Annibale Rucellai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Annibale Rucellai
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Carcassonne (1569-1601)
 
Nominato vescovo1º aprile 1569 da papa Pio V
Consacrato vescovo24 aprile 1569 dal cardinale Giovanni Francesco Gambara
Deceduto28 gennaio 1601 a Roma
 

Annibale Rucellai (... – Roma, 28 gennaio 1601) è stato un vescovo cattolico e consigliere papale italiano.

Stemma Rucellai

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella famiglia patrizia fiorentina dei Rucellai, seguì come consigliere Caterina de' Medici in Francia, dove ottenne il vescovado di Carcassonne. Suo zio era Giovanni della Casa, che gli scrisse numerose lettere alcune delle quali rimaste famose perché alla base dell'opera Galateo overo de' costumi.

Trasferitosi a Roma, ricoprì l'incarico di governatore della città e vice cappellano sotto papa Paolo IV. Tra i suoi editti si ricordano quelli contro il banditismo (1590 circa) e soprattutto quello per la salvaguardia degli ebrei del ghetto, che vietava a chiunque di molestare, ingiuriare e arrecare danno alle persone di fede ebraica.

Morì nel 1601.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Carcassonne Successore BishopCoA PioM.svg
Vitellozzo Vitelli
(amministratore apostolico)
1º aprile 1569 - 28 gennaio 1601 Christophe de L'Estang
Controllo di autoritàVIAF (EN4920038 · ISNI (EN0000 0000 0654 8641 · BAV 495/105212 · BNF (FRcb104838113 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-4920038