Carlo Climati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Climati (Roma, 1963) è un giornalista e scrittore italiano.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

I suoi saggi e i suoi articoli riguardano soprattutto i mass media, le problematiche giovanili, la cultura, la religione, la musica e l'arte. Tra le sue diverse attività, infatti, Carlo Climati si dedica anche alla musica (pianoforte e basso elettrico), alla fotografia d'arte, al disegno e al teatro dei burattini.

In particolare si occupa di prevenzione delle varie forme di dipendenza nella società odierna (droghe, alcolici, satanismo, occultismo ecc.). A tale scopo svolge un'intensa attività di conferenziere: gli incontri hanno come destinatari soprattutto i giovani e le famiglie.

È responsabile dell'ufficio stampa dell'Università Europea di Roma.

È direttore del Laboratorio di comunicazione "Non sei un nemico!" dell'Università Europea di Roma, da lui stesso creato nel 2013. Troppo spesso, oggi, il linguaggio della comunicazione utilizza toni esasperati e aggressivi. L'obiettivo del laboratorio di Carlo Climati è quello di sensibilizzare i giovani verso una nuova forma di comunicazione che non veda nell'altro un nemico, ma che sia basata sul dialogo e su una serena accoglienza dell'altro. Il laboratorio, teorico e pratico, esplora le diverse forme di comunicazione del mondo di oggi: dal giornalismo ai social network, dalla musica alla radio, dalla televisione al dialogo nella vita quotidiana.

“Non sei un nemico!” è il motto, l'idea di base del laboratorio. I giovani sono incoraggiati a vedere gli altri con uno sguardo nuovo, a creare linguaggi che possano rappresentare un ponte verso tutti, contribuendo all'abbattimento di muri, ostacoli, sospetti e diffidenze. Il laboratorio di comunicazione fa parte delle attività di responsabilità sociale proposte agli studenti dell'Università Europea di Roma, che ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l'acquisizione di competenze professionali, ma che orienti anche i giovani ad una crescita personale e ad uno spirito di servizio per gli altri.

Collaborazioni giornalistiche[modifica | modifica wikitesto]

Scrive per numerose testate. Fra queste: le due riviste dei Rogazionisti sulla pastorale delle vocazioni Mondo Voc e Rogate ergo e per l'Agenzia Zenit che fornisce notizie riguardanti la Chiesa cattolica.

Per la Rai è stato autore dei programmi Prossimo tuo (Rai 2) e dei programmi radiofonici Obiettivo Europa, Un salto nello spot e Chiedi chi erano i Cetra (Radiouno).

Conduce su Radio Maria il programma Mondo giovani dedicato alle problematiche giovanili.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Climati è stato spesso criticato per il suo atteggiamento allarmistico nei confronti della musica rock, dei videociochi e dei giochi di ruolo [1]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Inchiesta sul rock satanico, tutte le prove (con audiocassetta allegata), Casale Monferrato (AL), Edizioni Piemme, 1996. ISBN 88-384-2495-0.
  • "Cartoni in tv. Un genere che cambia", in Fogli, n. 237, 1997.
  • Una manciata di stelle, raccolta illustrata di favole e racconti scritti con don Giovanni D'Ercole, Palermo, Edizioni Dipingi la Pace, 1998.[2]
  • I giovani e l'esoterismo. Magia, satanismo e occultismo. L'inganno del fuoco che non brucia, Milano, Paoline, 2001. ISBN 88-315-2119-5.[3]
Ed. in polacco: Młodzi i ezoteryzm. Magia, satanizm i okultyzm - oszustwo ognia, który nie spala, Kielce, Jedność, 2001. ISBN 83-7224-269-0.
Ed. in portoghese: Os Jovens e o Esoterismo. Magia, satanismo e ocultismo: o engano do fogo que não queima, Prior Velho, Paulinas, 2001. ISBN 978-972-751-406-9.
Ed. in spagnolo: Los jóvenes y el esoterismo. Magia, satanismo y ocultismo. El engaño del fuego que no quena, Città del Messico, San Pablo, 2002. ISBN 970-612-460-8. Anche Madrid, Ciudad Nueva, 2003. ISBN 978-84-9715-030-9.
  • Il popolo della notte. Discoteche, ecstasy e alcol. Nuove solitudini o buio da illuminare?, Milano, Paoline, 2002. ISBN 88-315-2376-7.
Ed. in polacco: Dzieci nocy. Dyskoteki, ecstasy i alkohol. Nowe rodzaje samotności czy ciemność wymagająca rozjaśnienia?, Kielce, Jedność, 2003. ISBN 83-7224-736-6.
Ed. in spagnolo: Los hijos de la noche. Discotecas, éxtasis y alcohol: ¿nuevas soledades u oscuridad que hay que iluminar?, Città del Messico, San Pablo, 2003. ISBN 978-970-612-514-9.
  • I giochi estremi dei giovani. Mode, hobby e tendenze oltre ogni limite, Milano, Paoline, 2005. ISBN 88-315-2788-6.
Ed. in polacco: Ekstremalne zabawy młodych. Moda, hobby i pragnienie przekraczania wszelkich granic, Kielce, Jedność, 2007. ISBN 978-83-7442-453-0.
Ed. in spagnolo: Los juegos extremos de los jóvenes, Città del Messico, San Pablo, 2013. ISBN 978-970-612-584-2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.classicistranieri.com/stampalt/bambini_satana.pdf
  2. ^ Ogni copia del libro è diversa dall'altra perché, mentre la parte testuale è stampata normalmente, i disegni dei bambini di Palermo sono gli originali, tutti diversi e incollati uno a uno su ogni singola copia, compresa la copertina. Cfr. "Prete: autore di fiabe illustrate dai bambini di Palermo", dall'archivio dell'adnkronos del 27 novembre 1996.
  3. ^ Recensione di Giuliano Vigini, "Istruzioni per evitare satanismi e magie", in Corriere della Sera, 1º maggio 2001, p. 31.
  4. ^ "Carlo Climati e l'immenso sguardo dei giovani", video dell'intervista telefonica all'autore sul suo libro rilasciata a Tele Padre Pio e presente su YouTube, 24 marzo 2012.
Controllo di autoritàVIAF (EN101668602 · ISNI (EN0000 0000 7842 5253 · SBN IT\ICCU\RAVV\095496 · LCCN (ENn2004142405 · BNF (FRcb144829570 (data) · WorldCat Identities (ENn2004-142405