Cimitero militare britannico di Torino di Sangro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cimitero britannico di Torino di Sangro
Cimitero militare britannico di Torino di Sangro 2010-by-RaBoe-28.jpg
Tipomilitare
Confessione religiosamista
Stato attualeaperto al pubblico
Ubicazione
StatoItalia Italia
ComuneTorino di Sangro
Costruzione
Periodo costruzione1943-1945 circa
Data apertura1943-1945 circa
ArchitettoLouis de Soissons
Note2617 salme ivi sepolte
Mappa di localizzazione

Il cimitero militare britannico di Torino di Sangro, conosciuto in inglese come Sangro River War Cemetery[1], è un cimitero militare sito sul pendio di una collina in contrada Sentinella, nel comune di Torino di Sangro, in provincia di Chieti.

Il cimitero, progettato dall'architetto Louis de Soissons, è gestito dalla Commonwealth War Graves Commission (CWGC). Lo stesso architetto progettò il vicino Cimitero militare canadese, nei pressi di Ortona, in memoria dei soldati Alleati morti nella battaglia di Ortona.

Nel cimitero sono seppelliti 2617 militari provenienti da territori del Commonwealth britannico, di cui 2542 identificati e 75 ignoti, caduti nel corso della seconda guerra mondiale durante la battaglia per lo sfondamento della linea Gustav sul fiume Sangro, nel novembre - dicembre del 1943 [1].

Le tombe, costituite da lapidi di marmo, sono disposte in modo da formare una corona semicircolare.

Un sentiero fiancheggiato da filari di magnolie porta alla Croce del sacrificio. Un altro sentiero contornato da siepi di biancospino porta alla Pietra della Rimembranza.

A seconda della nazionalità i caduti si possono suddividere in:

È inoltre presente un memoriale a ricordo di 517 caduti indiani, cremati in accordo alla loro fede religiosa[2].

Il cimitero si trova nei pressi della Riserva naturale regionale della lecceta litoranea di Torino di Sangro, raggiungibile facilmente da lì grazie a uno dei percorsi naturalistici di quest'ultima, che arriva di fronte all'ingresso del cimitero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]