Bosconian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bosconian
Bosconian 03.png
Schermata su arcade emulato
Sviluppo Namco, Binary Design (C64/ZX/CPC)
Pubblicazione Namco, Midway Games, Mastertronic (C64/ZX/CPC), Dempa Shimbunsha (Sharp)
Ideazione Akira Takundai, Hurashi Nagumo
Data di pubblicazione Arcade: novembre 1981
M5: 1982
MSX: 1984
C64/ZX/CPC/X1: 1987
X68000: 1988
Genere Sparatutto a scorrimento
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Giocatore singolo, 2 alternati
Piattaforma Arcade, MSX, Commodore 64, ZX Spectrum, Amstrad CPC, Sharp X1, Sharp X68000, Sord M5
Distribuzione digitale Virtual Console
Specifiche arcade
CPU Tre Zilog Z80 (a 3,072 MHz)
Processore audio Namco 3-channel WSG
Schermo Orientamento: orizzontale
tipo: raster
frequenza: 60 Hz
Risoluzione 288x224
Periferica di input joystick a 8 direzioni, 1 pulsante

Bosconian è uno sparatutto a scorrimento multidirezionale, prodotto da Namco nel 1981, in occidente pubblicato in licenza da Midway Games, e poi uscito anche per numerosi computer. È uno dei primi videogiochi arcade a offrire la possibilità di continuare la partita in corso, preceduto di poco da Fantasy.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Scopo del gioco è quello di distruggere, con una navetta spaziale, più basi e navi nemiche possibili. La visuale è dall'alto, con scorrimento in tutte le direzioni. La nave può muoversi in otto direzioni, ed è dotata di un'arma che spara contemporaneamente davanti e dietro di essa.

Le basi, che devono essere distrutte per avanzare di livello, sono di colore verde e composte da sei cannoni sferici sistemati a esagono; per essere distrutta occorre eliminare i sei cannoni, oppure sparare al nucleo centrale. Oltre che dalle loro armi sono difese da piccole flotte di navi; inoltre, il giocatore deve evitare asteroidi e mine.

Nella parte destra dell'interfaccia di gioco c'è una minimappa, dove sono indicate le basi (riconoscibili da un pixel di colore verde).

Come molti altri giochi dell'epoca, Bosconian non ha una fine, e continua fino a che il giocatore non ha esaurito le proprie vite.

La versione arcade è dotata di una rudimentale voce campionata, caratteristica che Namco aveva sviluppato per il suo precedente King and Balloon. La Midway pubblicò anche dei libretti cartacei gratuiti con consigli di strategia per il gioco, distribuiti tramite espositori o richiesta postale.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Bosconian è stato convertito ufficialmente per parecchi sistemi casalinghi, dapprima dalla Namco per Sord M5 e MSX, poi dalla Dempa Shimbunsha per Sharp X1 e Sharp X68000. Nel 1987 la Mastertronic lo pubblicò con il titolo Bosconian '87, scritto anche Bosconian Eighty Seven, per Amstrad CPC, Commodore 64 e ZX Spectrum. In tempi più recenti è stato incluso da Namco nella raccolta Namco Museum per PlayStation e altre console ed emulato su Virtual Console per Wii.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi