Big Country

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Big Country
Fotografia di Big Country
Paese d'origine Scozia Scozia
Genere New wave
Pop rock
Alternative rock
College rock
Periodo di attività 19812000
Album pubblicati 26
Studio 9
Live 9
Raccolte 8
Sito web

I Big Country sono un gruppo di musica rock formatosi nel 1981 e scioltosi ufficialmente nel 2000. Assieme a gruppi quali U2, The Alarm e Simple Minds sono risultati tra i più popolari gruppi di musica rock nella Gran Bretagna negli anni ottanta.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I Big Country nascono nei primissimi anni ottanta in Scozia, a Dunfermline, grazie all'incontro di Stuart Adamson (chitarra, voce, e autore principale, morto suicida nel 2001), ex membro della punk band The Skids e Bruce Watson (chitarra). A questi si associano due dei più noti session man in circolazione: il batterista Mark Brzezicki ed il bassista, Tony Butler.

Progetto musicale[modifica | modifica sorgente]

Il loro progetto musicale consisteva nell'unire temi ispirati alla musica popolare scozzese ad un contesto musicale post-punk. Quello che differenzia il suono dei Big Country da quello di altri gruppi di ispirazione folk (come i Pogues, i Waterboys o i New Model Army), è che essi non abbandonano le sonorità rock per aggiungere strumenti tradizionali, ma, decidono di riprodurre con le chitarre elettriche le sonorità delle cornamuse, dei flauti o dei violini. Questo particolare connubio, crea un suono estremamente originale che diventerà, col passare del tempo, il loro marchio di fabbrica, ma anche un limite invalicabile alle loro scelte stilistiche. I primi 4 album (The Crossing, Steeltown, The Seer e Peace in our Time) sono comunque un successo, e scalano le classifiche europee ed americane. Ciò nonostante con l'arrivo degli anni novanta il loro sound appare datato e la loro popolarità si riduce notevolmente, pur continuando a produrre album e soprattutto a suonare dal vivo per oltre 10 anni. Dal punto di vista delle liriche, i temi trattati sono principalmente di carattere sociale, in una Gran Bretagna divisa in due dalla politica di Margaret Thatcher e ferita dal conflitto delle Falkland.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • I Big Country sono considerati fra i più genuini esponenti del rock scozzese, ma nessuno dei suoi componenti è nato in Scozia: Stuart Adamson è nato a Manchester, Bruce Watson a Timmins, Ontario (Canada), Mark Brzezicky nel Berkshire in Inghilterra e Tony Butler a Londra.
  • I Big Country erano nella lista degli artisti che dovevano esibirsi al Live Aid del 1985, ma per motivi di tempo, la loro esibizione è stata cancellata all'ultimo momento; hanno comunque preso parte all'esecuzione finale di Do They Know It's Christmas?.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album ed EP[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Posizione in classifica Album
U.S. Hot 100 U.S. Modern Rock U.S. Mainstream Rock UK Singles Chart
1982 Harvest Home - - - 91 The Crossing
1983 Fields Of Fire 52 (1984) - - 10 The Crossing
1983 In A Big Country 17 - 3 17 The Crossing
1983 Chance - - - 9 The Crossing
1984 Wonderland 86 - 48 8 Wonderland EP
1984 East of Eden - - - 17 Steeltown
1984 Where the Rose Is Sown - - - 29 Steeltown
1985 Just a Shadow - - - 26 Steeltown
1986 Look Away - - 5 7 The Seer
1986 The Teacher - - - 28 The Seer
1986 One Great Thing - - - 19 The Seer
1988 King of Emotion - 11 20 16 Peace in Our Time
1989 Peace in Our Time - - - 39 Peace in Our Time
1993 The One I Love - 17 34 - The Buffalo Skinners

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk