Chiesa della Sacra Famiglia (Firenze)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa della Sacra Famiglia
Firenze, chiesa della Sacra Famiglia (14).jpg
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneToscana
LocalitàFirenze
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
OrdineSocietà Salesiana di San Giovanni Bosco
Arcidiocesi Firenze
Consacrazione12 maggio 1932
ArchitettoPietro Tincolini
Stile architettoniconeogotico
Inizio costruzione1904
Completamento1930

Coordinate: 43°46′10.68″N 11°16′40.83″E / 43.769633°N 11.278008°E43.769633; 11.278008

Interno

La chiesa della Sacra Famiglia è un luogo di culto cattolico che si trova in via Gioberti, a Firenze; su di essa insiste l'omonima parrocchia, appartenente all'Arcidiocesi di Firenze e affidata ai sacerdoti della Società Salesiana di San Giovanni Bosco.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa dei Salesiani di San Giovanni Bosco fu realizzata per rispondere sia alle necessità dei religiosi, che nel 1882 avevano fondato un collegio in via fra' Giovanni Angelico ed un oratorio in via Cimabue, sia a quelle degli abitanti della zona in espansione.

L'edificio in stile neogotico fu costruito a partire dal 1904 su progetto dell'architetto Pietro Tincolini, il quale si ispirò alla cattedrale di Santa Maria del Fiore; la navata venne completata e inaugurata nel 1922, mentre l'intera costruzione venne portata a termine nel 1930. La chiesa venne aperta al culto l'11 maggio 1930 alla presenza di Ugo Giubbi, vescovo di San Miniato; venne consacrata il 12 maggio dell'anno 1932.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il prospetto della chiesa è a salienti, conforme alla struttura interna a tre navate dell'edificio. Nella parte inferiore vi sono tre arcate a sesto acuto, tramite le quali si apre verso l'esterno il pronao. Al di sopra del portale centrale vi è una lunetta ogivale con un dipinto raffigurante la Sacra Famiglia. Nella parte superiore della facciata, in corrispondenza della navata maggiore, si apre un rosone circolare strombato, con intelaiatura marmorea a colonnine e archetti.[3] Le fiancate e la parte posteriore della chiesa sono caratterizzate dalla presenza delle slanciate finestre neogotiche (prevalentemente monofore), alternate a lesene.

All'interno a croce latina, vi è un tavola a fondo oro raffigurante la Sacra Famiglia, opera di Giuseppe Cassioli che in pietra serena scolpì il pulpito ed il fonte battesimale. Di Umberto Bartoli è il Crocifisso ligneo sopra l'altar maggiore e di Galileo Chini la tela con i Discepoli di Emmaus. L'organo a canne è stato costruito nel 1982 dalla ditta Chichi; dispone di 44 registri su tre manuali e pedale, per un totale di circa 3000 canne.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parrocchia Sacra Famiglia, su diocesifirenze.it. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  2. ^ Inaugurazione del nuovo organo e del coro in noce del 1600, pp. 2-4.
  3. ^ Firenze. Sacra Famiglia e Santi, su tabernacoli.blogspot.it. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  4. ^ Inaugurazione del nuovo organo e del coro in noce del 1600, pp. 9-10.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Inaugurazione del nuovo organo e del coro in noce del 1600, Firenze, Parrocchia della Sacra Famiglia, 1982.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]