Campionato europeo di calcio femminile Under-19 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato europeo di calcio femminile Under-19 2018
Competizione Campionato europeo di calcio femminile Under-19
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione XXI (XVII come Under-19)
Organizzatore UEFA
Date dal 18 luglio 2018
al 30 luglio 2018
Luogo Svizzera Svizzera
Partecipanti 8 (48 alle qualificazioni)
Impianto/i 4 (in 4 città)
Risultati
Vincitore Spagna Spagna
(3º titolo)
Secondo Germania Germania
Semi-finalisti Norvegia Norvegia
Danimarca Danimarca
Statistiche
Incontri disputati 15
Gol segnati 33 (2,2 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Irlanda del Nord 2017 Scozia 2019 Right arrow.svg

Il Campionato europeo di calcio femminile Under-19 2018 è stata la 21ª edizione, comprese le prime quattro giocate da formazioni Under-18, del torneo che, organizzato con cadenza annuale dall'Union of European Football Associations (UEFA), è riservato alle rappresentative nazionali di calcio femminile giovanili dell'Europa le cui squadre sono formate da atlete al di sotto dei 19 anni d'età, in questa edizione dopo il 1º gennaio 1999.

La fase finale si è disputata in Svizzera, dal 18 al 30 luglio 2018, riproponendo la formula della precedente edizione che vedeva ammesse otto squadre, con la nazionale del paese organizzatore qualificata direttamente.

La Spagna ha vinto il campionato per il secondo anno consecutivo, battendo in finale la Germania per 1-0.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato europeo di calcio femminile Under-19 2018.

La competizione viene disputata da 49 nazionali affiliate alla UEFA, con la nazionale svizzera qualificata automaticamente come paese ospitante e le altre 48 che si affrontano nella fase di qualificazione per la conquista dei sette posti rimanenti per la fase finale[1][2].

Le qualificazioni si sono svolte in due fasi, la fase di qualificazione, disputata nell'autunno 2017, e la successiva fase élite disputata nella primavera 2018[1].

Squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

La seguente tabella riporta le otto nazionali qualificate per la fase finale del torneo:

Nazionale Metodo di qualificazione fasi finali disputate Ultima qualificazione Migliore risultato nel torneo
Svizzera Svizzera Ospitante 8 2016 Semifinali (2009, 2011, 2016)
Norvegia Norvegia Vincitrice fase élite, gruppo 1 12 2016 Secondo posto (2003, 2008, 2011)
Germania Germania Vincitrice fase élite, gruppo 2 15 2017 Campione (2002, 2006, 2007, 2011)
Francia Francia Vincitrice fase élite, gruppo 3 14 2017 Campione (2003, 2010, 2013, 2016)
Spagna Spagna Vincitrice fase élite, gruppo 4 13 2017 Campione (2004, 2017)
Paesi Bassi Paesi Bassi Vincitrice fase élite, gruppo 5 8 2017 Campione (2014)
Danimarca Danimarca Vincitrice fase élite, gruppo 6 7 2015 Semifinali (2002, 2006 e 2012)
Italia Italia Vincitrice fase élite, gruppo 7 7 2017 Campione (2008)

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

Yverdon-les-Bains Biel/Bienne Wohlen Zugo
Stade Municipal Tissot Arena Stadion Niedermatten Stadio Herti Allmend
Capacità: 5 165 Capacità: 5 200 Capacità: 3 616 Capacità: 4 707
Wohlen Niedermatten1.jpg

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Si qualificano alla fase ad eliminazione diretta le prime due classificate di ciascuno dei due gruppi[1].

In caso di parità di punti tra due o più squadre di uno stesso gruppo, le posizioni in classifica verranno determinate prendendo in considerazione, nell'ordine, i seguenti criteri[1]:

  1. maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  2. migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  3. maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  4. se, dopo aver applicato i criteri dall'1 al 3, ci sono squadre ancora in parità di punti, i criteri dall'1 al 3 si riapplicano alle sole squadre in questione. Se continua a persistere la parità, si procede con i criteri dal 5 al 9;
  5. migliore differenza reti;
  6. maggiore numero di reti segnate;
  7. tiri di rigore se le due squadre sono a parità di punti al termine dell'ultima giornata;
  8. classifica del fair play;
  9. sorteggio.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Norvegia Norvegia 6 3 2 0 1 4 3 +1
2. Spagna Spagna 6 3 2 0 1 4 3 +1
3. Svizzera Svizzera 4 3 1 1 1 5 5 0
4. Francia Francia 1 3 0 1 2 3 5 -2
Wohlen
18 luglio 2018, ore 15:00 CEST
Spagna Spagna0 – 2
referto
Norvegia NorvegiaStadion Niedermatten
Arbitro: Galles Cheryl Foster

Wohlen
18 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Svizzera Svizzera2 – 2
referto
Francia FranciaStadion Niedermatten
Arbitro: Croazia Ivana Martinčić

Zugo
21 luglio 2018, ore 15:00 CEST
Norvegia Norvegia1 – 0
referto
Francia FranciaStadio Herti Allmend
Arbitro: Svezia Tess Olofsson

Zugo
21 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Svizzera Svizzera0 – 2
referto
Spagna SpagnaStadio Herti Allmend
Arbitro: Grecia Eleni Antoniou

Wohlen
24 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Norvegia Norvegia1 – 3
referto
Svizzera SvizzeraStadion Niedermatten
Arbitro: Inghilterra Rebecca Welch

Zugo
24 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Francia Francia1 – 2
referto
Spagna SpagnaStadio Herti Allmend
Arbitro: Turchia Meliz Özçiğdem

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Danimarca Danimarca 6 3 2 0 1 4 2 +2
2. Germania Germania 6 3 2 0 1 3 1 +2
3. Paesi Bassi Paesi Bassi 6 3 2 0 1 5 4 +1
4. Italia Italia 0 3 0 0 3 1 6 -5
Biel/Bienne
18 luglio 2018, ore 15:00 CEST
Germania Germania1 – 0
referto
Danimarca DanimarcaTissot Arena
Arbitro: Turchia Melis Özçiğdem

Biel/Bienne
18 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi3 – 1
referto
Italia ItaliaTissot Arena
Arbitro: Svezia Tess Olofsson

Yverdon-les-Bains
21 luglio 2018, ore 15:00 CEST
Danimarca Danimarca1 – 0
referto
Italia ItaliaStade Municipal
Arbitro: Inghilterra Rebecca Welch

Yverdon-les-Bains
21 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi1 – 0
referto
Germania GermaniaStade Municipal
Arbitro: Croazia Ivana Martinčić

Biel/Bienne
24 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Danimarca Danimarca3 – 1
referto
Paesi Bassi Paesi BassiTissot Arena
Arbitro: Galles Cheryl Foster

Yverdon-les-Bains
24 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Italia Italia0 – 2
referto
Germania GermaniaStade Municipal
Arbitro: Grecia Eleni Antoniou

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
        
A1 Norvegia Norvegia 0
B2 Germania Germania 2
B2 Germania Germania 0
A2 Spagna Spagna 1
B1 Danimarca Danimarca 0
A2 Spagna Spagna 1

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Biel/Bienne
27 luglio 2018, ore 14:00 CEST
Norvegia Norvegia0 – 2
referto
Germania GermaniaTissot Arena
Arbitro: Grecia Eleni Antoniou

Biel/Bienne
27 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Danimarca Danimarca0 – 1
referto
Spagna SpagnaTissot Arena
Arbitro: Inghilterra Rebecca Welch

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Biel/Bienne
30 luglio 2018, ore 18:15 CEST
Germania Germania0 – 1
referto
Spagna SpagnaTissot Arena
Arbitro: Croazia Ivana Martinčić

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Regolamento Campionato europeo di calcio femminile Under-19 (PDF), su uefa.com. URL consultato il 9 aprile 2018.
  2. ^ Qualificazioni EURO WU19: verso la Svizzera, su it.uefa.com, 7 settembre 2017. URL consultato il 9 aprile 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio