Berit (Patto - Alleanza)" (Camaldoli, 5-9 dicembre 2012)
  • 34 - "Gerusalemme, città della pace" (Camaldoli, dicembre 2013)
  • 35 - "Gesù l'ebreo: Alle origini del rapporto tra ebraismo e cristianesimo (I)" (Camaldoli, 4-8 dicembre 2014)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]