Bridegroom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bridegroom
Bridegroom (film).jpeg
Shane Bitney Crone e Thomas Lee Bridegroom in una foto utilizzata nel film
Titolo originaleBridegroom: A Love Story, Unequaled
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2013
Durata80 min
Generedocumentario, sentimentale, drammatico
RegiaLinda Bloodworth-Thomason
Produttore
  • Linda Bloodworth-Thomason
  • Shane Bitney Crone
  • Ron White
Casa di produzioneOrganica Music Group
Distribuzione (Italia)Virgil Films & Entertainment
FotografiaLinda Bloodworth-Thomason
Montaggio
  • Nicolas Romolini
  • Patricia Barnett
  • Brad Durante
MusicheColleen McMahon
Interpreti e personaggi

Bridegroom (nome esteso: Bridegroom: A Love Story, Unequaled) è un docu-film statunitense del 2013 diretto e prodotto da Linda Bloodworth-Thomason.[1]

Bridegroom è stato presentato in anteprima al Tribeca Film Festival 2013 e ha attirato particolarmente l'attenzione della stampa perché alla sua prima proiezione è stato presentato dall'ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton.[2][3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bridegroom racconta la storia di Shane Bitney Crone e del suo partner, Thomas Lee "Tom" Bridegroom, morto in un tragico incidente. Dopo la morte del proprio sposo Crone si ritrovò escluso e privato di qualsiasi protezione legale. Il film racconta la storia della loro relazione lunga 6 anni e le lotte che Crone ha affrontato dopo la morte di Thomas, compresa quella nei confronti della famiglia di Thomas che non gli ha permesso di partecipare al funerale del suo compagno.[4]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Locandina promozionale del film

Il film nasce grazie a It Could Happen to You, un cortometraggio che Crone pubblicò su YouTube nel 2012, in occasione del primo anniversario della morte di Bridegroom.[5] Dopo l'ampia diffusione del video attraverso i social network la regista Bloodworth-Thomason, che una volta aveva incontrato la coppia a un matrimonio a Palm Springs, in California, contattò Crone per proporli l'estensione del cortometraggio in un lungometraggio.[6] La produzione del film è iniziata nell'estate del 2012.[7]

Il budget del film è stato di 384.375 dollari americani ed è stato raccolto sul sito di crowdfunding Kickstarter, superando il suo obiettivo di 300.000 dollari americani.[8]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Bridegroom ha avuto la sua prima visione televisiva il 27 ottobre 2013 su Oprah Winfrey Network. Il film è stato poi rilasciato per lo streaming su Netflix e, sucessivamente, in DVD dal 19 novembre 2013.[9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Bridegroom ha ricevuto in media recensioni positive; su Rotten Tomatoes il film ha l'82% di recensioni positive con un voto medio di 5.2/10.[10] Su Metacritic il film ha una valutazione di 85/100 su 4 critici.[11]

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film include:[12][13]

  1. Same Love (produced by Ryan Lewis) (Ben Haggerty)Macklemore & Ryan Lewis feat. Mary Lambert
  2. When a Heart Breaks (Ben Rector)Shane Bitney Crone & Colleen McMahon
  3. Carry On (produced by Jeff Bhasker) (Nate Ruess, Andrew Dost, Jack Antonoff & Jeff Bhasker)Fun.
  4. Outlaws of Love (produced by Rune Westberg) (Adam Lambert, Rune Westberg & BC Jean) – Adam Lambert
  5. The Dance (Tony Arata & Benjy Gaither) – Nathan Young
  6. Here With You (Benjy Gaither) – Benjy Gaither
  7. This Holiday Night (Margo Rey & Barrett Yeretsian)Margo Rey
  8. You Belong to Me (Pee Wee King, Chilton Price, Redd Stewart & Benjy Gaither)Margo Rey
  9. Beautiful Boy (Colleen McMahon) – Colleen McMahon
  10. The Christmas Song (originally performed by Mel Tormé) (Mel Tormé & Bob Wells) – Thomas Bridegroom & Colleen McMahon
  11. La Mamma Morta (Umberto Giordano & Benjy Gaither) – Lana Ranahan

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha vinto, insieme a Call Me Kuchu, il premio GLAAD Media Awards 2014 nella categoria miglior documentario .

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]