Cazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cazza
Sušac
Geografia fisica
Localizzazione Mare Adriatico
Coordinate 42°45′56.03″N 16°31′05.38″E / 42.765564°N 16.518161°E42.765564; 16.518161Coordinate: 42°45′56.03″N 16°31′05.38″E / 42.765564°N 16.518161°E42.765564; 16.518161
Arcipelago Isole curzolane
Superficie 4,6 km²
Geografia politica
Stato Croazia Croazia
Regione Regione raguseo-narentana
Centro principale cala di Dol
Demografia
Abitanti 2 (2007)
Densità 0.56 ab./km²
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Cazza

[senza fonte]

voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Cazza[1] (in croato Sušac) è un'isola croata, presso la costa dalmata, nell'arcipelago delle Curzolane.

Assieme all'isola maggiore Lagosta appartenne ufficialmente al Regno d'Italia dal 1918 al 1947.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

La piccola isola era abitata fin dai tempi dell'Impero Romano. Vi si possono vedere i resti di una chiesa cristiana del IV secolo.

Venezia la occupò dopo l'anno mille per molti secoli, ma saltuariamente appartenne anche alla Repubblica di Ragusa. L'esigua popolazione, a maggioranza Dalmati italiani, emigrò quasi completamente nell'Ottocento e solo due decine di pescatori vi rimanevano quando l'isola divenne italiana nel 1918.

Alla Conferenza di Pace di Parigi dopo la prima guerra mondiale la delegazione italiana scelse di farla italiana (assieme alla vicina Lagosta) al posto di Lissa per ragioni strategiche, in quanto "chiudeva" assieme a Pelagosa ed alle Tremiti l'accesso all'Adriatico settentrionale.

A seguito della seconda guerra mondiale l'isola è rimasta praticamente spopolata.

Situazione attuale[modifica | modifica sorgente]

Ingrandendo la sezione meridionale della mappa si puo vedere in dettaglio l'isola di Cazza italiana

L'isola, montuosa, è abitata solo dai guardiani del faro (2 lampi in 15 secondi, con una potenza di 24 miglia) e saltuariamente da pescatori. Il molo d'ancoraggio è situato nella cala di Dol, a metà della costa meridionale. La massima altezza dell'isola è di 243 metri.

L’isola di Cazza durante la dominazione veneziana era abitata da oltre 200 persone[2].

Sull’isolotto di circa 5 km² esistono i resti di due chiese. La più antica risale al IV secolo. Sulle scogliere della costa settentrionale, la natura ha formato un laghetto in una grotta, della profondità di 15 m e che si può raggiungere nuotando sotto la superficie dell'acqua, esso rappresenta la maggiore attrattiva turistica dell'isoletta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I. CAZZA (SUŠAC) nella mappa zoomabile di : "Velaluka (1904) - K.u.K. Militärgeographisches Institut - 1:75 000 - ZONE 34 - KOL XV"
  2. ^ Guida turistica - Isola di Sušac