Carli Lloyd (pallavolista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carli Lloyd
Carli Lloyd 1.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Palleggiatrice
Squadra UYBA
Carriera
Giovanili
2003-2007Fallbrook HS
Squadre di club
2007-2010UC Berkeley
2011-2013Busto Arsizio
2013-2014Imoco
2014-2015Lokomotiv Baku
2015-2017Casalmaggiore
2018Barueri
2018-2019Praia Clube
2019-2020Eczacıbaşı
2020Casalmaggiore
2022Athletes Unlimited
2022-UYBA
Nazionale
2011-2019Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Bronzo Rio de Janeiro 2016
Transparent.png Volleyball Nations League
Oro Nanchino 2018
Transparent.png World Grand Prix
Argento Bangkok 2016
Transparent.png Grand Champions Cup
Bronzo Giappone 2017
Statistiche aggiornate al 18 giugno 2022

Carli Ellen Lloyd (Fallbrook, 6 agosto 1989) è una pallavolista statunitense, palleggiatrice della UYBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Carli Lloyd inizia a giocare a pallavolo alle scuole superiori, con la Fallbrook HS. Tra il 2007 e il 2010 fa parte della squadra della sua università, impegnata in NCAA Division I, la UC Berkeley: nelle prime tre annate giunge fino alle finali regionali, mentre nel suo senior year, giunge fino alla finale NCAA, perdendo sempre contro la Penn State; nonostante le sconfitte, nelle quattro stagioni universitarie raccoglie diversi premi individuali, tra i quali quello di National Player of the Year nel 2010.

Nella stagione 2011-12 viene ingaggiata dal Busto Arsizio, con cui vince la Coppa Italia, la Coppa CEV e lo scudetto, mentre nella stagione successiva vince la Supercoppa italiana, ma lascia la squadra poco prima del termine della stagione. Nella stagione 2013-14 passa all'Imoco di Conegliano, mentre in quella successiva si accasa nel club azero della Lokomotiv Baku.

Nel campionato 2015-16 ritorna in Italia per vestire la maglia del Casalmaggiore, dove resta un biennio, aggiudicandosi la Supercoppa italiana 2015 e la Champions League 2015-16. Nella stagione 2017-18 approda in Turchia, dove disputa la Sultanlar Ligi col Fenerbahçe; tuttavia un infortunio prima dell'inizio dell'annata la costringe a rinunciare al contratto con la formazione turca e rientrare in campo solo nella seconda metà della stagione, ingaggiata dal Barueri, club impegnato nella Superliga Série A brasiliana, dove gioca anche nella stagione seguente, difendendo però i colori del Praia Clube con cui conquista la Supercoppa brasiliana.

Nella stagione 2019-20 si accasa con l'Eczacıbaşı, conquistando la Supercoppa turca, mentre nella stagione successiva si accorda per ritornare al club di Casalmaggiore, in Serie A1, ma scopre di essere in stato interessante prima dell'inizio delle competizioni, dovendo così prendere una pausa[1]. Rientra in campo nel 2022, in occasione della seconda edizione dell'Athletes Unlimited[2]. Nel campionato 2022-23 torna a difendere i colori del club di Busto Arsizio, nel frattempo rinominato UYBA[3].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 entra nel giro della nazionale statunitense, prendendo parte ai collegiali, ma senza esordire in gare ufficiali. Ottiene le prime convocazioni alla Coppa panamericana, torneo nel quale vince due ori (nel 2012 e nel 2015, venendo premiata come miglior palleggiatrice in quest'ultima occasione) e un argento (nel 2014); conquista poi l'oro ai XVII Giochi panamericani, dove, oltre che come miglior palleggiatrice, viene eletta miglior giocatrice del torneo. Nel 2016 vince medaglia d'argento al World Grand Prix e quella di bronzo ai Giochi della XXXI Olimpiade.

Inizia il seguente ciclo olimpico con la vittoria del bronzo alla Grand Champions Cup 2017, seguita dalla medaglia d'oro alla Volleyball Nations League 2018. Nell'agosto 2019 dà il suo addio alla nazionale[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2011-12
2011-12
2012, 2015
2018
2020
2015-16
2011-12

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carli Lloyd e la gravidanza contestata: «Non gioco, torno negli Stati Uniti», su ilmessaggero.it, 15 settembre 2020.
  2. ^ (EN) US OLYMPIANS CARLI LLOYD AND ALISHA GLASS CHILDRESS AMONG PLAYERS ADDED FOR VOLLEYBALL SEASON 2, su auprosports.com, 24 febbraio 2022. URL consultato il 17 aprile 2022.
  3. ^ LA PIÙ FORTE DI TUTTE: CARLI LLOYD IS BACK!, su volleybusto.com, 18 maggio 2022. URL consultato il 18 giugno 2022.
  4. ^ Carli Lloyd dice addio alla Nazionale, su ivolleymagazine.it, 12 agosto 2019. URL consultato l'11 dicembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]