Cecil Isbell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cecil Isbell
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Tailback
Ritirato 1942
Carriera
Giovanili
1935-1937 Purdue Boilermakers
Squadre di club
1938-1942 Green Bay Packers
Carriera da allenatore
1944-1946 Purdue Boilermakers
1947-1949 Baltimore Colts
1951 Chicago Cardinals
Statistiche aggiornate al 23 luglio 2013

Cecil Frank Isbell (Houston, 11 luglio 1915Hammond, 23 giugno 1985) è stato un giocatore di football americano e allenatore di football americano statunitense che ha giocato per tutta la carriera con i Green Bay Packers della National Football League (NFL) dal 1938 al 1942 passando principalmente per l'Hall of Famer Don Hutson e guidando la squadra alla vittoria del campionato NFL del 1939.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Isbell fu scelto come settimo assoluto nel Draft NFL 1938 dai Green Bay Packers[1]. Quando arrivò a Green Bay, i Packers avevano già un tailback All-Pro, Arnie Herber, che aveva guidato i Packers alla vittoria del campionato NFL del 1936. Coach Curly Lambeau alternò Isbell e Herber e occasionalmente li utilizzò contemporaneamente, con Isbell nel ruolo di halfback. Questo sistema permise a Isbell di apprendere l'attacco di Lambeau, chiamato Notre Dame Box. Isbell fu un passatore preciso e un ottimo corridore e guidò i Packers in corse e passaggi nella sua stagione da rookie. I Packers vinsero la propria division e affrontarono i New York Giants in finale. Isbell corse 11 volte per 20 yard e completò 3 passaggi su 5 tentativi per 91 yard, ma i Giants vinsero 23–17. Nel 1939, i Packers utilizzarono lo stesso attacco e Isbell guidò la squadra in corse, ricevendo anche 9 passaggi. I Packers tornarono in finale in una rivincita contro New York vincendo nettamente per, 27–0, con Isbell che passò un touchdown da 27 yard.

Dal 1940 al 1942, i Packers finirono sempre secondi nella Conference dietro i Chicago Bears. Isbell si impose come passatore in questo periodo, trovando Don Hutson con una frequenza da record. Nel 1941, Isbell stabilì il record NFL passando 1.479 yard e guidando la lega in percentuale di completamento dei passaggi (56.8%) e passaggi da touchdown con 15 (10 a Hutson). I Packers persero coi Bears nei divisional playoff, 33–14. Nel 1942, Isbell superò il suo stesso record passando 2.021 yard e stabilendo un nuovo record NFL con 24 passaggi da touchdown. Hutson stabilì anche i record NFL con 74 ricezioni, 1.211 yard ricevuti e 17 touchdown (il record di Hutson di touchdown fu pareggiato da Elroy Hirsch nel 1951 e resistette fino al 1984). I Packers tuttavia furono ancora eliminati dai Bears

Dopo la stagione 1942, Isbell lasciò la NFL per allenare la Purdue University. Isbell affermò di voler lasciare mentre era ancora al massimo della forma e di non voler invecchiare sul campo come altri giocatori. Terminò con 5.945 yard passate, 61 touchdown e 52 intercetti. Se avesse continuato a giocare, sarebbe stato probabilmente considerato uno dei migliori passatori della sua epoca, assieme a Sammy Baugh e Sid Luckman.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Green Bay Packers: 1939

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Leader della NFL in yard passate: 2
1941, 1942
  • Leader della NFL in touchdown passati: 2
1941, 1942

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Yard passate 5.945
Touchdown passati 61
Intercetti 52
Passer rating 72,6
Yard su corsa 1522
Touchdown su corsa 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pro Football Draft History: 1938, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 23 luglio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]