Bobone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati di Bobone, vedi Bobone (disambigua).

La più antica notizia di un membro della famiglia Bobone risale all'anno 928 in cui Romano Bobone fu nominato Cardinale diacono da Papa Leone VI.
La potente famiglia Bobone è citata sempre più spesso negli atti a partire dall'inizio dell'XI secolo. Possedeva ingenti proprietà nella Sabina e a Roma, i suoi membri erano largamente presenti nelle cariche cittadine e soprattutto in quelle della Curia romana.
Dalla famiglia Bobone ebbe origine la famiglia Orsini. Orso di Bobone può essere considerato come l'effettivo capostipite della famiglia degli Orsini.
I suoi discendenti prenderanno il cognome de filiis Ursi solo nell'ultimo quarto del XIII secolo e il cognome Orsini diverrà comune nel XIV secolo.
Prima di allora i due cognomi sono spesso appaiati nei documenti come Orsini-Bobone e addirittura alcuni componenti alternano i cognomi, sottolineando in tal modo il prestigio e il potere di cui godeva il Casato dei Bobone il cui membro più prestigioso fu Giacinto Bobone eletto al Soglio Pontificio nel 1191 con il nome di Celestino III.
Giacinto Bobone, figlio di Pietro, nacque nel 1106 circa in questa potente famiglia romana da un ramo della quale discesero poi gli Orsini. Per questo talvolta viene attribuito a questo papa il cognome "Orsini" o meglio "Bobone Orsini". Giacinto Bobone, alias Giacinto Bobone-Orsini, alias Giacinto Boccardi, morì a Roma l'8 gennaio 1198. Celestino III creò cardinali due nipoti, Ugo e Nicolò, e, nel 1191, permise al cugino Giovanni, noto come Giangaetano, morto nel 1232, di consolidare la potenza territoriale del ramo Ursini della famiglia. Da Giangaetano in poi si perse il cognome Bobone ed i suoi figli vennero definiti "de domo filiorum Ursi" da cui per corruzione si trasformò in Orsini.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Papa[modifica | modifica wikitesto]

Cardinali[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]