Central European University

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 47°30′01.85″N 19°02′58.49″E / 47.500514°N 19.049581°E47.500514; 19.049581

Central European University
Central European University Logo.svg
CEU Nador-utca 0337-2009.jpg
Ubicazione
StatoUngheria Ungheria
CittàBudapest
Dati generali
Nome latinoUniversitas Europae Centralis
SoprannomeKözép-európai Egyetem
Fondazione1991
FondatoreGeorge Soros
Tipoprivata
RettoreMichael Ignatieff
Studenti1 380 (940 postgraduate e 440 dottorandi)[1]
Mappa di localizzazione
Sito web

La Central European University (CEU; in ungherese: Közép-európai Egyetem; in italiano: Università dell'Europa centrale) è un'università ubicata a Budapest. Conferisce titoli accademici riconosciuti sia in Ungheria che negli Stati Uniti d'America.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'università è stata fondata dal filantropo George Soros, che ha fornito una dotazione di 880 milioni di dollari statunitensi[2].

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Studenti della CEU

La CEU è organizzata come un'istituzione accademica di stile americano, con un Board of Trustees quale organo di autogoverno, con un riconoscimento dal Board of Regents of the Università dello stato di New York, in nome e per conto del New York State Education Department[3].

L'ateneo è strutturato nei seguenti dipartimenti:[4]

  • Cognitive science
  • Economics
  • Environmental sciences and policy
  • Gender studies
  • History
  • International relations
  • Legal studies
  • Mathematics
  • Medieval studies
  • Nationalism studies
  • Philosophy
  • Political science
  • Sociology and social anthropology

E comprende le due seguenti scuole:

  • Business school
  • School of public policy

Accreditamento[modifica | modifica wikitesto]

L'ateneo opera attraverso due distinte entità accademiche, che impartiscono i corsi e conferiscono i titoli di studio:

  • “CEU, Budapest”: è un'istituzione accreditata in Ungheria che gode di riconoscimento ufficiale come università a gestione e finanziamento privati. I suoi programmi accademici sono riconosciuti dalla competente Commissione di accreditamento e sono registrati dall'Autorità statale in materia di istruzione ed educazione. La CEU Budapest, pertanto, conferisce titoli riconosciuti nell'ordinamento accademico vigente in Ungheria. L'accreditamento dell'ateneo presso la apposita commissione ungherese si è avuto nel 2004[5]. Gli studenti che frequentano i programmi della “CEU, Budapest” ottengono titolo accademici ungheresi.
  • “CEU, New York”: è un'istituzione il cui insegnamento avviene a Budapest e i cui corsi sono riconosciuti nel sistema universitario statunitense dalla Middle States Association of Colleges and Schools. L'istituzione non è riconosciuta in Ungheria ma la sua licenza di insegnamento è certificata dalla competente autorità statale in materia di istruzione. Gli studenti che seguono i programmi della “CEU, New York” conseguono titoli accademici statunitensi.

Vi sono altresì dei programmi di studio i cui titoli sono riconosciuti da entrambi i sistemi, ungherese e statunitense.[6].

Ingresso principale della CEU

Casa editrice[modifica | modifica wikitesto]

L'ateneo ha una propria casa editrice universitaria, la Central European University Press (CEU Press), fondata nel 1993 è uno dei maggiori editori in lingua inglese dell'Europa centrale e orientale. L'attività preminente concerne le pubblicazione sulle trasformazioni economiche, politiche e sociali della regione e temi di rilievo riguardanti l'Ungheria.[7]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017, il Parlamento ungherese ha approvato alcuni emendamenti alla legge in materia di accreditamento universitario i cui effetti hanno revocato in dubbio la legittimità dello status giuridico della CEU e ne ha messo a rischio l'operatività[8]. Le nuove norme stabiliscono, infatti, che le università straniere possono operare in Ungheria solo a condizione di disporre di una sede anche nel paese di provenienza[8]. Inoltre, una volta soddisfatto tale requisito, l'operatività in Ungheria è sottoposta a un'ulteriore condizione, l'esistenza di un accordo bilaterale da stipularsi, entro sei mesi dall'entrata in vigore della legge, tra il governo ungherese e quello del paese di provenienza[8].

Sebbene tali norme, in astratto, abbiano una portata generale, in concreto producono effetti solo nei confronti della CEU, che è l'unica università straniera in Ungheria a non avere una sede propria nel paese di provenienza[8]. La motivazione sarebbe da ricercare nelle divergenze politiche tra il governo guidato da Viktor Orbán e il magnate George Soros[8]. La formulazione ad personam è stata implicitamente confermata anche da un alto esponente politico, Zoltán Balog, ministro degli Affari umani del governo Orbán[8].

La decisione ha dato origine a proteste e manifestazioni pubbliche che hanno indirizzato al presidente ungherese, János Áder, la richiesta di non firmare il provvedimento legislativo, per impedirne l'entrata in vigore[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Students, Central European University. URL consultato il 2 aprile 2017.
  2. ^ (EN) Aisha Labi, For President of Central European U., All Roads Have Led to Budapest, su The Chronicle of Higher Education, 2 maggio 2010. URL consultato il 2 aprile 2017.
  3. ^ (EN) Board of Trustees, su CEU. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2010).
  4. ^ (EN) Schools and Departments, su Central European University. URL consultato il 5 aprile 2017.
  5. ^ (EN) About CEU and Budapest, su Bard College. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2008).
  6. ^ (EN) Hungarian Accredited Degrees, su Central European University. URL consultato il 5 aprile 2017.
  7. ^ (EN) Central European University Contributions to Hungary (PDF), CEU Press. URL consultato il 2 aprile 2017.
  8. ^ a b c d e f g Il governo ungherese contro l’Università di Soros, in Il Post, 5 aprile 2017. URL consultato il 5 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN121948978 · ISNI (EN0000 0001 2149 6445 · LCCN (ENno92012349 · GND (DE5095127-0 · BNF (FRcb124975540 (data) · WorldCat Identities (ENno92-012349