Arrows A6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arrows A6
Arrows A6 2008 Silverstone Classic.jpg
Una Arrows A6 al Silverstone Classic meeting 2008
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Arrows
Categoria Formula 1
Squadra 1983
Arrows Racing Team
1984
Barclay Nordica Arrows BMW
Progettata da Dave Wass
Sostituisce Arrows A5
Sostituita da Arrows A7
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in alluminio
Motore Ford Cosworth DFV 3.0 V8
Trasmissione Hewland FGA400
Dimensioni e pesi
Lunghezza 2692 mm
Larghezza 1791 mm
Altezza 1670 mm
Passo 2692 mm
Peso 540 kg
Altro
Carburante Valvoline
Pneumatici Goodyear
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Brasile 1983
Piloti 1983
29. Marc Surer
30. Chico Serra
30. Alan Jones
30. Thierry Boutsen
1984
17. Marc Surer
18. Thierry Boutsen
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
22 0 0 0

L' Arrows A6 fu una vettura di Formula 1 che venne utilizzata dalla scuderia inglese nella stagione 1983 e all'inizio della stagione 1984. Progettata da Dave Wass veniva spinta dal motore Ford Cosworth DFV, montato su una monoscocca di alluminio. Dotata di cambio Hewland FGA400 e pneumatici Goodyear. La vettura era sostanzialmente l'adattamento al nuovo regolamento tecnico della vettura del 1982. Erano infatti state vietate le minigonne e introdotto il fondo piatto tra asse anteriore e posteriore.

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Il suo miglior risultato fu il quinto posto ottenuto in due occasioni (con Marc Surer nel Gran Premio degli Stati Uniti-Ovest 1983 e con Thierry Boutsen nel Gran Premio di San Marino 1984); ottenne inoltre tre sesti posti (due con Surer nel 1983 e uno con Boutsen nel 1984). Partì dalla terza fila con Surer nel Gran Premio degli Stati Uniti-Est 1983.

Formula 3000[modifica | modifica wikitesto]

Il telaio venne impiegato anche nella prima edizione del campionato europeo di F3000, nel 1985, in cui era ammesso l'uso di vetture di F1 degli anni precedenti, motorizzate con propulsori da 3000 cm³.

L'A6 venne utilizzata in quattro gare dal team Roger Cowman Racing, con alla guida Slim Borgudd. Il miglior risultato fu il quarto posto nel Gran Premio di Roma a Vallelunga.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1