Chiesa dell'Ascensione di Nostro Signore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa dell'Ascensione di Nostro Signore
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàPietralavezzara (Campomorone)
ReligioneCattolica
Arcidiocesi Genova
Consacrazione1976
Inizio costruzioneXVI secolo
CompletamentoXVII secolo

Coordinate: 44°32′17.5″N 8°52′59.34″E / 44.538194°N 8.88315°E44.538194; 8.88315

La chiesa dell'Ascensione di Nostro Signore è un luogo di culto cattolico di Campomorone, situato nella frazione di Pietralavezzara in via dei Marmi. La chiesa è sede della parrocchia omonima del vicariato di Campomorone dell'arcidiocesi di Genova.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa, intitolata all'Ascensione di Nostro Signore, è situata nella frazione di Pietralavezzara ed appare in alcuni atti redatti durante la visita di monsignor Francesco Bossi nel 1582. Secondo alcuni documenti parrocchiali, la chiesa fu succursale delle due comunità parrocchiali frazionali di Langasco (chiesa di San Siro) e Isoverde (chiesa di Sant'Andrea) fino al 1838 quando il giorno 23 ottobre il cardinale Placido Maria Tadini dichiarò la chiesa di Pietralavezzara soggetta alla sola sua giurisdizione.

Acquisì il titolo di Rettoria tramite il decreto di monsignor Tommaso Reggio datato al 28 maggio del 1894 e quello di parrocchia autonoma il 1º dicembre del 1896, quest'ultima elevazione fu richiesta dalla popolazione di Pietralavezzara - secondo alcune fonti - già dal 14 luglio del 1668.

I primi lavori di ampliamento furono eseguiti nel 1609 da un certo Bernardo Ghiglione che decorò la nuova struttura con marmi verdi provenienti dalle vicine cave della val Polcevera. La struttura subì diversi danni a seguito del conflitto tra la Repubblica di Genova e Casa Savoia nel 1625 e ancora tra il 1746 e il 1747 nella celebre guerra di successione austriaca tra i Genovesi e gli Austriaci.

L'attuale edificio è risalente al 1878 quando, su sollecitazione del rettore Giacomo Badino, si alzò e si prolungò di quattro metri la facciata e si edificò il nuovo campanile; i lavori iniziarono il 5 agosto e già il 20 ottobre la chiesa poté essere inaugurata. L'inaugurazione ufficiale avvenne nel 1976 quando il cardinale e arcivescovo di Genova Giuseppe Siri consacrò l'edificio.

Alcune fonti attestano la visita di papa Pio VII, di ritorno da Genova, giovedì 18 maggio 1815 nel borgo di Pietralavezzara e quindi della sua chiesa.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]