Chase Carey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Chase Carey (Irlanda, 22 novembre 1953) è un dirigente d'azienda statunitense, dal 25 gennaio 2017 presidente della Formula 1. In precedenza ha lavorato per News Corp, DirecTV e 21st Century Fox.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carey si è laureato in Economia alla Colgate University e ha ottenuto un MBA ad Harvard.

Ha iniziato a lavorare con Fox nel 1988. Nel decennio successivo è diventato COO di Fox Inc. Durante questo periodo ha contribuito a lanciare sia Fox Sports e Fox News. Ha lavorato anche come co-COO di News Corporation, insieme a Peter Chernin.

Durante questo periodo, la società ha acquistato il 34% di Hughes Electronics, che all'epoca possedeva DirecTV, una TV satellitare. Carey, che aveva già fatto parte del CdA di DirecTV, nel 2003 è stato nominato amministratore delegato della società.

A DirecTV, Carey aveva in programma di aggiungere 1 milione di nuovi abbonati ogni anno, obiettivo raggiunto quando ha lasciato la società sei anni più tardi. A detta di tutti, l'operato di Carey a DirecTV è stato considerato di successo. Nel 2006, News Corporation ha ceduto la propria partecipazione di controllo in DirecTV a Liberty Media, in cambio di azioni News Corp.

Nel giugno 2009, è stato annunciato che Carey avrebbe lasciato DirecTV e sarebbe tornato a News Corp. Ha assunto le cariche di Presidente e COO, che erano stati detenuti da Chernin, nonché la Vice Presidenza.

Nell'agosto 2011 Rupert Murdoch punta Carey per essere il suo successore come amministratore delegato di News Corp: era stato precedentemente ipotizzato che il figlio di Murdoch, James, avrebbe preso il posto. Nel 2013, Carey è stato annunciato come il COO di 21st Century Fox, il successore legale di News Corporation e il proprietario della maggior parte delle sue proprietà cinematografiche e televisive. Nel 2015, Carey è stato ri-assegnato come vicepresidente esecutivo, mentre James Murdoch è diventato CEO. Carey si è dimesso da questa posizione nel luglio 2016 per diventare consulente di Fox.

Dopo che la compagnia statunitense Liberty Media ha acquistato, per 8 miliardi di dollari, i diritti sul campionato di Formula 1 dalla CVC, con la ratifica del 24 gennaio 2017 lo storico patron Bernie Ecclestone ha abbandonato definitivamente il controllo della F1 in favore del manager statunitense.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]