Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Banca Fideuram)
Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 2015
Sede principale Italia Roma, Piazzale Giulio Douhet, 31
Gruppo Intesa Sanpaolo
Persone chiave
  • Matteo Colafrancesco, presidente
  • Paolo Molesini, amministratore delegato
Settore Banche
Prodotti
  • Servizi bancari
  • Servizi finanziari
  • Servizi assicurativi
  • Servizi previdenziali
Sito web www.fideuram.it

Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A., spesso abbreviata semplicemente in Fideuram S.p.A.,[1] è un istituto bancario italiano d'investimenti che si occupa della produzione e della distribuzione di servizi e di prodotti finanziari per la gestione di patrimoni personali.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1968 l'Istituto Mobiliare Italiano rilevò le attività finanziarie della International Overseas Services e fondò una società per azioni allo scopo di gestirle sul territorio nazionale. Il nuovo organismo prese il nome di Fideuram S.p.A. (acronimo di Fiduciaria Europeo-Americana) ed era costituito da una rete di circa trecento private banker.[3]

Nel 1992 la Fideuram S.p.A. si fuse con Banca Manusardi, un istituto di credito lombardo quotato alla Borsa di Milano, ne acquisì gli sportelli bancari e mutò il nome in Banca Fideuram.[4] Nel 2000 Banca Fideuram acquisì la Wargny Associés, espandendosi in Francia,[5] e nel 2002 acquisì Sanpaolo Invest SIM, diventando la prima rete multicanale in Italia.[6]

Nel 2008 inglobò la rete di promotori finanziari della Cassa di Risparmio di Firenze e nel 2010 acquistò Banca Sara.[7] Il 31 dicembre 2014 Banca Fideuram si posizionò al primo posto in Italia per consistenze patrimoniali, gestendo capitali per oltre 90 miliardi di euro.[8] Si è inoltre aggiudicata le edizioni 2010 e 2014 dell'Oscar di Bilancio.[9]

Il 1º luglio 2015, con l'acquisizione di Intesa Sanpaolo Private Banking, Sirefid e Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse), Banca Fideuram ha cambiato la sua denominazione in Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking.[1] Con 187 miliardi di euro di masse amministrate, il nuovo organismo costituisce la prima banca private in Italia e la quarta dell'Eurozona.[10][11]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il vecchio logo, utilizzato fino al 2015.

Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, particolarmente orientata verso una clientela con disponibilità finanziarie elevate,[12][13] opera mediante private banker che si occupano in prima persona del cliente e delle sue necessità. Fa parte del Gruppo Intesa Sanpaolo, che ne possiede l'intero capitale sociale.[2]

Inoltre, Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking svolge la sua attività in cinque nazioni europee mediante nove società controllate: Fideuram Fiduciaria (Italia), Intesa Sanpaolo Private Banking (Italia), Fideuram Investimenti SGR (Italia), Sanpaolo Invest SIM (Italia), Sirefid (Italia), Fideuram Asset Management (Irlanda), Intesa Sanpaolo Private Banking (Svizzera), Fideuram Bank (Lussemburgo) e Financière Fideuram (Francia). Detiene inoltre il controllo indiretto di Euro-Trésorerie (Francia).[14]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

L'organico di Banca Fideuram prima della fusione, al 31 dicembre 2014, era costituito da 5.044 private banker, iscritti all'albo dei promotori finanziari, e da 1.445 dipendenti. La società conta 324 uffici di consulenza e 96 sportelli bancari dislocati sul territorio nazionale, così distribuiti:[15]

Capozona Sportelli bancari
Torino Torino Corso Stati Uniti, Torino Cairoli, Torino Re Umberto, Alba, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Ivrea, Moncalieri, Novara, Verbania, Sanremo, Savona, Genova Dante, Genova Maristi, La Spezia.
Milano Milano Porta Romana, Milano Erculea, Milano Donegani, Abbiategrasso, Bergamo, Brescia, Busto Arsizio, Cernusco sul Naviglio, Como, Cremona, Darfo Boario Terme, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Pavia, Rho, Seregno, Sesto San Giovanni, Treviglio, Varese.
Vicenza Vicenza, Belluno, Bolzano, Mestre, Padova, Pordenone, Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Verona, Trento.
Bologna Bologna, Cesena, Ferrara, Forlì, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini.
Firenze Firenze Tornabuoni, Firenze Santelli, Firenze Edison, Arezzo, Empoli, Lucca, Massa, Pisa, Prato, Siena, Livorno, Montecatini, Ancona, Macerata, Perugia.
Roma Roma Douhet, Roma Parioli, Roma Cicerone, Roma Gregorio VII, Cagliari, Latina, Frosinone (punto di servizio), Roma Villa Emiliani (punto di servizio), Roma Orazio (punto di servizio).
Napoli Napoli Direzionale, Napoli Alvino, Napoli Incoronata, Napoli Chiaia, Bari, Caserta, Catania, Foggia, Lecce, Messina, Palermo, Pescara, Salerno, Reggio Calabria, Siracusa.

Consiglio di amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il consiglio di amministrazione di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking è così composto:[16]

  • Matteo Colafrancesco, presidente.
  • Franca Cirri Fignagnani, vicepresidente.
  • Paolo Molesini, amministratore delegato.
  • Claudia De Benedetti, consigliere.
  • Cesare Dosi, consigliere.
  • Oscar Giannoni, consigliere.
  • Cesare Imbriani, consigliere.
  • Piero Luongo, consigliere.
  • Giuseppe Russo, consigliere.
  • Filippo Mammola, segretario del consiglio di amministrazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il 1º luglio nasce Fideuram SpA. URL consultato il 5 luglio 2015.
  2. ^ a b Il mondo di Fideuram. URL consultato il 15 novembre 2014.
  3. ^ Banca Fideuram - Costituzione, azionariato e patrimonio. URL consultato il 15 novembre 2014.
  4. ^ La storia. URL consultato il 15 novembre 2014.
  5. ^ Banca Fideuram perfeziona acquisto di Wargny Associés. URL consultato il 5 luglio 2015.
  6. ^ La nostra storia. URL consultato il 15 novembre 2014.
  7. ^ Banca Fideuram (Intesa Sanpaolo) compra il 100% di Banca Sara. URL consultato il 15 novembre 2014.
  8. ^ Banca Fideuram: masse amministrate a 90,2 mld di euro alla fine del 2014. URL consultato il 4 luglio 2015.
  9. ^ Banca Fideuram vince l'Oscar di Bilancio 2014. URL consultato il 04 gennaio 2015.
  10. ^ Promotori, nasce Superfideuram. URL consultato il 4 luglio 2015.
  11. ^ Superfideuram, fatta la squadra. URL consultato il 4 luglio 2015.
  12. ^ Banca Fideuram punta sui «paperoni». URL consultato il 15 novembre 2014.
  13. ^ Fideuram, con Intesa Private Banking diventa una delle principali realtà europee di settore. URL consultato il 15 novembre 2014.
  14. ^ Il nostro gruppo. URL consultato il 4 luglio 2015.
  15. ^ Dove siamo. URL consultato il 4 luglio 2015.
  16. ^ Consiglio di amministrazione. URL consultato il 4 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]