Carlo Theti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Theti o Carlo Teti (Nola, 1529Padova, 1589) è stato un architetto, ingegnere militare e trattatista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequentò l'Università di Napoli e vi svolse studi di matematica specializzandosi infine in architettura delle fortezze. I suoi studi sulle strutture delle piazzeforti e in materia di ingegneria militare gli valsero la stima dei potentati dell'epoca.

In tale veste fu ospite dei nobili romani Pompeo e Prospero Colonna e mise al loro servizio la sua arte. Anche Massimiliano II Imperatore d'Austria lo impiegò per importanti progetti di fortificazione. In Ungheria si ritrova la sua opera nelle fortezze di Yjvar (Nové Zámky), di Canisa (Nagykanizsa) e Comorra (Komarno).

In Italia fu a Torino al servizio dei Savoia, a Ferrara presso gli Estensi e a Firenze coi Medici; si trovano suoi contributi in numerose progettazioni militari del nord Italia e in particolare nelle fortezze di Bergamo e Verona.

È sepolto a Padova nella Basilica di Sant'Antonio. Sulla lapide è scolpito uno scudo con una rosa in campo d'oro e si legge l'epigrafe dettata da G.V. Pinelli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Istruzione per i Bombardieri edita a Carmagnola nel 1584;
  • Dell'Espugnazione e difesa delle fortezze edita a Torino nel 1585.
  • Discorsi sulle fortificazioni, postuma a Vicenza nel 1617 in otto volumi a cura di Giacomo De Franceschi,
  • Dell'uso del compasso, manoscritto rinvenuto in una biblioteca privata.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN81749510 · ISNI (EN0000 0000 8160 2193 · LCCN (ENno2014066173 · GND (DE137575793 · CERL cnp01879300
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie