Banca Popolare di Verona - S. Geminiano e S. Prospero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Banca Popolare di Verona -
S. Geminiano e S. Prospero
StatoItalia Italia
Fondazione1º luglio 2007 a Verona
Chiusura27 dicembre 2011
GruppoBanco Popolare
SettoreBanca

La Banca Popolare di Verona - S. Geminiano e S. Prospero S.p.A. è stata una banca facente parte del gruppo bancario Banco Popolare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stata costituita il 1º luglio 2007 contestualmente alla fusione tra il Banco Popolare di Verona e Novara e la Banca Popolare Italiana (ex Banca Popolare di Lodi) che hanno fondato il gruppo bancario Banco Popolare: a seguito del conferimento del ramo di azienda bancaria dell'ex Banco Popolare di Verona e Novara, viene costituita una nuova società – controllata al 100% dalla capogruppo Banco Popolare S.C. – denominata "Banca Popolare di Verona - S. Geminiano e S. Prospero S.p.A.".

Rimane con la propria rete degli sportelli, una società autonoma fino al 27 dicembre 2011, quando è stata incorporata nella capogruppo Banco Popolare S.C..[1].

Marchi territoriali[modifica | modifica wikitesto]

La Banca Popolare di Verona - S. Geminiano e S. Prospero S.p.A. aveva sede legale e direzione generale a Verona ed era presente principalmente nel nord-est ed in misura marginale in Lombardia e nelle Marche con i marchi di rete:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Progetto Grande Banca Popolare, su gruppobancopopolare.it. URL consultato il 16 gennaio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]