Chiesa di Sant'Anselmo all'Aventino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant’Anselmo all’Aventino
226SAnselmoAventino.JPG
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàRoma
Religionecattolica
OrdineBenedettini
Diocesi Roma
Stile architettonicoNeoromanico
Inizio costruzione1892
Completamento1896
Sito webSito del monastero

Coordinate: 41°52′57.7″N 12°28′43.89″E / 41.882695°N 12.478859°E41.882695; 12.478859

L'interno

La chiesa di Sant'Anselmo all'Aventino, è una chiesa di Roma, nel rione Ripa, in piazza dei Cavalieri di Malta. Assieme al monastero annesso forma la Badia Primaziale dell'ordine dei Benedettini.

La chiesa, malgrado le apparenze, è di recente costruzione; essa, infatti, risale alla fine dell'Ottocento, costruita da Francesco Vespignani tra il 1892 e il 1896, su un terreno donato dai Cavalieri di Malta ai Benedettini, che ne fecero, con l'annesso monastero e l'Università Teologica, il loro centro a Roma, sede dell'Abate Primate dell'Ordine.

La chiesa è in stile neoromanico, costruita dal Vespignani su progetto dell'abate benedettino belga Ildebrando de Hemptinne. L'interno si presenta a tre navate, divise tra loro da colonne di granito, con soffitto a capriate e abside decorata a mosaico; enorme è la cripta a cinque navate. La chiesa è costruita sui resti di una domus romana del II-III secolo d.C. (visibili nei sotterranei della chiesa); da questa domus proviene un mosaico, conservato nel monastero, raffigurante il Mito di Orfeo.

La chiesa è nota, soprattutto ai romani, per le esecuzioni di canto gregoriano offerte dai monaci durante le celebrazioni liturgiche domenicali. Inoltre dal 1962 è il punto di partenza della processione penitenziale presieduta dal Papa il mercoledì delle Ceneri, e che termina alla basilica di Santa Sabina dove viene celebrata la prima messa stazionale della quaresima.

Accanto alla chiesa hanno sede il Pontificio Ateneo Sant'Anselmo e il Pontificio Istituto Liturgico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, p. 36.
  • A. Manodori, Rione XII Ripa, in AA.VV, I rioni di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, Vol. II, pp. 766-830.
  • M. Alemanno, Le chiese di Roma moderna, Armando Editore, Roma 2006, Vol. III, pp. 19-23
  • F. Comandini, L'Abbazia di Sant'Anselmo in Roma, Aracne Editrice, Canterano (RM) 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]