Chiesa dell'Assunzione di Maria (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assunzione di Maria
Tuscolano - Assunzione di Maria 01.JPG
Entrata
Stato Italia Italia
Regione Lazio
Località Roma
Religione cattolica
Titolare Maria Assunta
Diocesi Diocesi di Roma
Completamento XX secolo
Sito web Sito della parrocchia

Coordinate: 41°51′35.34″N 12°33′10.2″E / 41.859817°N 12.552832°E41.859817; 12.552832

La chiesa dell'Assunzione di Maria è una chiesa di Roma, nel quartiere Tuscolano, in largo Spartaco.

È stata costruita su progetto dell'architetto Saverio Muratori: i lavori iniziarono nel 1961, ma furono in seguito interrotti e ripresi nel 1971. La chiesa non è stata completata e ciò che si vede oggi è solo la cripta del progetto originario. Una lunga rampa porta all'entrata della chiesa, che è posizionata a diversi metri sotto il livello della strada soprastante. L'interno è piuttosto buio e cupo; sul presbiterio è collocata un grande croce di legno fissata su una roccia, dietro la quale vi è l'organo. Da un lucernario al centro del soffitto, a cupola ribassata in cemento armato, pende un lampadario in ferro battuto.

La chiesa è sede parrocchiale, eretta il 21 aprile 1964 con il decreto del cardinale vicario Clemente Micara Cum in suburbana ed affidata prima al clero della diocesi di Roma e poi ai preti della Congregazione di San Giovanni Battista Precursore. Fino alla costruzione dell'attuale chiesa, la parrocchia aveva sede nella chiesa del Divino Amore in via Viviani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, 40
  • G. Ciarpaneto, Quartiere VIII. Tuscolano, in AA.VV, I quartieri di Roma, Newton & Compton Editori, Roma 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]