Banditismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il banditismo[1] è un fenomeno criminale e delinquente, talvolta associato a devianza psicologica[senza fonte], che può presentare risvolti socio-politici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il banditismo è un fenomeno sociale presente fin dalla storia antica, tanto che la sua storia è intrecciata con la proprietà privata[2]. Di questa antichità si trova traccia nell'antico testamento, che in diversi passi[3] (e nei Dieci comandamenti) ripete l'ammonimento "non ruberai"[2].

Nell'Italia novecentesca, tale fenomeno fu presente soprattutto in regioni meridionali e insulari come Calabria con Giuseppe Musolino, Sicilia con Salvatore Giuliano e Sardegna con Graziano Mesina e Matteo Boe. Per quanto riguarda la Corsica, i principali esponenti sono stati Giuseppo Antonmarchi, Joseph Bartoli, Nonce Louis Romanetti, Théodore Poli e André Spada.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il bandito agisce spesso ai margini della società, nell'ombra oppure in luoghi isolati. Tale caratteristica ha trovato riscontro in romanzi ed opere letterarie in cui la figura del bandito assume tratti eroici o romantici. I banditi si impossessano di proprietà altrui, ricorrendo a minacce e/o violenza: agiscono spesso in bande, composte perlopiù di individui giovani e di sesso maschili, in quanto più facili da manovrare[2].

Banditi e gruppi famosi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i banditi che hanno ispirato leggende, si ricordano: Robin Hood, i pistoleri del West e i briganti dell'Italia meridionale Luigi Alonzi e Carmine Crocco (attivi durante il Risorgimento e nei primi decenni del Regno). Gruppi famosi sono invece Raubritter, Aiduchi, Uscocchi, Armatoli e Cangaço.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In lingua gotica bandwjan = fare un segnale, in latino medievale bandire = esiliare, in lingua francese bannir.
  2. ^ a b c «Banditry» in P. Sterns (cur.), Enc. of Social History, NY, 1994, pp.76-78
  3. ^ 20,15; 5,19; 19,11

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]