Cantine Ferrari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cantine Ferrari
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1902 a Trento
Fondata daGiulio Ferrari
Sede principaleTrento
GruppoGruppo Lunelli
Persone chiave
  • Matteo Lunelli (Presidente e CEO dal 2011)
  • Simone Masé (Direttore Generale)
SettoreAlimentare
ProdottiSpumanti
Fatturato100 milioni di euro[1] (2018)
Utile netto13,7 milioni di euro[2]
Dipendenti250-300 (2018)
Sito webwww.ferraritrento.com/

Ferrari F.lli Lunelli S.p.A., in breve Cantine Ferrari, è un'azienda vitivinicola italiana che produce Vino Spumante - Metodo Classico sia per il mercato italiano che internazionale[3][4], aderente al consorzio Trentodoc che ne disciplina la produzione.

L'azienda fa parte del Gruppo Lunelli, che comprende la grappa trentina Segnana, i vini Tenute Lunelli, le acque minerali Surgiva, il prosecco Superiore Bisol, la Cedrata Tassoni oltre a Locanda Margon, ristorante premiato, secondo la guida 2020, con una stella Michelin[5][6][7][8][9][10].

All'interno delle cantine sono presenti circa 24 milioni di bottiglie che affinano sui propri lieviti, per un periodo che varia in base alla tipologia e alla linea prodotto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda viene fondata nel 1902 a Trento, al tempo parte della Contea del Tirolo nell’Impero austro-ungarico, da Giulio Ferrari, tornato da un periodo all'estero in Francia, Germania e una breve parentesi nordafricana, diffondendo lo Chardonnay, principale vitigno impiegato nella produzione del vino spumante[11][12].

Gli anni '50 e la famiglia Lunelli[modifica | modifica wikitesto]

Con l'arrivo degli anni '50 Ferrari decide di cedere la propria attività ma, non avendo figli o eredi diretti, cerca potenziali acquirenti a cui affidare la cantina. Così nel 1952 tra i tanti pretendenti sceglie Bruno Lunelli, titolare di un'enoteca a Trento[11][13].

A partire dagli anni '70 e fino ai primi anni 2000, a Lunelli succedono i propri figli, Franco, Gino e Mauro[13][14]. Durante gli anni della seconda generazione vengono lanciati il Ferrari Rosé, il Ferrari Perlé e il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore[11].

Bruno Lunelli

La terza generazione: dal 2000 ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 Matteo Lunelli entra in azienda, fino alla nomina nel 2011 a presidente e amministratore delegato del Gruppo Lunelli. È proprio nel 2011 che avviene quindi il passaggio tra la seconda e la terza generazione che comprende anche Alessandro Lunelli (direttore tecnico), Marcello Lunelli (direttore enologo) e Camilla Lunelli (responsabile comunicazione e pubbliche relazioni)[15][16][17][18].

Nel 2021 l'azienda Cedral Tassoni, produttrice della Cedrata Tassoni, entra a far parte del gruppo Cantine Ferrari.[19][20][21]

Caratteristiche del prodotto[modifica | modifica wikitesto]

Una delle principali caratteristiche del vino spumante Ferrari, riguarda la sua produzione. Essa viene eseguita secondo il metodo classico, definito anche metodo Champenoise che, a differenza del metodo Martinotti-Charmat tipico del prosecco, vede una tipologia di fermentazione e affinamento differente: il metodo classico consiste nell'introduzione di zuccheri e lieviti selezionati (liqueur de tirage) per indurre la rifermentazione dei vini direttamente all'interno della bottiglia.

Le Cantine Ferrari producono principalmente:

  • Pas dosè (dosaggio zero), residuo zuccherino < 3 g/l[22]
  • Extra brut, residuo zuccherino ≤ 6 g/l
  • Brut, residuo zuccherino < 12 g/l
  • Demi-sec (dolce), residuo zuccherino < 50 g/l

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

Le principali caratteristiche organolettiche del Ferrari metodo classico Trentodoc sono[23]:

  • Colore: giallo paglierino più o meno carico;
  • Spuma: fine e persistente
  • Profumo: delicato sentore di lievito e mela golden; bouquet floreale più complesso nelle Riserve
  • Sapore: tipico, vivace, armonico, con buon corpo

Villa Margon[modifica | modifica wikitesto]

Villa Margon

Una delle proprietà del Gruppo Lunelli e delle Cantine Ferrari, è la cinquecentesca Villa Margon, residenza di famiglia e località di rappresentanza del Gruppo Lunelli[24].

La villa è una residenza che risale alla prima metà del '500 situata sulle colline che sovrastano Ravina, piccola frazione a sud della città di Trento. Essa ha ospitato durante gli anni del Concilio di Trento (1545-1563), numerosi cardinali giunti da tutta Europa per la grande assise che diede il via alla Controriforma. Tra i vari ospiti appare anche l'imperatore Carlo V, la cui presenza è raccontata in un ciclo di affreschi all'interno delle sale della villa, e il letto su il quale ha riposato[25][26].

La struttura è un edificio residenziale a pianta rettangolare di cui il portico è caratterizzato da eleganti loggiati ispirati alle ville veronesi del Rinascimento.

All’interno della residenza sono presenti una serie di sale affrescate che rappresentano documenti preziosi della pittura del Cinquecento in Trentino. Sono gli affreschi legati alla vita dell’imperatore Carlo V, alcune scene del Vecchio e del Nuovo Testamento e un ciclo dei 12 Mesi con riferimento alla viticoltura e vendemmia. Affiancano la villa la casa merlata con "toresela", ampliata nell’Ottocento, la Cappelletta della Natività di Maria Vergine, il giardino all’inglese e l’annesso parco[27].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ pressreader.com, https://www.pressreader.com/italy/corriere-del-trentino/20180406/281543701492606.
  2. ^ m.lunelli@ladige.it, Ferrari, utile «frizzante» a 13,7 milioni Balzo del 25%, vendite Trentodoc a 74 milioni, su l'Adige.it, 20 luglio 2018.
  3. ^ Trento DOC, Cantine Ferrari. URL consultato il 10 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2018).
  4. ^ Cantine Ferrari cresce a doppia cifra. “La domanda supera l’offerta” | Wine Pambianco, su wine.pambianconews.com. URL consultato il 10 maggio 2018.
  5. ^ PressReader.com - Connecting People Through News, su www.pressreader.com. URL consultato il 10 maggio 2018.
  6. ^ Graffiti, Tutti i marchi del Gruppo Lunelli di Trento | Ferrari Trento, in Ferrari Trento. URL consultato il 10 maggio 2018.
  7. ^ Il gruppo Lunelli - Tenute Lunelli, su www.tenutelunelli.it. URL consultato il 10 maggio 2018.
  8. ^ Quamm Web Agency, Il Gruppo Lunelli | Ristorante Locanda Margon, su Locanda Margon. URL consultato il 10 maggio 2018.
  9. ^ Gruppo Lunelli, su www.gruppolunelli.it. URL consultato il 10 maggio 2018.
  10. ^ Locanda Margon - Ravina - un ristorante della Guida MICHELIN, su MICHELIN Guide.
  11. ^ a b c Graffiti, La storia di Ferrari Trento dal fondatore alla famiglia Lunelli | Ferrari Trento, in Ferrari Trento. URL consultato l'11 maggio 2018.
  12. ^ Storia di Cantine Ferrari, su vinitalyclub.com. URL consultato l'11 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2018).
  13. ^ a b Giulio Ferrari l'ha inventato, i Lunelli l'hanno fatto grande: la storia del Ferrari - Tgcom24, in Tgcom24. URL consultato l'11 maggio 2018.
  14. ^ CANTINE FERRARI, STORIA DI UN’ECCELLENZA, in Genoa News Chronicle, 19 giugno 2016. URL consultato l'11 maggio 2018.
  15. ^ C.d.G., I giovani Lunelli: i nostri primi duecento giorni, su :: Cronache di Gusto :: Giornale on line di enogastronomia ::. URL consultato l'11 maggio 2018.
  16. ^ I Lunelli: “Le bollicine Ferrarivogliono brindare con i Brics”, in LaStampa.it. URL consultato l'11 maggio 2018.
  17. ^ Continua la corsa di Ferrari: crescita record anche nel 2016 e procede lo scouting..., in Il Sole 24 ORE. URL consultato l'11 maggio 2018.
  18. ^ Lunelli, ex banchiere “Voglio diventare il sovrano delle bollicine”, in Repubblica.it, 14 aprile 2014. URL consultato l'11 maggio 2018.
  19. ^ Emiliano Sgambato, Lunelli acquista la cedrata Tassoni. Primo obiettivo: più presenza all’estero, in Il Sole 24 Ore, 14 maggio 2019. URL consultato il 14 maggio 2019.
  20. ^ Bollicine Ferrari per la cedrata Tassoni. Lunelli la porta sui mercati esteri, in Affaritaliani.it, 14 maggio 2019. URL consultato il 14 maggio 2019.
  21. ^ La Cedrata Tassoni diventa "trentina": il Gruppo Lunelli acquista la storica azienda della famiglia Amedei, su ildolomiti.it, Trento, il Dolomiti, 14 maggio 2019. URL consultato il 14 maggio 2019.
  22. ^ Vittorio Cenci, «Dosaggio zero», ecco 12 spumanti senza zucchero (aggiunto) da provare, in Corriere della Sera. URL consultato il 2 agosto 2018.
  23. ^ Mipaaft - Disciplinari dei vini DOP e IGP italiani, su www.politicheagricole.it. URL consultato il 2 agosto 2018.
  24. ^ Ferrari Trento, Villa Margon | Ferrari Trento, in Ferrari Trento. URL consultato il 3 agosto 2018.
  25. ^ Orari di apertura della storica Villa Margon a Trento, in dooid Magazine, 14 settembre 2017. URL consultato il 3 agosto 2018.
  26. ^ Panorama, La meraviglia di Villa Margon con Vittorio Sgarbi - Panorama, in Panorama, 9 settembre 2015. URL consultato il 3 agosto 2018.
  27. ^ Villa Margon, in Trentino Cultura. URL consultato il 3 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]