Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Balad (Iraq)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 34°00′59″N 44°08′43″E / 34.016389°N 44.145278°E34.016389; 44.145278 Balad (in arabo: بلد) è una città irachena sita 80 km a nord di Baghdad, nel Governatorato di Salah al-Din. Si trova all'interno dei confini del cosiddetto Triangolo sunnita, malgrado Balad sia a maggioranza sciita. La popolazione ammonta a circa 100.000 abitanti. È il principale centro urbano del Distretto di Balad.

Storia antica[modifica | modifica wikitesto]

Nella città di Balad esisteva una dār al-sikka (zecca) in cui si coniarono numerose monete musulmane d'argento (dirham).
A Balad nacque nel 1077 il noto filosofo e medico Abū l-Barakāt Hibat Allāh, un ebreo diventato musulmano che fu al servizio di alcuni Califfi abbasidi e Sultani selgiuchidi e che fu autore del celebre Kitāb al-Muʿtabar.[1]

Campi militari[modifica | modifica wikitesto]

Situata nel comune di Yethrib, l'installazione è nota ufficialmente come Joint Base Balad, precedentemente LSA Anaconda e Base aerea di Balad. Il nome della base era, all'epoca di Saddam Hussein, "Base aerea al-Bakr" (in arabo: قاعدة البكر الجوية, Qāʿida al-Bakr al-Jawwiyya). La base attualmente ospita numerose unità di terra e aeree statunitensi, come pure un piccolo distaccamento della Marina da guerra statunitense.

Ai primi del 2007 la base era l'hub centrale per i velivoli operativi in Iraq dell'Aeronautica militare statunitense e un importante punto per il rifornimento dei convogli dell'esercito USA.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pubblicato da Şerefettin Yaltkaya (Hyderabad 1939).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]