Bobodžan Gafurov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bobodžan Gafurovič Gafurov
TajikistanP18-50Somoni-1999-donatedsrb f.jpg
Banconota da 50 Somoni raffigurante il volto di Gafurov

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature II, III, IV
Circoscrizione RSS Tagica

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature V, VII
Circoscrizione RSS Tagica

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Titolo di studio doktor nauk in storia

Bobodžan Gafurovič Gafurov (in russo: Бободжан Гафурович Гафуров?, in tagico: Бобоҷон Ғафуров?, traslitterato: Boboçon Ƣafurov; Isfisor, 31 dicembre 1909Dušanbe, 12 agosto 1977) è stato un politico e storico sovietico di etnia tagika.

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Nato in un villaggio vicino a Chujand, si formò presso la scuola di studi giuridici di Samarcanda[1]. Nel 1935 si laureò all'Istituto sovietico di giornalismo e nel 1941 conseguì il dottorato presso l'Istituto di Storia dell'Accademia delle Scienze dell'URSS di Mosca[1].

Scrisse diverse opere storiografiche sull'origine del popolo tagiko e sulla storia del proprio paese, dal 1956 sino alla sua morte fu a capo dell'Istituto di Studi Orientali dell'Accademia delle Scienze dell'Unione Sovietica[2].

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1932 aderì al PCUS[1]. Dopo aver completato gli studi nel '41 venne nominato Segretario per la propaganda del Partito Comunista del Tagikistan[1].

Dal 1944 al 1946 ricoprì la carica di secondo segretario del Comitato Centrale del Partito, dall'agosto del 1946 al maggio del 1956 fu primo segretario ovvero capo del Partito e massimo rappresentante del potere esecutivo della RSS Tagika[3].

A seguito dell'indipendenza del Tagikistan, Gafurov fu proclamato eroe nazionale[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Istoria Sekti ismailitov (Mosca, 1941)
  • Ta'rikhi Mukhtasari Khalqi Tojik (Stalinabad, 1947)
  • Tojikon: Ta'rikhi Qadimtarin Qadim va Sadahoi Miona, 3 vol. (Mosca, 1972)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze sovietiche[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di Lenin (6) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (6)
— [1]
Ordine della Bandiera rossa del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera rossa del lavoro
— [1]

Onorificenze tagike[modifica | modifica wikitesto]

Eroe del Tagikistan - nastrino per uniforme ordinaria Eroe del Tagikistan
— 1997

A suo nome sono stati intitolati un villaggio e un distretto della provincia di Suǧd, una biblioteca dell'Accademia delle Scienze dell'URSS (oggi Accademia russa delle scienze), oltre a diverse strade in varie città[1]. Il suo volto è raffigurato su di una banconota emessa nel 2000 dalla Repubblica del Tagikistan[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Bashiri, pp. 86-87.
  2. ^ a b Abdullaev & Akbarzaheh, p. 145.
  3. ^ (EN) Leaders of Tajikistan in XX-th century (1924 – 2000), UNEP/GRID-Arendal. URL consultato il 22 marzo 2014.
  4. ^ (EN) Banknotes, National Bank of Tajikistan. URL consultato il 22 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2007).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN91506696 · ISNI (EN0000 0001 1937 5636 · LCCN (ENn50015442 · GND (DE123633702 · BNF (FRcb15663450h (data) · BAV ADV12653070 · WorldCat Identities (ENlccn-n50015442