V - Visitors (miniserie televisiva 1983)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
V - Visitors
Titolo originale V
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1983
Formato miniserie TV
Genere fantascienza
Puntate 2 Modifica su Wikidata
Durata 197 min
Lingua originale inglese
Rapporto 4:3
Crediti
Regia Kenneth Johnson
Sceneggiatura Kenneth Johnson
Interpreti e personaggi
Produttore Chuck Bowman
Produttore esecutivo Kenneth Johnson, Brandon Tartikoff
Casa di produzione Kenneth Johnson Productions, Warner Bros. Television
Prima visione
Prima TV originale
Dal 1º maggio 1983
Al 2 maggio 1983
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano
Dal 7 ottobre 1984
Al 21 ottobre 1984
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Seguiti V - Visitors (1984)
Remake V (serie televisiva)

V - Visitors (V) è una miniserie televisiva statunitense andata in onda su NBC nel maggio 1983.

Venne seguita da una seconda miniserie (V: The Final Battle) e da una serie televisiva, Visitors.

In Italia venne trasmessa, nel 1984 su Canale 5 insieme alla miniserie successiva V: The Final Battle con un unico titolo V - Visitors.

Nel 2009 viene prodotto un remake della serie, V.

Puntate[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Prima TV USA Prima TV Italia
Prima puntata 1º maggio 1983 7 ottobre 1984
Seconda puntata 2 maggio 1983 14 ottobre 1984

Prima puntata[modifica | modifica wikitesto]

Decine e decine di dischi volanti giungono sulla Terra e si fermano sopra le principali città del nostro pianeta. Gli alieni prendono contatto con i terrestri e forniscono la spiegazione circa il loro arrivo: vengono dal quarto pianeta della stella Sirio e sono venuti sulla Terra in pace, bisognosi di alcune risorse che sul loro pianeta di origine stanno esaurendosi. Non tutti però sono disposti ad accettare la storia raccontata dai Visitatori al mondo intero. Fra questi, il reporter Mike Donovan, il quale sale di nascosto a bordo dell'astronave madre e si ritrova di fronte ad una realtà agghiacciante e pericolosa: gli alieni sono in realtà dei rettili, celati da un aspetto umano, che si cibano di animali ancora vivi. Nel frattempo, comincia una sistematica persecuzione degli scienziati del pianeta. Donovan è costretto a nascondersi, braccato dai Visitatori, i quali hanno preso possesso anche di tutti i mezzi di comunicazione.

Seconda puntata[modifica | modifica wikitesto]

I dubbi sulle vere intenzioni dei Visitatori cominciano a serpeggiare fra molti terrestri al punto che si è costituito un vero e proprio movimento di Resistenza, che ora può già contare su un discreto numero di persone. Donovan, sull'astronave madre dei Visitatori, viene catturato da Diana, ma uno degli alieni, Martin, riesce a far fuggire il reporter. Mike viene a conoscenza del fatto che esistono alcuni alieni che sono contrari ai piani del loro capo supremo. Fra le risorse che mancano sul pianeta dei Visitatori ne esiste una alla quale potrebbero sopperire gli abitanti stessi della Terra: il cibo. La Resistenza ottiene la sua prima vittoria, ma subisce numerose perdite quando gli alieni attaccano il campo dei terrestri ed uccidono la moglie di Maxwell. Sull'astronave madre, Robin ha un incontro intimo con l'alieno Brian. Juliet e Elias mandano un messaggio spaziale ai nemici dei Visitatori.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Visitors.

Serie televisive derivate[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Visitors (serie televisiva) e V (serie televisiva).

Il grande successo ottenuto dalle due miniserie, portò alla realizzazione nel 1984 di una serie televisiva in 19 episodi: Visitors.

Dal 2009 viene invece prodotto il remake V.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione