Centerba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CENTERBA
CENTERBA
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Abruzzo
Dettagli
Categoria bevanda
Riconoscimento P.A.T.
Settore Bevande alcoliche, distillati e liquori
 

Il Centerba[1] è un liquore aromatico tipico abruzzese ottenuto per infusione di erbe aromatiche e officinali montane.

Descrizione, storia ed etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un liquore dalle alte gradazioni alcoliche (70° vol, per la precisione) ricavato dalla infusione di erbe mediche (cento erbe). Inventato dal farmacista Beniamino Toro, abruzzese di Tocco da Casauria, prima utilizzato come medicamento contro la peste diviene negli anni a seguire un liquore dal gusto raffinato e secco.

Il nome centerbe si riferirebbe, originariamente, ad una bevanda alcolica prodotta — a partire dal XIII secolo fino al XVII secolo[2] — all'abbazia di San Clemente a Casauria. Il liquore divenne particolarmente noto in tutto l'Abruzzo durante il dominio della famiglia aquilana dei Branconio che, successivamente lo esportarono anche a Roma[3].

Attualmente il nome (Amaro Centerbe, Centerbe, Centerba, Antico Centerbe, Rosolio Centerbe) viene utilizzato per indicare vari liquori (con ricetta equivalente o simile) sia di produzione commerciale che artigianale.

Il liquore raggiunge, ma può anche superare, la gradazione alcolica di 70% vol ed è uno dei più forti liquori italiani[senza fonte] oltre che uno dei più rinomati[senza fonte]. Viene sovente utilizzato anche come "correttivo" al caffè e in pasticceria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il nome Centerbe con le varianti Centerba e Cianterba deriva da cento erbe in riferimento ai cento tipi di piante che sarebbero utilizzate nella preparazione tradizionale.
  2. ^ L'Abbazia di San Clemente venne danneggiata e spogliata durante il periodo napoleonico e abbandonata nel 1807. Il complesso monastico fu recuperato e restaurato, a più riprese, a partire dal 1894 e oggi ospita un museo pubblico.
  3. ^ Raffaele Colapietra, Gli aquilani d'antico regime davanti alla morte (1535-1780), Roma, Storia e Letteratura, 1986.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]