Chiesa di Sant'Anna (Catanzaro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Maria de Plateis in Sant'Anna[1][2]
Chiesa di Sant'Anna (Catanzaro).jpg
StatoItalia Italia
RegioneCalabria Calabria
LocalitàCatanzaro-Stemma.png Catanzaro
ReligioneCristiana cattolica di rito romano[3]
TitolareSant'Anna, Madonna
Arcidiocesi Catanzaro-Squillace
ConsacrazioneXVIII secolo[1]
FondatoreGiovanbattista Grimaldi, Chiara Sculco[1]
Completamento1740[1]
Sito webSito ufficiale

Coordinate: 38°54′27.97″N 16°35′24.84″E / 38.907769°N 16.590234°E38.907769; 16.590234

La chiesa di Sant'Anna è un luogo di culto cattolico della città di Catanzaro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di questa chiesa è strettamente collegata ad un'antica parrocchia intitolata a Santa Maria de Plateis, che venne distrutta a causa del terremoto del 1783 che colpì, tra le altre, anche Catanzaro.[1][2]

In un primo momento, il titolo di Santa Maria de Plateis venne traslato nella vicina chiesa del Gesù e, dopo il 1832, nella cappella di Sant'Anna, ubicata nel palazzo delle famiglie Grimaldi e Bianchi.[1]

Questa chiesa fu edificata nel 1740 per volere di Giovanbattista Grimaldi e sua moglie Chiara Sculco che, a lavori ultimati, apposero il loro stemma nello scudo e nella croce gerosolimitana, in parte visibile ancora oggi.[1]

I catanzaresi sono molto legati al culto di Sant'Anna, protettrice delle partorienti, tant'è vero che ancora oggi è in uso deporre ai piedi dell'altare maggiore della chiesa, come ex voto, dei fiocchi azzurri o rosa[1][2].

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Nel XIX secolo, uno dei parroci della chiesa consacrò l'altare maggiore a Sant'Anna, mentre un secondo altare venne posto sul lato sinistro e dedicato alla Presentazione di Maria Vergine al Tempio.[1]

All'interno vi sono ubicate due tele del pittore catanzarese Garibaldi Gariani, una che raffigura la Presentazione di Maria Vergine al Tempio, mentre l'altra la Madonna col Bambino.[1]

La facciata della chiesa è ottocentesca ed è sovrastata da un piccolo campanile a vela centrale, con due campane inserite in due archi a sesto acuto[1]. La facciata è preceduta da una piccola scalinata, divisa dalla strada da un cancello in ferro battuto di scuola napoletana del XIX secolo. Il portale architravato è decorato da una semplice cornice modanata, sormontato da un finestrone neogotico.[1]

All'interno della chiesa vi è un busto di Sant'Anna e la Madonna Bambina, posto al centro del fastigio tardobarocco[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m S. Anna, visitcatanzaro.it. URL consultato il 26 giugno 2017.
  2. ^ a b c Chiesa di S. Maria de Plateis in S. Anna, comunecatanzaro.it. URL consultato il 28 giugno 2017.
  3. ^ Chiesa di Sant'Anna, necrologie.repubblica.it. URL consultato il 28 giugno 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]