Brute Bernard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brute Bernard
NomeJames Prudhomme
Ring nameBrute Berhard
Jim "Brute" Bernard[1]
Brute Bernard
The Brute
NazionalitàCanada Canada
NascitaQuébec
6 giugno 1921
MorteCharlotte (Carolina del Nord)
14 luglio 1984
Altezza dichiarata188 cm
Peso dichiarato120 kg
AllenatoreJack Britton
Debutto1957
Progetto Wrestling

James Prudhomme, maggiormente conosciuto con il ring name Brute Bernard (Québec, 6 giugno 1921Charlotte, 14 luglio 1984), è stato un wrestler canadese.

Trascorse la maggior parte della sua carriera combattendo in coppia con Skull Murphy. Lottò in svariate federazioni associate alla National Wrestling Alliance (NWA), in Australia nella World Championship Wrestling e nella World Wide Wrestling Federation (WWWF). Morì nel 1984 a causa di un colpo di fucile, presumibilmente mentre stava pulendo l'arma.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Prudhomme fu scoperto dal promoter Jack Britton, che lo convinse a diventare un wrestler.[2] Debuttò nel 1957 lottando nella zona di Ontario. Inizialmente combatteva con il suo vero nome, ma successivamente adottò il ring name Brute Bernard.[2] Negli anni sessanta formò un tag team di successo con il compatriota Skull Murphy. La coppia vinse il primo titolo il 16 maggio 1963, il WWWF United States Tag Team Championship. Restarono campioni per sei mesi circa prima di essere sconfitti da Killer Kowalski & Gorilla Monsoon il 14 novembre.[3] Quindi passarono alla Championship Wrestling from Florida, nel circuito NWA. Nel 1964 presero parte a un torneo tag team per il vacante titolo NWA World Tag Team Championship (Florida version). Bernard & Murphy ebbero un feud con Hiro Matsuda e Duke Keomurka per il titolo che si risolse a favore di questi ultimi.[4] Nel 1966 lottarono nella World Championship Wrestling, dove vinsero l'IWA World Tag Team Championship in due occasioni.[5]

Texas[modifica | modifica wikitesto]

Murphy restò in Australia,[6] mentre Bernard tornò negli Stati Uniti per trasferirsi in Texas nella World Class Championship Wrestling. Lì sconfisse Fritz Von Erich, patriarca della famiglia Von Erich, aggiudicandosi l'NWA United States Heavyweight Championship nel marzo 1967.[7] Quello stesso anno, ebbe altri quattro regni da campione, vincendo NWA Texas Brass Knuckles Championship (due volte) ed in coppia con il manager Mike Paidousis l'NWA American Tag Team Championship (due volte).[2][8]

Carriera successiva[modifica | modifica wikitesto]

Bernard & Murphy si riunirono in Australia, dove vinsero altre due volte l'IWA World Tag Team Championship (nel 1968 e 1969).[5] Inoltre lottarono anche nella Jim Crockett Promotions, principalmente nel ruolo di tag team heel contrapposto a babyface.[9]

Murphy morì per un infarto il 23 marzo 1970.[10] Allora Bernard prese un nuovo partner, Larry Hamilton, e i due si aggiudicarono l'NWA Atlantic Coast Tag Team Championship nell'ottobre 1971.[11] In Texas, Bernard & Hamilton vinsero anche l'NWA American Tag Team Championship.[8]

Bernard continuò a combattere anche in Australia e il 4 novembre 1972 conquistò l'NWA Austra-Asian Heavyweight Championship sconfiggendo Spiros Arion. Detenne la cintura per tre settimane prima di perderla contro Arion.[12] Inoltre, si aggiudicò il World Brass Knuckles Championship per due volte.[1] Tornato nella Jim Crockett Promotions, formò un tag team con Jay York. La coppia ebbe rivalità con George Scott & Nelson Royal e con Gene & Ole Anderson). Il manager di Bernard & York era Beauregarde,[13] che talvolta partecipava ai match come terzo componente del tag team in incontri tre contro tre.[14] Bernard & York vinsero l'NWA Mid-Atlantic Tag Team Championship sconfiggendo Scott & Royal il 26 novembre 1973 ma persero le cinture appena un mese dopo per mano degli Anderson.[15]

Negli ultimi anni di carriera, Bernard lottò in varie federazioni locali. A Detroit si faceva chiamare The Brute.[1] In Texas lottò anche in coppia con Frank Morrell e i due vinsero l'NWA Western States Tag Team Championship nel 1977.[16] Tornato nella Jim Crockett Promotions per l'ennesima volta, nel suo ultimo match "infranse il copione", rifiutandosi di seguire quanto prestabilito. Allora l'arbitro della contesa, Dave Routh, decretò la fine del match per doppio conteggio fuori dal ring. Negli spogliatoi, un infuriato Bernard aggredì Routh e gli ruppe il naso. Per questo atto venne immediatamente licenziato dalla compagnia.[17]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Bernard sposò la lottatrice professionista Betty Joe Hawkins. Morì nel 1984 a causa di un colpo di arma da fuoco autoinflitto; non fu accertato ufficialmente se si fosse trattato di suicidio o di un incidente.[18] Una leggenda metropolitana afferma che Bernard stesse giocando alla roulette russa.[19][20]

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mossa finale
Manager

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nei media[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Wrestler Profiles: Brute Bernard, su Online World of Wrestling. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  2. ^ a b c d Brute Bernard, su Canadian Wrestling Page of Fame. URL consultato il 21 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2014).
  3. ^ a b United States Tag Team Title (Capitol/WWWF), su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  4. ^ a b NWA World Tag Team Title (Florida), su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  5. ^ a b c International Wrestling Alliance World Tag Team Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  6. ^ Wrestler Profiles: Skull Murphy, su Online World of Wrestling. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  7. ^ a b NWA American Heavyweight Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  8. ^ a b c NWA American Tag Team Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  9. ^ Henry Jenkins, Tara McPherson e Jane Shattuc, Hop on Pop: The Politics and Pleasures of Popular Culture, Duke University Press, 2002, p. 286, ISBN 0-8223-2737-6.
    «Matches rarely put face against face, or heel against heel.».
  10. ^ Greg Oliver, SLAM! Wrestling Canadian Hall of Fame: Skull Murphy, su SLAM! Wrestling. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  11. ^ a b NWA Atlantic Coast Tag Team Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  12. ^ a b Austra-Asian Heavyweight Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  13. ^ Wrestler Profiles: Beauregarde, su Online World of Wrestling. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  14. ^ Sandy Scott, su SLAM! Wrestling. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  15. ^ a b NWA Mid-Atlantic Tag Team Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 17 gennaio 2009.
  16. ^ a b NWA Western States Tag Team Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  17. ^ John Hitchcock, Regional Territories: MACW #36, su Kayfabe Memories. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  18. ^ Mike Mooneyham, Penny Banner Was Original Diva, su The Wrestling Gospel According to Mike Mooneyham, 25 luglio 2004. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  19. ^ Jon Geddes, The gurus of grapple, su The Daily Telegraph, 7 dicembre 2007. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  20. ^ Johnny Weaver Interview: Part Two, su Mid-Atlantic Gateway. URL consultato il 21 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2008).
  21. ^ Finishing Moves List, Other Arena. URL consultato il 3 novembre 2009.
  22. ^ Greg Oliver, 'Playboy' Gary Hart not so hated Famed evil manager talks about his career, charity, and Chad Hart, su SLAM! Wrestling. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  23. ^ a b Royal Duncan & Gary Will, Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2000, ISBN 0-9698161-5-4.
  24. ^ Texas Brass Knuckles Title, su Wrestling Titles. URL consultato il 21 gennaio 2009.
  25. ^ http://www.wrestling-titles.com/australia/wcw/au-world-bk.html
  26. ^ http://www.australianwrestling.org/index.php/profiles/22-men/204-brute-bernard

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Brute Bernard, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling (OWW). Modifica su Wikidata
  • (DEEN) Brute Bernard, su cagematch.net, Philip Kreikenbohm. Modifica su Wikidata