Chiesa di San Felice a Ema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Felice a Ema
Sanfeliceaema298.jpg
Facciata
Stato Italia Italia
Regione Toscana
Località Firenze
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Diocesi Arcidiocesi di Firenze
Inizio costruzione XI secolo
Completamento 1966
Coordinate: 43°44′23.88″N 11°14′23.95″E / 43.739967°N 11.239986°E43.739967; 11.239986

La chiesa di San Felice a Ema è un luogo di culto cattolico che si trova nell'omonima via San Felice a Ema, sobborgo nella periferia sud di Firenze. È dedicata al santo presbitero Felice di Nola.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Anteriore al Mille, fu dall'XI secolo di patronato del monastero di San Pier Maggiore finché non divenne collegiata nel '200 e propositura nel 1748.

Sul portale centrale della facciata romanica, lunetta in marmo bianco e verde; sull'architrave, stemma collocato nel 1532 dal parroco Pietro Della Luna, nominato da Leone X. L'interno è a tre navate con volta a botte; la struttura originaria venne celata sotto un'elegante architettura neoclassica nel 1791. I restauri del 1966 hanno riportato alla luce i capitelli delle colonne romaniche. Mentre agli altari vi sono dipinti del '600 e del '700, in canonica è conservata la parte centrale del polittico di Giovanni del Biondo con la Madonna col Bambino e membri della famiglia Compagni (1387).

Nel retrostante cimitero si trova la tomba di Eugenio Montale.

Compagnia della Santissima Annunziata[modifica | modifica wikitesto]

A fianco della chiesa, vi sono alcuni edifici. L'edificio più a sinistra, che confina con il cimitero, è la Compagnia della Santissima Annunziata. La Compagnia, dopo essere stata chiusa ai fedeli nel 1983, per danni gravissimi alle strutture esterne e interne, nel 2015 è stata riaperta e ora si mostra quasi in tutta la sua bellezza, con la volta affrescata e il quadro dell'Annunciazione sopra l'Altare restaurato e recuperato all'antico splendore. I quadri degli Apostoli, disposti simmetricamente sulle pareti di destra e di sinistra , sono invece ancora da restaurare. Ma, anche se il restauro non è stato ancora interamente completato, già così com'è adesso, la Compagnia appare al visitatore come un vero gioiello d'Arte e di alta Spiritualità.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]