Colline Novaresi Uva Rara o Bonarda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Colline Novaresi
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)95 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
11,0%
Estratto secco
netto minimo
19,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
05/11/1994  
Gazzetta Ufficiale del30/11/1994,
n 251
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Colline Novaresi Uva Rara o Bonarda è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Novara.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

Colline Novaresi Uva Rara D.O.C. annata 2016
  • colore: rubino più o meno intenso
  • odore: vinoso, fresco
  • sapore: armonico, talvolta vivace

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Uva Rara deriva da quello del vitigno predominante, che a sua volta viene dalla disposizione spargola (ovvero "rada" o "rara") degli acini sul grappolo d'uva.[1]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Colline Novaresi Uva Rara D.O.C. annata 2016

Si tratta di un vino che si abbina bene con i primi piatti oppure con salumi e formaggi più o meno stagionati.[2]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Novara (1995/96) 885,51
  • Novara (1996/97) 543,57

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV., I vitigni autoctoni del Gambero Rosso 2006. Tradizione e territorio. 180 vitigni, 481 vini, G.R.H. S.p.A., 2006, pp. 61. URL consultato il 20 Aprile 2019.
  2. ^ Luca Pollini, Colline Novaresi DOC, in Tutto Vino: guida completa ai vini d'Italia, Edizioni Demetra, 2008. URL consultato il 20 Aprile 2019.