Ann Carol Crispin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ann Carol Crispin, nata Ann Carol Tickell, nota anche con lo pseudonimo di A.C. Crispin (Stamford, 5 aprile 1950Waldorf, 6 settembre 2013), è stata una scrittrice di fantascienza statunitense. Ha pubblicato ventitré romanzi, scritto diverse trasposizioni letterarie di Star Trek e Star Wars e ha creato una serie di romanzi di fantascienza intitolata Starbridge.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Ann C. Crispin come scrittrice iniziò nel 1983. Come scrittrice di romanzi tratti da serie televisive o film era conosciuta per aver sviluppato del background e gli aspetti emozionali del personaggi conosciuti sullo schermo.[1]

Due dei suoi romanzi di Star TrekIl figlio del passato e Il guardiano del tempo — sono sequel dell'episodio della terza stagione della Serie classica Un tuffo nel passato, che parlano del figlio di Spock e di Zarabeth.[2] Il figlio del passato è stato il primo romanzo originale basato su Star Trek a comparire sulla lista dei best seller del New York Times.[3] Il suo romanzo più recente su Star Trek è Sarek, cronologicamente ambientato dopo il film Star Trek VI: Rotta verso l'ignoto. La sua opera bsata su Star Wars più conosciuta, La Trilogia di Ian Solo, racconta la vita di Ian Solo prima degli eventi di Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza.[1] Crispin ha anche scritto le trasposizioni della miniserie V - Visitors[1] e del film Alien - La clonazione, come del film Sylvester, con protagonisti un cavallo ed una ragazza interpretata da Melissa Gilbert.[4]

Crispin ha anche creato una propria serie di romanzi intitolata Starbridge, diretta principalmente ai giovani lettori.[1]

Crispin è stata Eastern Regional Director,[1] e poi Vice Presidente, dell'associazione Science Fiction and Fantasy Writers of America (SFWA).[5] Con Victoria Strauss, ha fondato Writer Beware, un gruppo che fa parte della SFWA Che mette in guardia gli aspiranti scrittori da agenti, curatori ed editori che potrebbero raggirarli.[5] Writer Beware è stato fondato nel 1998, ed ha assistito le forze dell'ordine e le autorità civili nel perseguire i truffatori di scrittori.[1][6]

Il 19 aprile 2013, la Crispin è stata candidata al Premio Grand Master dalla International Association of Media Tie-In Writers (IAMTW).[1][7]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 settembre 2013, StarTrek.com ha pubblicato il messaggio d'addio della Crispin dopo che il tumore, con cui aveva lottato a lungo, è degenerato divenendo terminale. Nel messaggio la Crispin ha detto, "Voglio ringraziare tutti per i vostri auguri e preghiere. Temo che le mie condizioni si stiano deteriorando. Sto facendo del mio meglio per essere positiva, ma probabilmente non mi rimane molto tempo. Voglio che tutti sappiate che sto ricevendo cure eccellenti e sono circondata da familiari e amici."[8].

È morta solo tre giorno dopo il suo messaggio d'addio, all'età di 63 anni.[9]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Storie brevi di Star Wars

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Matt Schudel, A.C. Crispin dies at 63; author of sci-fi and tie-in novels, Washington Post, 7 settembre 2013. URL consultato l'8 settembre 2013.
  2. ^ (EN) Ellen Cheeseman-Meyer, The Yesterday Saga: Yesterday’s Son and Time for Yesterday, su Tor.com, 5 aprile 2012. URL consultato il 10 settembre 2013.
  3. ^ (EN) Talking Trek and Pirates with Author A.C. Crispin, su StarTrek.com, 11 aprile 2011. URL consultato il 23 novembre 2017.
  4. ^ (EN) Associated Press, AC Crispin, science fiction author and advocate against literary scams, dies at age 63, in Washington Post, 6 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2013).
  5. ^ a b (EN) ABOUT WRITER BEWARE ®, su Science Fiction & Fantasy Writers of America. URL consultato l'8 settembre 2013.
  6. ^ (EN) In Memoriam: A. C. Crispin, su Science Fiction & Fantasy Writers of America, 6 settembre 2013. URL consultato il 6 settembre 2013.
  7. ^ (EN) Locus, Crispin named Grandmaster by the International Association of Media Tie-In Writers, su locusmag.com, 24 aprile 2013. URL consultato il 23 novembre 2017.
  8. ^ (EN) Ann Crispin Says Goodbye, su StarTrek.com, 3 settembre 2013. URL consultato il 23 novembre 2017.
  9. ^ (EN) Remembering Trek Author Ann Crispin 1950-2013, su StarTrek.com, 6 settembre 2013. URL consultato il 23 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN65372545 · ISNI (EN0000 0000 7360 2943 · LCCN (ENn82257584 · GND (DE1100193480 · BNF (FRcb120585014 (data)